Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 18.04 del 7 Luglio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Scandicci-Massese 2-0, retrocessi

Dopo sette anni i bianconeri tornano in Eccellenza

il triste epilogo
Scandicci-Massese 2-0, retrocessi
Massa - SCANDICCI: Martinelli, Vinci, Giampa, Sinisgallo, Pezzati, Manganelli, Ballardini, Poli, Pecchioli, Pietrobattista, Saccardi. A disp.: Timperanza, Luka, Frascadore, Cauterucci, Martini, Bigica, Campagna, Caniggia, Mertiri. All.: Davitti Claudio
MASSESE: Ricci, Mariotti, Granai, Fatta, Mosti, Imperatrice, Pedruzzi, Lucaccini, Cito, Mazzucchelli, Aldrovandi. A disp.: Pinarelli, Canale, Nardini, Molinaro T., Brondi, Galloni, Manfredi, Imbrenda, Molinaro. All.: Malfanti Paolo
ARBITRO: Mucera Giuseppe di Palermo
RETI: 16° Manganelli, 70° Aut. Mariotti

SCANDICCI- Con la sconfitta di oggi sul campo dello Scandicci per 2-0 è matematicamente arrivato il triste epilogo della U.S Massese 1919: la società bianconera dopo 7 anni di Serie D retrocede e torna in Eccellenza.

Una stagione veramente assurda quella dei bianconeri. Dopo la cessione della proprietà ai tifosi da parte di Turba dello scorso anno, il primo passaggio di consegne a metà giugno 2018 alla coppia Buzzegoli/Del Giudice, durata poco più di 20 giorni; poi la cordata Italo-Svizzera (fine luglio) del direttore generale Paolo Taveggia e mister Caneo, morta sul nascere; dopodichè il gruppo di Cuneo (metà settembre) dell'avvocato Fulvio Monachesi e del subentrato presidente Leonardi. Quest'ultima sembrava quella più accreditata, partì bene con un allenatore top come Bonuccelli e dei giocatori di livello in rosa, ma poi i soldi non sono mai arrivati e, tra infortuni e partite sfortunate, l'epilogo è stato ultima posizione con esodo di giocatori nel mercato di dicembre e fuga di tutta il gruppo piemontese. Dopo questa ultima e pessima gestione, la proprietà è definitivamente tornata in mano ai tifosi che, avvalendosi dell'aiuto di nuovi arrivi in società, come il commercialista Nicola Cencetti e il collaboratore tecnico Mario Manfredi, e di alcuni innesti in rosa, hanno cercato in tutti i modi di risollevare la squadra, ma ormai era già troppo tardi. Così arriva anche l'addio di mister Bonuccelli e rimane al timone il suo vice Paolo Malfanti che riesce a tenere il gruppo unito, ma non a trovare la tanto ambita vittoria, mancante dal 25 novembre (vittoria per 3-2 a Gavorrano). I tre punti non arriveranno più fino alla matematica retrocessione di oggi con 4 giornate di anticipo.

Additare il colpevole o i colpevoli in questo momento è inutile e riduttivo. Tra proprietà fasulle e ballerine, amministrazione comunale pressappoco assente e pochissimi imprenditori locali disposti a contribuire, la stagione del centenario è iniziata male e finita peggio, e la retrocessione è l'inevitabile conclusione. Adesso non rimane che sperare in un nuovo progetto serio, ambizioso e duraturo che parta già dai prossimi giorni e che abbia il fine di costruire una rosa all'altezza del blasone della città e della sua tifoseria.
Domenica 7 aprile 2019 alle 17:59:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News