LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 22.32 del 23 Ottobre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Il punto, Ponsacco - Lavagnese la "strana coppia" di testa

Capolista inaspettate, ma con merito. Massese solo pari con il Seravezza. Contestazione a Savona. Pagnotta super: 1° vittoria Rignanese, crisi del Ghiviborgo. Il Viareggio impatta a Sestri grazie a due autoreti. Falchini salva il Forte Querceta

Il punto, Ponsacco - Lavagnese la `strana coppia` di testa
Massa - La sesta giornata del Girone E di Serie D ci lascia con una coppia di capolista "insolita" formata dal Ponsacco di mister Maneschi e dalla Lavagnese di mister Venuti proprio prossima avversaria della Massese. Perfetto equilibrio in schedina: tre vittorie tra le mura amiche, altrettanti blitz esterni così come i pareggi. Per quanto riguarda le marcature multiple si segnalano l'importante doppietta di Pagnotta della Rignanese e la doppia marcatura di Roda che non porta però punti al Finale.

Doccia gelida per la Massese che nel big match casalingo, il derby con l'ex capolista e neo promossa Seravezza, viene raggiunta in pieno recupero sul pareggio. Primo tempo veramente avaro di emozioni nonostante un predominio territoriale e di possesso palla da parte dei ragazzi di Zanetti. Ripresa più vivace e locali subito pericolosi con Remorini, ma gli ospiti colpiscono poco dopo una traversa con capitan Granaiola. Vantaggio locale con il rigore trasformato da Remorini e concesso per fallo su Taddeucci. Rispondono subito gli ospiti con il colpo di testa di Mancini che non inquadra lo specchio dopo uscita a vuoto di Barsottini. A seguire Frugoli spreca l'occasione del raddoppio a tu per tu con Cavagnaro. Finale di match con Benedetti che prima chiama in causa Barsottini e poi, al 91°, sigla il pareggio a tu per tu con l'estremo avversario. Veramente una doccia gelata per la squadra di casa e vittoria buttata alle ortiche.

In testa al torneo vola l'incredibile Ponsacco di mister Maneschi capace di ribaltare il parziale contro il Finale nei minuti di recupero. Vantaggio ospite al 16° con Roda pareggiato da una spettacolare rovesciata del promettente classe '99 Canessa. Al 35° si supera il portiere Gallo che neutralizza un rigore di capitan Doveri concesso per fallo di mano di Capra. Dopo due giri di lancette della ripresa grande ripartenza di Capra che serve Roda per l'1 - 2 ospite che tiene fino al 90° quando Giani riporta tutto in parità. Partita finita? Neanche a pensarci perchè il Finale rovina l'ottima prestazione subendo altre due reti nel giro di quattro minuti con Visibelli che insacca da azione d'angolo e Doveri che si fa perdonare il rigore sbagliato calando il poker. Grande entusiasmo per i rossoblu primi in classifica con la Lavagnese che continuano a stupire in positivo.

E' proprio la squadra di Venuti a fare l'impresa di giornata vincendo in casa del Savona, spuntato per il protrarsi delle assenze di Gomes e Dalessandro, il big match di giornata. Decide una splendida rete di Fonjock che insacca con un diagonale dai 25 metri, mentre poco dopo i locali rimangono in inferiorità numerica per l'espulsione di Ferrando uno dei tanti ex di turno. Azioni a ripetizione prima e dopo la rete, ma il risultato non cambierà più. Contestazione a fine partita da parte dei propri tifosi alla squadra di casa, estasi per la Lavagnese che si ritrova capolista insieme al Ponsacco e aspetta ora al "Riboli" la Massese per un altro grande big match.

In terza posizione risale l'Unione Sanremo che si porta a un solo punto dal duo di testa tenendo fede all'etichetta di corazzata del torneo. La quarta vittoria consecutiva per i matuziani arriva nel derby contro il fanalino di coda Argentina in una sfida che allo "Sclavi" vedeva tanti ex di turno vestire la maglia azzurra dopo l'esodo estivo da Arma di Taggia a Sanremo. E' proprio l'ex capitano rossonero Lo Bosco a sbloccare il match per gli ospiti sfruttando un'uscita sbagliata di Pronesti. Il pareggio poco prima del quarto d'ora della ripresa grazie ad un ottimo spunto di Carletti che supera due difensori e centra per Berni che appoggia in rete da due passi. Subito il pari attacca a spron battuto la squadra dell'ex Calabria che trova con Scalzi il gol vittoria al 1° di recupero quando il giovane fantasista raccoglie una corta respinta e con uno splendido sinistro insacca il pallone facendo esplodere il tifo matuziano. Un gol veramente pesante. Argentina alla sesta sconfitta consecutiva in altrettante gare di campionato, Sanremese che sembra aver ingranato.

Quarta piazza per l'accoppiata formata da Viareggio e Ligorna. Le "zebre" dopo il K.O. in casa dell'Albissola tornano con un punto dalla trasferta in casa del Sestri Levante. Parte meglio la formazione toscana con due occasioni per Vanni che nella seconda colpisce il palo. A seguire Adornato compie un doppio grande intervento prima su Lamioni e poi su Papi. E' il Sestri però a sbloccare con l'ex Primavera della Pro Vercelli Ianniello che insacca con una gran botta. Ripresa e arriva quasi subito il pareggio con l'autorete di Benga Samba che in maniera maldestra devia nella propria rete il cross di Lamioni. Un'altra autorete poco dopo sancisce il sorpasso toscano: Giordani devia la conclusione di Mattei spiazzando Adornato. Ci pensa lo spezzino Angelotti con un gran calcio di punizione, una sua specialità, a fissare il pareggio definitivo alla mezzora della ripresa che sancisce la divisione della posta. Viareggio miglior attacco del torneo con 15 reti realizzate, ma anche una delle retroguardie più perforabili del campionato con 12 marcature al passivo.

