Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 19.49 del 21 Gennaio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

L'ex bomber Albanese: «Se tutti gli ex della Massese offrissero 50€ la situazione si risolverebbe»

«Sarebbe bello perché con poco di tutti si potrebbe fare tanto. Sono a disposizione per iniziare questa iniziativa»

L´ex bomber Albanese: «Se tutti gli ex della Massese offrissero 50€ la situazione si risolverebbe»
Massa - Ha giocato a Massa dal 1969 al 1973 e fu uno dei protagonisti della storica promozione in Serie B. Gesualdo Albanese, ex calciatore classe 1948, allenatore e opinionista, che ha la città di Massa nel cuore tanto da tuonare sulla nota pagina facebook solocalciomercato, mandando un appello a tutti gli ex calciatori della lunga storia bianconera, arrivata proprio quest'anno al centenario.

Di seguito l'intero post di solocalciomercato:

“Se tutti gli ex della Massese offrissero 50 Euro si potrebbe risolvere questa situazione. Personalmente sono pronto a dare il mio contributo”. Gesualdo Albanese, calabrese di Caulonia, settant’anni appena compiuti, è un figlio di un calcio romantico, fatto soprattutto di passione e sentimento. Ha letto quanto scritto ieri da Solocalciomercato e ha reagito d’istinto, per amore della Massese.
Eppure anche questo bomber, dal gol facile, si è allontanato dall'ambiente, dopo una lunga esperienza come opinionista. “Ormai di calcio parlano tutti, ma pochi lo capiscono veramente. Da un anno non vedo più una partita”. Si diverte solo con i suoi 160 bambini della Scuola Calcio Cspr, attiva dal 1994, dove è arrivato nel 2010, capace ogni anno di sfornare giovani virgulti da collocare in formazioni professionistiche.
A Massa ha contribuito a fare la storia ed ora, seppur da lontano, è pronto a dare un’altra volta una mano. “Sarebbe bello perché con poco di tutti si potrebbe fare tanto. Sono a disposizione per iniziare per primo questa iniziativa”.
Fu uno dei protagonisti della storica stagione della promozione in serie B, una cavalcata memorabile. “Sono arrivato che non sapevo neppure parlare l’italiano. Dopo la sconfitta contro l’Olbia, siamo andati in ritiro a Castelnuovo Garfagnana, abbiamo fatto una serie utile di ben 19 partite e grazie alla vittoria contro il Pesaro, all’ultima partita, siamo andati in B. Fu un crescendo di entusiasmo, da 800 a 20000 spettatori presenti allo stadio per la gara decisiva. L’anno dopo sono stato anche convocato per l’Italia U23, guidata da Ferruccio Valcareggi. Un sogno”.
Ventitré anni da professionista, in giro per l’Italia, non gli hanno fatto tagliare i rapporti con i bianconeri massesi. “Mi sentivo sempre con Giampiero Vitali, ma anche Francesco Zana e Mario Menconi, solo per citare altri due. A Massa mi sono anche sposato. Insomma è stata una tappa fondamentale non solo per la mia carriera”. Troppo brutto vederla finire così. Ora aspettiamo gli altri, a partire dal mitico Franco Cerilli. Con un bomber come Albanese servono i suoi assist al millimetro.
Sabato 22 dicembre 2018 alle 10:57:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News