LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 09.26 del 23 Ottobre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Finale ai raggi X: i prossimi avversari della Massese

La squadra di Buttu si presenta agli "Oliveti" da capolista con 7 punti in tre gare. Squadra giovanissima, ma tosta, fisica e di carattere. Tutto gira intorno all'estro del fantasista Edoardo Capra.

Finale ai raggi X: i prossimi avversari della Massese
Massa - Dopo l'ottimo pareggio ottenuto in casa del Savona nella IV giornata del campionato di Serie D la Massese di mister Cristiano Zanetti tornerà a calcare il manto erboso dello stadio "degli Oliveti" per incrociare i tacchetti contro il Finale, formazione ligure che la precede di due punti in classifica.

Cenni storici - L’FBC Finale è nato il 29 giugno 1995 dalla fusione della U.S. Finale Ligure, la Polisportiva Finalborghese, il settore giovanile puro “AS Città di Finale Ligure” e “GS Finalpia”, le quattro società che fino ad allora avevano rappresentato la passione dei finalesi per questo sport. La formazione ligure viene immediatamente iscritta al campionato di Promozione. Il primo campionato disputato viene concluso al 2° posto dopo aver perso lo spareggio per la 1° posizione. Nella stagione 2000/2001 il Finale vinse il torneo di Promozione e l'anno seguente debuttò in Eccellenza. Eccellenza della Liguria che vinse due stagioni fa trascinata dalla coppia offensiva formata da Youri Vittori, attaccante classe '97 attualmente ancora in rosa, e soprattutto dal fortissimo Lamine Jawo che dopo le 21 segnature di quel torneo si trasferì in Serie B al Carpi ed in seguito in Lega Pro alla Robur Siena e al Feralpi Salò. Al debutto in Serie D la squadra finalese chiuse il torneo con un grandioso quinto posto finale che le permise di disputare i Play - Off del Girone E dove uscì in semifinale eliminata proprio dalla Massese che, subito lo svantaggio a firma di Roda, ribaltò il risultato grazie alle reti di Zagaglioni e Pagano che oggi indossano la maglia del Ghivizzano.

L'allenatore - Alla guida dei giallorossi vi è ancora il vulcanico Pietro Buttu allenatore che fa della grinta, sua e della sua squadra, e dell'atletismo il suo marchio di fabbrica. Predilige un modulo 4 - 4 - 2 con un pressing asfissiante e ripartenze fulminanti per fare male agli avversari. Con lui sulla panchina del "Borel" il Finale ha vinto il torneo di Eccellenza e chiuso lo scorso campionato di Serie D al quinto posto. E' un allenatore che punta molto sui giovani, basti pensare che il promettente classe 2001 Buonocore ha già disputato tre partite su tre in questo inizio di campionato.

Il mercato - L'ottima scorsa stagione ha attirato molte società interessate ai talenti del Finale. Sono partiti alcuni elementi importanti come il centrale difensivo Vincenzo Sgambato, approdato proprio alla Massese e che quindi domenica incontrerà i propri avversari da ex, o il forte esterno d'attacco mancino Andrea Anselmo approdato al Savona. L'altro esterno Figone è passato, insieme a Molinari, alla neo promossa Albissola. La rivelazione di centrocampo, il classe '99 Gianmarco Basso, si è invece accasato nella formazione Primavera della Virtus Entella dopo che lo stesso aveva attirato su di sé gli interessi anche della Pro Vercelli. Altra partenza importante quella dell'esterno alto Luca Ferrara accasatosi in Eccellenza della Liguria all'ambizioso Vado. Salutano anche il centravanti uruguaiano Santiago Sogno passato al Fenegrò, il difensore Boveri al Ligorna e Ghidini accasatosi nel Girone A all'OltrepoVoghera. Per sostituire Sgambato al centro della difesa è arrivato un elemento di grande esperienza come il centrale difensivo Nicolò Antonelli prelevato dalla Lupa Roma, formazione retrocessa in D dalla Lega Pro la scorsa stagione, ma ex anche del Savona. Mister Buttu è poi un allenatore che da sempre punta sui giovani e quindi ecco un'infornata di promettenti speranze quali l'attaccante De Martini dal Savona, l'attaccante Capocelli prelevato dall'Albese ed ex giovanili Torino, i giovani e promettenti ex Genoa Buonocore (2001) e Piu, Farinazzo ed infine i giovanissimi ex Loanesi Ermand Sfinjari e Leonardo Ferrara.

