Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 13.33 del 24 Settembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Il cielo è bianconero sul "Comunale" di Sanremo

La Massese sbanca in rimonta il campo della capolista Sanremese e riapre di fatto il campionato. Alla magica punizione di Cacciatore rispondono il fendente di Spinosa e l'acuto di Lombardi

Il cielo è bianconero sul `Comunale` di Sanremo
Massa - Una Massese da sogno centra, in rimonta, una straordinaria vittoria in casa della capolista Sanremese riaprendo di fatto i giochi in vetta alla classifica e rilanciandosi a sua volta per un posto nella griglia Play - Off affiancando in quinta piazza il Viareggio a quota 41. La vetta occupata dai matuziani dista invece ora nove punti: probabilmente troppi per riaprire il campionato, ma se la squadra di Magrini continuerà a giocare in questo modo forse sognare qualcosa di più è lecito.

Le scelte dei mister: Costantino deve rinunciare al centrale difensivo Castaldo per via di un grave lutto familiare, rientrano invece in panchina dopo un lungo infortunio Costantini e Taddei. Le novità in formazione sono quindi Negro al centro della difesa e Boldini a centrocampo, per il resto è la solita squadra con la coppia Lauria - Lo Bosco innescata dalla fantasia di Scalzi. Magrini non può contare sullo squalificato Remorini sostituito da Scalini nella mediana a tre, per il resto è la formazione tipo con Lombardi trequartista dietro alla coppia Gioè - Benedetti. Schieramenti speculari quindi per i due tecnici.

Primo tempo: Gara che parte in maniera molto equilibrata e occasioni da rete vere non se ne vedono proprio anche se già al 1° ci prova Gioè che spedisce però sul fondo. A provare a regalare la prima vera emozione all'infreddolito pubblico del "Comunale" di Sanremo ci prova Gagliardi al 18°: botta da fuori potente come è nelle sue corde, ma purtroppo per i padroni di casa imprecisa. Al 20° Raimo commette fallo dal limite beccandosi l'ammonizione. Sul successivo piazzato capitan Cacciatore si conferma specialista in materia incastonando la palla all'incrocio dei pali dove Barsottini non può proprio arrivare: Sanremese in vantaggio con il minimo sforzo. La reazione della Massese non tarda però a farsi trovare e già al 28° i bianconeri sfiorano il pareggio con un perentorio colpo di testa di Benedetti che termina di poco a lato. Non molti spunti interessanti di lì fino al 43° quando si materializza il pareggio grazie alla grande conclusione di Spinosa che dai venticinque metri esplode una rasoiata mancina imparabile per Salvalaggio. Punto dell'1 - 1 e squadre al riposo.

Ripresa: Prima emozione del secondo tempo di marca matuziana quando al 56°, in ripartenza, Scalzi innesca Lo Bosco che arma il destro, ma la mira difetta all'ex bomber dell'Argentina di Arma di Taggia con pallone che termina sul fondo. Match che prosegue sul segno dell'equilibrio e che fa registrare poco dopo l'ora di gioco un tentativo di Lombardi che non impensierisce Salvalaggio. Costantino si gioca la carta dell'ex Feralpisalò Rotulo, dato titolare nei giorni prima del match, al posto di Boldini. Subito dopo, dagli sviluppi di un angolo, grande occasione per i locali con Lo Bosco che dovrebbe infilare in rete dopo aver superato anche Barsottini, ma l'arbitro invalida l'azione per fuorigioco. Scampato il potenziale pericolo la Massese si fa pericolosissima. Al 70° ci vuole una miracolosa parata di Salvalaggio su grande punizione di Lombardi che stava per insaccarsi all'incrocio dei pali. Il fantasista ex Gavorrano fa solo le prove al gol che arriva giusto un giro di lancette dopo: grande azione corale della squadra di Magrini finalizzata proprio da Lombardi che entra in area e insacca alle spalle di Salvalaggio facendo esplodere il tifo ospite. Costantino prova a cambiare alzando il baricentro inserendo l'attaccante Jawo, ex Carpi, Siena e Feralpisalò, e Anzaghi per Scalzi e Negro. Immediata la contromossa tattica di Magrini che si copre con l'inserimento di Mosti al posto di Benedetti un minuto dopo. Dopo un lungo infortunio nella Sanremese si rivede anche il regista Taddei per Gagliardi. L'allenatore di casa prova il tutto per tutto inserendo anche l'attaccante Caboni e passando ad un reparto offensivo con quattro attaccanti veri, ma la Massese si difende bene. Finale di gara spezzettato per le tantissime sostituzioni operate dai due trainer che portano l'arbitro a concedere ben 5' minuti di recupero. Il finale è di quelli vietati ai deboli di cuore. Al 92° Jawo fa da sponda di testa mettendo a centro area un pallone interessante, ma nessun compagno è pronto per la deviazione. Proprio allo scadere del recupero Cacciatore crossa per la testa di bomber Lauria, oggi in ombra, che impatta bene, ma Barsottini c'è e chiude la saracinesca. Triplice fischio, tripudio bianconero al "Comunale" di Sanremo!

Conclusioni: Grandissimo risultato per la Massese che offre una prestazione convincente anche dal punto di vista difensivo contro la capolista. La squadra di Magrini, dopo un periodo di risultati di alti e bassi, centra una vittoria clamorosa che se da un certo punto di vista regala nuova verve e speranza per il finale di campionato, vista in un'altra ottica aumenta i rimpianti per quello che poteva essere e invece, probabilmente, non sarà. Il campionato comunque è riaperto con la Sanremese insidiata ad un punto dal Ponsacco secondo.

I migliori: Lombardi e Spinosa, ma anche Barsottini sono tra i migliori della squadra ospite. Oggettivamente involuta la prestazione della capolista, anche se da vero capitano Cacciatore è l'ultimo ad arrendersi dei matuziani padroni di casa.

Tabellino

Sanremese - Massese 1 - 2
Marcatori: 21° Cacciatore (S), 43° Spinosa (M), 71° Lombardi (M)

Note: ammoniti Raimo (M) e Negro (S), calci d'angolo 4 - 5, recuperi 2' e 5'

Sanremese: Salvalaggio, Fiore, Bregliano, Negro (74° Anzaghi), Cacciatore, Magrin (84° Caboni), Boldini (67° Rotulo), Gagliardi (78° Taddei), Scalzi (74° Jawo), Lauria, Lo Bosco. All. Costantino
A disp.: Gavellotti, Pronesti, Colantonio, Costantini.

Massese: Barsottini, Raimo, Angelotti, Massoni, Zambarda, Scalini, Amico, Spinosa, Gioè (87° Lucaccini), Lombardi (85° Fusco), Benedetti (75° Mosti). All. Magrini
A disp.: Del Freo, Vittorini, Della Pina, Bonni, Bordini, Crovi.

Arbitro: Sig. Marco Monaldi
Assistenti: Sig. Alberto Passoni e Sig. Daniele Alibrandi
Domenica 25 febbraio 2018 alle 18:56:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News