LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Il punto, Viareggio e Seravezza le capolista che non ti aspetti

Grandi prove per le prime che annichiliscono Ligorna e Argentina. Massese vince sul Finale, ma convince in parte. Primo successo del Forte Querceta con Buglio. Spaltro e Scalzi lanciano Sestri e Sanremese. Sugli scudi i portieri Nassano e Caruso.

Il punto, Viareggio e Seravezza le capolista che non ti aspetti
Massa - Quarta giornata del Girone E in archivio con 21 marcature totali per quattro vittorie delle squadre impegnate tra le mura amiche, tre le vittorie esterne, mentre un solo segno X quello a reti bianche tra Savona e Ponsacco nel big match del "Bacigalupo". La squadra che segna più gol è la capolista Seravezza Pozzi che infligge quattro reti all'Argentina che replica così il pesante passivo della scorsa domenica. Due le doppiette realizzate da parte di Mancini del Seravezza e dal giovane Spaltro per il Sestri Levante.

Partiamo come sempre dalla Massese che in una gara non particolarmente esaltante trova la prima vittoria casalinga battendo di misura il sempre ostico Finale di mister Buttu. Rocambolesca la rete da tre punti per i ragazzi di mister Cristiano Zanetti con una conclusione di testa di Remorini, dopo lo scambio tra Pasqualini e Frugoli, che incoccia la traversa e il pallone rimbalza sulla schiena del portiere Gallo infilandosi beffardamente in porta. Nella ripresa partita più godibile con Benedetti che sfiora il raddoppio, bravo Gallo a deviare in spaccata, e Genta che tenta la via del pareggio per gli ospiti. Sono i poi neo entrati Taddeucci e Sfinjari a sfiorare la rete, mentre nel finale ci vuole una grande parata di Barsottini per evitare il pareggio dell'altro neo entrato Capoccelli. Bianconeri ora terzi in classifica a due punti dalla vetta.

Continua a sorprendere in positivo il Viareggio di mister Bresciani che cala un bel tris sul Ligorna dominando la prima frazione di gara. Lo spezzino Lamioni bissa il gol di due domeniche fa, ma questa volta gli bastano 40" secondi per trovare la via della rete: Lembo perde palla, l'ex Fezzanese vince fortunosamente un contrasto con Pasciuti e poi piazza un gran bel sinistro a giro che si insacca imparabile sul secondo palo. La risposta genovese è tutta in un tiro centrale di Gallotti che non impensierisce Cipriani. Allora le "zebre" prima si vedono annullare una rete di Vanni su corner di Lamioni, poi lo stesso Vanni trova il raddoppio con un rasoterra che passa in mezzo ad una selva di gambe e sorprende Fenderico. Prima frazione chiusa dalla bellissima rete di Marinai che cala il tris con un sinistro incrociato sul secondo palo. Nella ripresa Monteforte prova a cambiare le cose inserendo forze fresche tra cui il grande ex di turno, lo spezzino Francesco Cantatore che rianima la squadra del presidente Torrice e colpisce anche una clamorosa traversa di testa su azione d'angolo di Panepinto. Vittoria comunque meritata per i toscani che ora guardano tutti dall'alto insieme al Seravezza.

Proprio la squadra neopromossa di mister Vangioni è la grande sorpresa del girone. I verde azzurri infliggono la seconda pesante sconfitta consecutiva all'Argentina. Apre ancora una volta le marcature il fortissimo cubano Samon Reider Rodriguez che spedisce il pallone all'incrocio dei pali su punizione calciata dal limite dell'area. Raddoppio a firma del velocissimo Mancini, preferito inizialmente a Benedetti, che insacca dopo uno scambio con Bedini. Locali che provano a riaprirla realizzando un penalty con lo specialista Acampora concesso per un fallo su Castagna. E' un fuoco di paglia perchè nella ripresa il Seravezza allunga con la doppietta di Mancini di testa, mentre il neo entrato Benedetti cala il poker. Argentina che chiude addirittura in nove per le espulsioni di Prontesti e Castagna e ora la panchina del duo Carruezzo - Podestà traballa in maniera sempre più forte, già oggi attese novità in merito.