La rosa - Tante le conferme della rosa della scorsa stagione per il Finale a cominciare dall'attaccante classe '97 Youri Vittori che nello scorso torneo ha realizzato 4 reti e in questa ne ha già messe a segno la metà in appena in 3 partite. Importanti anche i classe '90 Scarrone, difensore centrale, e Scalia un centrocampista che si adatta anche alla fascia destra. Ecco poi il jolly di centrocampo classe '95 Alfredo Saba. Sulla corsia di destra della difesa confermatissimo il classe '98 Conti, mentre a sinistra ecco il classe '95 Leo che sembrava potesse partire direzione Arma di Taggia, ma alla fine è rimasto. Un altro centrale di affidamento è il classe '97 De Benedetti, ex Savona, alla terza stagione al "Borel". A centrocampo ancora un elemento come il classe '91 Genta già a segno due volte in tre partite. A difesa dei pali si punta sul classe '98 Gallo con l'esperto Porta a guardagli le spalle.

La stella - La stella della squadra è però senza ombra di dubbio il finalese doc Edoardo Capra (nella foto, N.d.r.) fantasista classe '88 cresciuto nel settore giovanile del Genoa, un vero e proprio talento. Mister Buttu lo può impiegare sia come ala destra, sia come uno dei due attaccanti. In questa stagione 3 partite e 2 reti, mentre nella scorsa furono 11 totali le sue marcature. Ama svariare su tutto il fronte offensivo senza dare punti di riferimento agli avversari, dotato di un gran tiro (anche su calcio da fermo), ottima visione di gioco e abile nel mandare in rete il compagno. Nel mercato estivo la Sanremese provò a riportarlo a vestire la casacca matuziana dopo la promozione ottenuta in Serie D due stagioni fa vincendo la Coppa Italia Nazionale, ma il talento di mister Buttu non si è voluto assolutamente spostare dal "Borel". E' lui che "accende" le giocate della squadra giallorossa. In passato lo si ricorda già in D con la maglia rossoblu del Vado proprio con Buttu come allenatore.

Partite ufficiali - Sette punti in tre partite, questo il ruolino di marcia dei giallorossi che ne fa una delle sei capolista di questo, finora, equilibratissimo girone E. Al debutto in campionato vittoria in rimonta per 2 - 1 sul Real Forte Querceta, passato in vantaggio con Vignali, ma nella ripresa gli attaccanti Capra e Vittori ribaltarono il risultato. Alla seconda uscita pareggio beffa in casa del Montecatini. Immediato il vantaggio di Genta, ma a dieci minuti dalla fine ecco il pari di Mitta. Allo scadere un palo di Capra negava la vittoria ai ragazzi di Buttu. Ultimo turno di campionato e goleada al "Borel" contro l'Argentina aperta nel primo tempo dal solito Capra e chiusa nella ripresa dalle reti di Scalia, Vittori e Genta. In precedenza, nel primo turno della Coppa Italia di Serie D, il Finale aveva eliminato i quotati piemontesi del Bra con un pirotecnico 4 - 3. Squadra di Buttu ancora avanti con Capra, ma i piemontesi ribaltano tutto anche grazie all'ex Spezia Calcio Nunzio Lazzaro, ma i giovani De Martini, doppietta, e Capocelli qualificano i liguri.

La possibile formazione - Sarà probabilmente un 4 - 4 - 2 quello con cui mister Buttu verrà ad affrontare la Massese. In porta il classe '98 Gallo, così come il pari età del portiere Conti dovrebbe agire sulla fascia destra di difesa, mentre sulla corsia opposta spazio al classe '95 Leo. Al centro della retroguardia ecco Scarrone, mentre per la seconda maglia non è sicura la presenza di Antonelli che si gioca il posto con il classe '97 De Benedetti. A centrocampo appare sicura la presenza di Scalia che potrebbe essere affiancato da Genta, partito però in panchina nell'ultimo match. Possibile conferma poi il giovanissimo classe 2001 Buonocore che sta facendo molto bene in questo inizio di stagione. Per il resto molto dipenderà dalla posizione in cui verrà schierato proprio Capra. Se da ala è aperto il ballottaggio tra gli attaccanti Vittori, Capocelli e De Martini con i primi due favoriti sull'ex Savona, senza dimenticare la possibile variante Roda con Capra spostato in avanti.

Il tifo - Il Finale è solitamente seguito da un tifo molto acceso e colorato organizzato negli Ultras Orgoglio Finalese (U.O.F.) che mai fanno mancare il loro apporto alla squadra di mister Buttu.

Insomma si prospetta sicuramente una gara da prendere con le molle per i ragazzi di mister Cristiano Zanetti, anche se i bianconeri già nel big match di domenica scorsa contro la corazzata Savona hanno dato segni importantissimi di crescita.
Venerdì 22 settembre 2017 alle 09:00:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara






VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News