Viareggio che è quindi raggiunto dal Ligorna che espugna il campo dello Scandicci grazie alla segnatura ad inizio ripresa firmata dal centravanti Oneto liberato da Serinelli a tu per tu con Lensi. Da segnalare anche la mancata concessione di un rigore per un fallo netto di Vinci su Cantatore nella prima frazione con l'ex viareggino che sfiorava la marcatura già nella prima frazione. Ultima mezzora invece di marca toscana, ma il palo nega ad Alderotti la gioia del pareggio e fa respirare l'alta classifica alla squadra di Monteforte. Insomma l'esordio del nuovo corso "blues" con nuovo allenatore e nuovo D.s. arrivati in settimana non è stato dei più positivi, ma il campionato è ancora molto lungo.

Stop per l'Albissola che torna con le ossa rotte dalla trasferta in casa del Montecatini che trova nel finale la sua prima vittoria stagionale. E dire che i "ceramisti" erano passati in vantaggio con la rete del solito bomber Piacentini che insaccava il passaggio di Coccolo dopo una triangolazione con Cargiolli ad un quarto d'ora dal termine siglando la sua quarta rete nelle ultime due partite. Poco dopo raddoppio sfiorato, ma Cambiaso colpiva un palo. A cinque minuti dalla fine conclusione non irresistibile di Falivena che sigla il pareggio, mentre proprio al 90° su una respinta di Caruso ecco il tiro di Stampa con deviazione di Gulli che fa esplodere i tifosi termali per la prima vittoria stagionale dei bianco azzurri.

Ancora un pareggio per il Real Forte Querceta che impatta contro il San Donato Tavarnelle passato a condurre con Regoli dopo il palo colpito da Rinaldini. Ottimo il primo tempo degli ospiti, ma al 72° arriva il pareggio ad opera di Falchini. Un punto ad entrambe, ma è un pareggio che serve a poco non cambiando la situazione di classifica delle due formazioni.

Continua poi la crisi nera per il Ghivizzano uscito sconfitto dal terreno di gioco della Rignanese che ringrazia ancora una volta il proprio bomber Pagnotta che permette ai biancoverdi di centrare la prima vittoria stagionale. Il centravanti di casa sbloccava su penalty al 25°, ma dieci minuti dopo ecco la marcatura di Diana che impattava il risultato per i biancorossi. Nella ripresa la rete della vittoria ancora di Pagnotta, che ha colpito con un tiro scoccato dal vertice sinistro dell'area piccola.

I TOP DI GIORNATA

SANREMESE: E' vero che arriva contro il fanalino di coda e al 1' di recupero, ma è la quarta vittoria consecutiva per i matuziani che rilancia la squadra di Calabria in seconda piazza ad una sola lunghezza dalla vetta. In settimana vi era stato anche il passaggio del turno in Coppa Italia a discapito del Savona.

PAGNOTTA (Rignanese): Bella doppietta per il bomber biancoverde che sancisce la prima vittoria stagionale della sua squadra. Le speranze di salvezza dei suoi sono aggrappate alle sue reti, per ora già 5 in 6 partite che ne fanno il capocannoniere del girone.

LAVAGNESE e PONSACCO: Le due capolista che forse non ti aspetti, ma che sicuramente meritano questa posizione per come hanno interpretato al meglio le prime sei giornate di campionato. I liguri inoltre vincono su un campo difficilissimo come il "Bacigalupo" di Savona.

I FLOP DI GIORNATA

MASSESE: Dopo la sconfitta di Ponsacco e il mancato passaggio del turno con il Viareggio in Coppa Italia sicuramente una prova non da incorniciare contro il Seravezza. Stava anche per arrivare la vittoria di misura, ma una disattenzione al 91° è costata il pareggio. Bianconeri ora 8°, ma la classifica è ancora cortissima.

FINALE: Da incubo gli ultimi minuti di partita a Ponsacco con i giallorossi che incassano tre reti tra il 90° e il 95° passando dall'1 - 2 al 4 - 2 finale.

SAVONA: Sicuramente le assenze di Gomes e Dalessandro sono molto pesanti, ma dalla corazzata a disposizione di Tabbiani è lecito aspettarsi qualcosa di più. A fine partita scatta anche la contestazione dei tifosi locali.

CLASSIFICA MARCATORI

5 PAGNOTTA (Rignanese)

4 Gomes (Savona)
4 Vanni (Viareggio)
4 Piacentini (Albissola)
4 Giordani (San Donato Tavarnelle)

3 Bennati (Albissola)
3 Scalzi (Sanremese)
3 Remorini (Massese)
3 Rodriguez e Benedetti (Seravezza)
3 Canessa, Doveri e Pellegrini (Ponsacco)
Martedì 10 ottobre 2017 alle 09:30:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara






VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News