A quota otto punti con la Massese troviamo anche Savona e Ponsacco che pareggiano a reti bianche il big match del "Bacigalupo". Mariani su punizione spaventa i locali a cui risponde il giovane Fofana che vede il tiro respinto da Lici. E' il Ponsacco a rendersi però più pericoloso nella prima frazione ancora con Canessa e con Giani colpendo con quest'ultimo un clamoroso palo. Tabbiani deve inserire Dalessandro per un acciaccato Gomes e nella ripresa l'ex Vado con una conclusione dalla distanza manda il pallone a sorvolare la traversa. Ancora Giani per i rossoblu chiama Bellussi alla deviazione in angolo. Finisce con un pareggio a reti bianche che ha messo in mostra un Ponsacco bravissimo ad imbrigliare gli striscioni e provare a fare male in ripartenza. Pesano tra i locali le assenze per infortunio di Vinasi e Glarey che costringono Tabbiani a modificare l'assetto della squadra inserendo Fofana a centrocampo in vece di Gallo.

A quota otto punti sale anche la Lavagnese che si impone in casa della Rignanese centrando la seconda vittoria consecutiva. Sono tre punti d'oro per i bianconeri a segno con bomber Croci in apertura che insacca con una conclusione imparabile all'angolino. A seguire Nassano si supera parando il rigore calciato da Pagnotta. Raddoppio a cinque minuti dalla fine di Gnecchi servito da Bruzzi, mentre proprio al 90° riduce le distanza la formazione biancoverde con il gol di Bennati. Tre punti pesanti per i bianconeri che rivedono l'alta classifica, mentre la squadra di mister Guarducci rimane ancora a quota zero punti dopo quattro giornate di campionato.

Sembra iniziare ad ingranare la corazzata Sanremese che si impone in casa del Montecatini. Tante occasioni per i "matuziani" a cominciare da quella di Anzaghi. Partita sbloccata dalla grandissima giocata di Scalzi che palla al piede si sposta orizzontalmente sul limite dell'area e lascia partire un grandissimo sinistro che si insacca imparabile all'incrocio dei pali. Termali che rispondono con Esposito calcia sul fondo, sul finire di tempo Taddei va vicino al raddoppio per gli ospiti. Raddoppio che si concretizza all'ora di gioco con bomber Lauria che insacca dopo una difettosa respinta di Cappellini. Nel finale Esposito, il migliore dei termali, riduce le distanze su invito di Mitta, ma è troppo tardi. Per la Sanremese tre punti pesanti che riportano la squadra del presidente Bersano a ridosso delle posizioni di testa e sopratutto una prova convincente, finalmente i tanti nuovi sembrano iniziare a trovare i giusti automatismi. Il Montecatini sembra invece squadra ancora troppo "leggerina" per reggere il confronto con certe squadre.

A pari merito con la Sanremese ecco anche l'Albissola che si impone in casa dello Scandicci. I neo promossi di mister Fossati, privi dell'infortunato attaccante spezzino Cargiolli, fanno loro i tre punti grazie alla rete di Bennati che fulmina Lensi con un gran tiro dal limite dell'area. Il centrocampista ospite non è nuovo a conclusioni del genere come già aveva mostrato nella partita in casa del Ligorna. Nella ripresa invece decisivo il portiere Caruso che neutralizza un calcio di rigore a Crocetti blindando tre punti pesanti per i "ceramisti". Lo Scandicci, dopo il primo punto raccolto in settimana grazie al replay del match con il Seravezza, rimane così ancorato a quota 1 in classifica.

