LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.55 del 21 Settembre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Savona ai raggi X: gli avversari dei bianconeri

Domenica al "Bacigalupo" di scena lo scontro tra due delle più blasonate formazioni del Girone E. Il Savona capolista recupera Ferrando e spera anche Gomes, nella Massese rientro di Sgambato e Frugoli.

Savona ai raggi X: gli avversari dei bianconeri
Massa - Domenica prossima gli occhi di tutti gli interessati al Girone E di Serie D saranno ovviamente puntati sullo stadio "Bacigalupo" di Savona dove andrà in scena il big match di giornata tra i padroni di casa, unica formazione a punteggio pieno in attesa del recupero del Seravezza, e la Massese di mister Cristiano Zanetti che riavrà finalmente a disposizione il difensore Sgambato e il bomber Frugoli pronti per il loro debutto ufficiale in campionato. Andiamo quindi a dare un'occhiata nello specifico ai prossimi avversari dei bianconeri toscani.

Cenni storici - Il Savona FBC venne costituito il 20 giugno 1907 come "Sezione Giuochi" della Fratellanza Ginnastica Savonese su iniziativa di Cesare Lanza e Nicolò Pessano. In onore alla Fratellanza Ginnastica furono scelti come colori sociali il bianco e blu, modificati però a "striscioni" verticali. Negli ultimi 40 anni il club ha militato in vari campionati minori come la Serie C1, la Serie C2, la Serie D e l'Eccellenza. Dall'anno 1986-87 al 2001-02 attraversò un periodo di crisi in cui giocò sempre nelle serie dilettantistiche. Riuscì a risalire in C2 per due stagioni, per poi retrocedere nuovamente nel 2005 e tornare in Serie D, fino alla stagione 2009-2010.In seguito a pesanti deficit economici, il 23 dicembre 2011 il Tribunale di Savona ha dichiarato il fallimento della società. Il 13 marzo 2012 il Cavaliere Aldo Dellepiane rileva e salva il Savona Calcio, presenta l'offerta e compra la società per 1 euro, accollandosi però i debiti sportivi e gli oneri dell'esercizio provvisorio. Il 9 maggio 2012 il Savona calcio getta definitivamente le basi per costruire il suo futuro. Il 29 giugno 2012 il Savona Fbc Srl rileva il titolo sportivo dalla fallita Savona 1907 fbc Spa ed espleta le formalità per iscriversi al campionato di Lega Pro: una nuova avventura comincia. Inizia così per i tifosi del Savona un periodo di grandi soddisfazioni. Il 5 maggio 2013 il Savona ottiene matematicamente la promozione in Prima Divisione, 39 anni dopo l’ultima partecipazione. Nella stagione 2013/2014 la squadra del Cav. Dellepiane disputa un eccellente campionato qualificandosi per i play-off valevoli per l’accesso in Serie B. Dopo avere superato il Vicenza ai rigori in una storica gara allo Stadio Romeo Menti, la cavalcata degli striscioni viene interrotta in semifinale dalla Pro Vercelli, che in finale otterrà la promozione in cadetteria.
Saltando all'ultima stagione di Serie D, sotto la guida di mister Sandro Siciliano, il Savona chiude in terza posizione per poi perdere la finale play off proprio contro la Massese al "Degli Oliveti".

L'allenatore - Dopo il Play - Off perso proprio contro la Massese la scorsa stagione mister Sandro Siciliano non è stato confermato e si è accasato in Piemonte alla Folgore Caratese attualmente prima in classifica con 9 punti in 3 giornate nel Girone A. Al suo posto è arrivato sulla panchina degli "Striscioni" mister Luca Tabbiani che torna quindi nel savonese, dove era già stato sulla panchina del Vado, dopo l'ottimo campionato con la Lavagnese portata a disputare i Play - Off del Girone E nello scorso torneo. Tabbiani, ex giocatore professionista come maglie quali Genoa, Cremonese, Triestina, Pisa e Bari, ha una vocazione al gioco offensivo e il suo modulo preferito è il 4 - 3 - 3.

