LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 19.43 del 23 Aprile 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Massese al "Turri" contro uno Scandicci da non sottovalutare

I "Blues" tra Dicembre e Gennaio sono stati rivoluzionati sul mercato e nelle ultime sette partite ne ha vinte cinque. Vangi, Castellani e Serrotti super colpi per la formazione affidata a Grandoni

Massese al `Turri` contro uno Scandicci da non sottovalutare
Massa - Domani, vista la sosta programmata per domenica prossima per le celebrazioni della Santa Pasqua, torna già in campo la Serie D e quindi la Massese. La squadra di Magrini cerca pronto riscatto dopo la deludente prestazione interna contro il San Donato Tavarnelle che è valsa la seconda sconfitta consecutiva dopo quella del "Faraggiana" contro la sorprendente Albissola. Riscatto che andrà cercato nel fortino dello Scandicci, formazione attualmente terzultima in classifica a quota 24 punti e reduce dal K.O. con classico punteggio all'inglese in casa del Real Forte Querceta. Una sconfitta che non deve però ingannare sullo stato di forma dei "Blues" che nelle precedenti sei partite avevano ottenuto cinque vittorie su un totale stagionale di sette successi.

La gara di andata: Era il dodici di Novembre e si giocava la dodicesima giornata e i ragazzi allora allenati da mister Zanetti si imposero di misura per 2 - 1. Vantaggio di Spinosa nel primo tempo, pareggio di Martini ad inizio ripresa e gol vittoria del subentrato Del Nero.

Il mercato invernale: In panchina al "degli Oliveti" sedeva ancora Cioffi, secondo mister stagionale dello Scandicci, mentre da fine Novembre ecco mister Alessandro Grandoni. Squadra praticamente rivoltata come un calzino nel mercato invernale con arrivi importanti a cominciare dall'attaccante Castellani prelevato dalla Folgore Caratese e con un passato alla Sanremese. Ecco poi il doppio innesto d'esperienza dalla Rignanese con il difensore Meacci, classe '79, e la mezzala classe '80 Leo. Dal Seravezza prelevato il terzino mancino fuori quota classe '98 Moriconi, mentre il vero colpaccio è stato quello dell'attaccante Vangi (nella foto, N.d.r.), classe '90, centravanti dal gran fisico prelevato dal Prato, formazione di Serie C. Per lui un ritorno in maglia "blues" dato che nella precedente stagione aveva messo a segno, in 33 apparizioni, 18 marcature. Importante anche l'arrivo a Gennaio del centrocampista classe '86 Serrotti in regime di svincolo ed ex Correggese, Prato e Tuttocuoio in Serie C, Perugia e con un lungo passato proprio allo Scandicci per ben quattro campionati consecutivi. Mercato di riparazione che è proseguito con il centrocampista classe '97 Bragadin arrivato in prestito dalla Prima Squadra della Lucchese in Serie C, con il giovane attaccante classe '99 Folegnani dal Valdinievole Montecatini e con il difensore classe 2000 Gargano arrivato dalla Juniores dell'Aquila Montevarchi. Insomma una squadra totalmente rinnovata e diversa da quella dell'andata. In uscita hanno salutato Cerrettelli (Pistoiese Beretti), Safina (Porta Romana), il forte Bartoccini accasatosi all'ambiziosa Nocerina in Serie D, Penzo (Gambassi) e Casiraghi (Scanzorosciate).

I numeri dello Scandicci: Terzultimo in classifica a quota 24 punti frutto di 7 vittorie (cinque nelle ultime sette partite però, N.d.r.), 3 pareggi e ben 18 sconfitte. 13° attacco del campionato con 33 realizzazioni complessive, quarta peggior difesa con 47 gol al passivo. Tra le mura amiche del "Turri" totalizzati 17 punti , realizzate 16 marcature e subite 17 reti. Per quanto riguarda le reti segnate il capocannoniere è proprio Castellani, arrivato a Dicembre, con 6 marcature. Lo seguono Crocetti a 4, Santucci e Martini a 3, Vinci, Gori e Saccardi insieme ai neo acquisti Vangi e Leo con 2 e Alderotti, Martinelli, Folegnani, Serrotti e Meacci con una segnatura a testa. La squadra di Grandoni trova con più facilità la rete tra il 71° e il 75° (cinque marcature) e tra l'11° e il quarto d'ora del primo tempo (quattro marcature).

La probabile formazione: In porta il giovane classe 2000 Martinelli Francesco sembra in vantaggio su Lensi ('98). Corsia di sinistra per l'ex Seravezza Moriconi ('98), corsia opposta con Martinelli Davide ('97) in vantaggio su Frullini ('98) e Frascatore (2000) soprattutto vista la probabile assenza per infortunio del forte Vinci. Coppia difensiva centrale che si affiderà all'esperienza di Meacci, poi Grandoni dovrà trovare un sostituto dello squalificato Alderotti. A centrocampo Gori - Martini - Serrotti - Leo, mentre la coppia offensiva vedrà sicuramente partire dall'inizio Castellani e dovendo completare gli "under" obbligatori sembra in pole Saccardi ('98). In caso contrario possibilità per il forte Vangi, ma nella rotazione degli "under" qualcun'altro dovrà allora fare posto ad un fuori quota, magari proprio al centro della difesa.

Dopo due prove veramente deludenti la Massese dovrà quindi cercare pronto riscatto al "Turri", ma lo Scandicci è un lontano parente della squadra vista all'andata. Formazioe rivoluzionata, come visto, dal mercato invernale e che ha infilato ben cinque vittorie nelle ultime sette partite. Insomma una squadra che in questo spezzone di campionato sembra addirittura più in forma degli uomini di Magrini che dovrà fare anche a meno degli squalificati Amico e Mosti.
Mercoledì 28 marzo 2018 alle 08:30:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News