Stessa sorte che tocca al San Donato Tavarnelle nello scontro esterno con il Sestri Levante. Tra le due squadre sono infatti i "Corsari" a gioire per la prima vittoria stagionale grazie alla doppietta realizzata dal giovane Spaltro, la scorsa stagione talento della formazione Juniores Nazionale, che ad inizio ripresa porta in vantaggio i suoi con un tocco morbido su centro di Solinas. Passano cinque minuti e i ragazzi di Marmorini pareggiano con il tap - in di Di Vito a seguito della respinta di Adornato scaturita da precedente intervento su conclusione di Giulio Giordani. Spaltro è però scatenato e riporta subito avanti i suoi beffando Giusti troppo fuori dai pali con una bella conclusione e sfiorando subito dopo la tripletta personale impegnando lo stesso Giusti dopo essersi liberato al tiro con una splendida finta di corpo. Un successo che è ossigeno puro per i "Corsari", mentre il San Donato non riesce proprio ad alzare l'asticella delle sue prestazioni.

Infine prima vittoria anche per il Real Forte Querceta a cui sembra essere servito il cambio in panchina da Pagliuca a Buglio dato che la squadra di Forte dei Marmi ha subito la meglio sul Ghivizzano. Decidono il rigore trasformato da Ferretti e il gran gol a giro di Vignali subito dopo il quale i biancorossi rimangono in inferiorità numerica per l'espulsione di Di Paola. Corsi e ricorsi...proprio Pagliuca esordì da subentrato con una vittoria in casa del Ghivizzano la scorsa stagione per 3 - 1, che si di buon auspicio anche per mister Buglio?

I TOP DI GIORNATA

VIAREGGIO e SERAVEZZA: Entrambe capolista forse con un po' di sorpresa, ma sicuramente con pieno merito. La squadra di Bresciani annichilisce il Ligorna, quella di Vangioni domina in casa dell'Argentina trascinata da un super Rodriguez.

CARUSO (Albissola) e NASSANO (Lavagnese): Quando i N°1 sono protagonisti quanto gli attaccanti. Gli estremi difensori delle due formazioni liguri parano un calcio di rigore a testa blindando i tre punti in favore di "ceramisti" e bianconeri rispettivamente contro Scandicci e Rignanese.

SCALZI (Sanremese): Da vedere e rivedere la perla con cui il giovane fantasista matuziano porta in vantaggio i suoi in casa del Montecatini. Tecnica e potenza balistica concentrati in un'unico gol. La Sanremese che si sta ritrovando può puntare anche sul proprio giovane giocatore.

SPALTRO (Sestri Levante): Prodotto della Juniores dei "Corsari" trascina alla prima vittoria i ragazzi di mister Amoroso con una splendida doppietta di reti.

I FLOP DI GIORNATA

ARGENTINA: Otto reti subite nelle ultime due partite, quattro sconfitte su quattro in campionato che salgono a cinque su cinque se si conta la Coppa Italia. Si sapeva che sarebbe stato un campionato di grande sofferenza, ma ora avanza anche il nervosismo tra i rossoneri che contro il Seravezza chiudono in nove uomini. Panchina che traballa fortemente per Caruezzo e Podestà con i nomi di Papa e Baldisseri tra i primi della lista per un'eventuale sostituzione.

SAN DONATO TAVARNELLE: Nello scontro tra formazioni che non avevano ancora vinto l'undici di Marmorini ha la peggio e rimane a quota 1 punto in classifica.

GHIVIZZANO: Mercato da top club, ma per ora la squadra biancorossa stenta ampiamente. Solo una vittoria nelle prime quattro giornate di campionato.

CLASSIFICA MARCATORI

4 GOMES (Savona)

3 Rodriguez (Seravezza)
3 Pagnotta (Rignanese)
3 Pellegrini (Ponsacco)
3 Giordani (San Donato Tavarnelle)
Martedì 26 settembre 2017 alle 09:45:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara






VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News