Il mercato - Campagna acquisti di prim'ordine quella portata avanti dal D.s. Canepa. Dopo la grandissima scorsa stagione è partito bomber Jacopo Murano, capocannoniere con 27 reti del torneo, accasatosi con un triennale alla Spal che poi lo ha girato in prestito in Lega Pro al Trapani dove l'attaccante non ha perso il vizietto andando già in rete in quattro occasioni tra Coppa Italia e campionato. Insieme a lui le maggiori rinunce sono state quelle dell'altro attaccante Boggian anch'esso salito in Lega Pro alla Pistoiese tramite il Carpi che ne ha rilevato il cartellino, il fantasista Napello passato a vestire la casacca del San Marino, il difensore Monticone che ha seguito mister Siciliano alla Folgore Caratese, l'altro difensore Mariotti accasatosi alla Correggese e il centrocampista Fenati ceduto proprio alla Massese in quella che per lui sarà una gara da ex. Insomma principalmente bisognava puntellare l'attacco e la difesa. La campagna acquisti degli "Striscioni" è stata sontuosa. Tabbiani ha voluto portare con sé molti elementi che hanno fatto le fortune della sua Lavagnese. Per la difesa ecco Vittiglio che ha giocato e segnato anche una rete in Serie A con il Pescara, il giovane e promettente centrocampista classe '97 scuola Sampdoria Bacigalupo, l'altro centrale difensivo Venneri, il giovane portiere fuori quota classe '98 Bellussi e la forte ala offensiva Tognoni, sei reti in bianconero, che vanta anche una lunga militanza in Lega Pro con la Carrarese con 38 presenze e 1 rete in tre stagioni. Per completare la ricostruzione del reparto difensivo dalla Lega Pro, e precisamente dal Forlì, è arrivato Vincenzo Cammaroto jolly che può anche essere utilizzato in mediana davanti alla difesa e bravissimo sui calci piazzati tanto che nella stagione con il RapalloBogliasco mise a segno 7 marcature. Elemento di spicco per il centrocampo è invece l'ex Casale e Sanremese che nella scorsa stagione in Piemonte realizzò addirittura 10 reti. Importante poi l'innesto dell'esterno alto mancino Andrea Anselmo vera rivelazione con il Finale nello scorso torneo con 7 reti all'attivo. I maggiori sforzi sono poi stati fatti per rinnovare completamente l'attacco con tre acquisti di grande spessore. Ecco quindi il classe '85 Andrea Dalessandro, che con Tabbiani aveva già condiviso l'esperienza di Vado realizzando 9 reti, e che vanta in carriera oltre 150 realizzazioni tra i dilettanti (Serie D ed Eccellenza). Dalla Caronnese, forte compagine del Girone A, prelevato il fortissimo Denis Mair attaccante friulano classe '85 che può agire sia da prima che da seconda punta. Negli ultimi due campionati a Caronno Pertusella ha messo a segno 32 reti complessive, mentre nella precedente esperienza con Tabbiani al Vado furono addirittura 18 i gol in una stagione. In una carriera spesa esclusivamente tra professionisti e Serie D poco più di 110 le realizzazioni in carriera di cui due nelle prime due giornate di questo torneo. La ciliegina sulla torta finale è stata però l'ingaggio dell'ex stella dell'Under 21 portoghese (dove militava con Joao Mario) ossia il centravanti Gomes de Pina Alberto Aladje che nell'unico torneo di Serie D disputato, la scorsa stagione a Ponsacco, ha realizzato 15 reti in 27 partite, ma soprattutto messo in mostra uno strapotere fisico devastante tanto da attirare su di lui gli interessi di un club cadetto come il Carpi. Il classe '93 dal doppio passaporto portoghese e guineano in carriera ha poi militato tra Lega Pro e Serie B con squadre come Padova, Aprilia, Sassuolo, Delta Porto Tolle, Pro Vercelli, Vicenza, Prato e Ischia mettendo a segno complessivamente 12 reti in quattro stagioni. Il mercato savonese è completato ovviamente da giovani interessanti quali possono essere gli ex Primavera sampdoriani Cioce e Massa e l'ex Primavera del Genoa Grani.

La rosa - Come visto la rosa del Savona è veramente rivoluzionata rispetto alla scorsa stagione, ma tra le conferme più importanti abbiamo quella del forte centrale difensivo e capitano Ferrando elemento di sicuro affidamento, grande forza fisica, abile anche in zona offensiva con il suo colpo di testa e grande esperienza in questo torneo. Ecco poi talentuoso esterno di centrocampo fuori quota classe '98 Glarey ottenuto nuovamente in prestito dal Chievo Verona e Gallo mezzala dai buoni tempi di inserimento punto fermo dello scacchiere tattico di mister Tabbiani. Ecco poi il ritorno del difensore Vinasi classe '98 che aveva iniziato la scorsa stagione al Bacigalupo. Veramente interessante infine il francese di origine africana Lumbombo Kalala Kelvin, fuori quota classe '98, in prestito dal Carpi che finì già la scorsa stagione al "Bagicalupo" dopo l'inizio di campionato al Jolly Montemurlo. Esterno d'attacco dotato di una grande falcata, buona tecnica, ottimo tiro e soprattutto grande personalità nonostante l'ancora giovanissima età.

Precampionato - Amichevoli di prestigio sono state quelle del "Bacigalupo" con il Genoa con risultato di 0 - 8 data la grande differenza di categoria e l'ottima prestazione messa in mostra contro lo Spezia Calcio a Pontremoli con risultato finale di 3 - 0 in favore degli aquilotti, ma un primo tempo giocato praticamente alla pari contro una squadra di Serie B e terminato infatti a reti bianche. Ecco poi la vittoriosa amichevole per 2 - 1 con i piemontesi dell'A.c. Bra (Serie D Girone A) e la vittoria con la formazione di Eccellenza ligure della Sestrese con identico punteggio.

Partite ufficiali - Esordio stagionale per il Savona in Coppa Italia con il difficile match contro la Lavagnese al "Bacigalupo" terminato con la vittoria degli Striscioni per 3 - 2. Decisive le reti su punizione dello specialista Cammaroto, e dei bomber Gomes e Mair. Due vittorie su due invece in campionato che ne fanno l'unica squadra a punteggio pieno in attesa del recupero del Seravezza a Scandicci. A griffarle i bomber di Tabbiani. Contro la Rignanese vittoria per 3 - 1 tra le mura amiche grazie alla doppia di Mair e alla rete di Gomes. Ad Arma di Taggia contro l'Argentina decisiva per l'1 - 2 finale la doppietta di Gomes che ha anche centrato una clamorosa traversa.

La possibile formazione - A difesa dei pali ci sarà Bellussi, mentre in difesa ecco il rientro, dopo aver scontato due giornate di squalifica post Play - Off Massese - Savona, di capitan Ferrando. A lasciargli spazio dovrebbe essere Vittiglio con la conferma di Cammaroto anche se quest'ultimo può essere impiegato anche davanti alla difesa. Sulle corsie difensive a destra e sinistra possibile conferma per i giovani Vinasi e Grani. Nel terzetto di centrocampo la mezzala dal gol facile Cardini e il confermatissimo Gallo, terzetto che potrebbe essere completato dal giovane Bacigalupo. In avanti qualche dubbio in più dovuto soprattutto alle condizioni fisiche di Dalessandro e Gomes, quest'ultimo attuale capocannoniere del torneo con tre realizzazioni al pari di Pagnotta della Rignanese. Il primo non ha ancora giocato una partita per problemi muscolari, il secondo è uscito in barella dalla trasferta dello "Sclavi" per una brutta entrata. Lo staff savonese cerca il recupero per l'importante sfida contro i bianconeri, in caso contrario possibilità dell'accentramento del sicuro presente Mair con Tognoni sull'esterno e forse Lumbombo sull'altra corsia. Il recupero del portoghese è comunque possibile per formare il tridente titolare Gomes - Mair - Tognoni.

Una sfida che si preannuncia avvincente e tra due blasonate contendenti ai primi posti della classifica.
Venerdì 15 settembre 2017 alle 10:30:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





FOTOGALLERY


VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News