LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Benedetti riprende la Lavagnese

La Massese parte forte in casa della prima della classe, ma dopo la rete di Frugoli subisce la rimonta avversaria con Basso. Il giovane attaccante impatta il risultato. Nel finale grande occasione mancata.

Benedetti riprende la Lavagnese
Massa - Termina con un pareggio per 2 - 2 ricco di emozioni il big match che vedeva la Massese impegnata sul terreno del "Riboli" contro la capolista Lavagnese. Una partita che, dopo la sconfitta di Ponsacco, l'eliminazione in Coppa Italia da parte del Viareggio e il pareggio della scorsa domenica contro il Seravezza, era molto delicata per i bianconeri di mister Zanetti.

Le scelte: L'allenatore toscano si affida al tandem formato da Frugoli e Benedetti ispirati da Remorini, a centrocampo recupero di Amico che parte dal 1' minuto con Fenati e Spinosa, coppia di difesa Sgambato - Zambarda, mentre in porta stringe i denti Barsottini. La Lavagnese è quella da previsioni con la coppia difensiva Avellino - Ferrante davanti a Nassano, l'ex di turno Barsotti sulla corsia di sinistra, mentre a centrocampo ecco la diga Fonjock e Raggio Garibaldi a fare gioco, in avanti Croci supportato da Rovido e Cirrincione.

Primo tempo: Parte decisa la squadra di Zanetti che già al 1° minuto di gioco prova a testare i riflessi di Nassano: ci prova Raimo sugli sviluppi di un angolo, ma l'estremo difensore di casa c'è. Dopo un tiro di Frugoli, respinto dal un difensore avversario, buona l'occasione per Benedetti che penetra in area ma viene ostacolato da un avversario. Massese pimpante, Lavagnese che non si è ancora vista. Al 16° partita che si sblocca: centro dalla sinistra di Pasqualini, liberatosi dopo un "dai e vai" con Spinosa, per Frugoli che taglia da destra a sinistra e insacca alle spalle di Nassano. Prima rete in bianconero per l'ex bomber della Varesina. Il gol subito sembra svegliare i ragazzi di mister Venuti che fino a quel momento non si erano ancora spinti dalle parti di Barsottini. Nel giro di 120", tra il 17° e il 19°, si registrano i tentativi di Croci e Raggio Garilbadi, ma in entrambi i casi il pallone si perde sul fondo. Al 23° pericolosissima la Massese che ci riprova con Frugoli il quale lambisce il palo. Dopo il buon avvio ospite ora viene fuori la Lavagnese che si fa pericolosa per due volte con Croci che al 31° conclude sul fondo, mentre due giri di lancette dopo impegna Barsottini sul primo palo con l'estremo difensore ospite che vola nella deviazione in angolo. Al 36° Fonjock ci prova dal limite dell'area direttamente su calcio di punizione, ma la barriera riesce a deviare il pallone che finisce in angolo. Al 40° Raggio Garibaldi anticipa Zambarda in area, il difensore entra in maniera scomposta e stende il centrocampista, per l'arbitro ci sono gli estremi per concedere la massima punizione. Decisione che appare corretta. Dal dischetto si porta l'ex Trapani Basso che conclude in maniera vincente impattando il risultato nonostante Barsottini intuisca. Primi 20' minuti di marca Massese, poi è uscita la capolista.

Ripresa: Si riparte con gli stessi effettivi e con la Lavagnese che spinge, ma la Massese risponde. E' un secondo tempo più godibile, ricco di azioni tra due squadre che si affrontano a viso aperto. Prima emozione al 50° quando capitan Avellino crossa dalla destra rasoterra, il pallone taglia tutta l'area di rigore, ma nessun avversario riesce nella deviazione vincente. Al 56° i padroni di casa, con la Massese sbilanciata in avanti, ripartono in velocità con Cirrincione che supera un paio di avversari servendo Basso in verticale tra Raimo e Sgambato, l'esterno di casa la piazza a girare sul secondo palo superando Barsottini per la seconda volta con il portiere massese proteso in uscita bassa per contenere l'avversario. Gran bel gol. Rete del sorpasso che fa esplodere il tifo locale, ma il vantaggio dura una manciata di minuti perchè già al 59° arriva immediato il pareggio per la squadra di Zanetti. Il merito è di Benedetti che elude la marcatura avversaria e devia in maniera vincente il cross rasoterra dalla destra di Frugoli a sua volta servito sulla corsia da un'apertura di Amico. Al 61° grande giocata di Basso sulla corsia di destra che supera Sgambato in velocità e mette in mezzo per Rovido il quale spreca tutto calciando alle stelle. Tre minuti dopo ci prova Fenati di testa non trovando lo specchio, l'azione poi prosegue e Benedetti non arriva per poco alla deviazione vincente sull'invitante traversone di Frugoli. Passa un minuto e Nassano para il diagonale di Remorini. Al 69° bel traversone dello scatenato Basso, ma Raggio Garibaldi sfiora solamente di testa e il pallone esce abbondamente sul fondo. All'80° grande l'azione di Spinosa con il mediano che parte dalla metà campo, salta due avversari e conclude dai 20 metri sfiorando il montante. Finale di marca ospite con una grandissima emozione al 91° con Nassano bravissimo a respingere sulla botta da pochi metri di Benedetti, pallone che arriva sui piedi di Remorini che colpisce a botta sicura, ma Avellino impatta con la schiena salvando il risultato per i suoi. Triplice fischio che sancisce così la fine di un bellissimo match con la divisione della posta.

Conclusioni: Un buon punto e una buona prestazione per i ragazzi di Zanetti che partono meglio ma nella prima frazione subiscono il ritorno della squadra di casa. Nella ripresa partita giocata a viso aperto da entrambe le formazioni che provano in tutti i modi a superarsi. Un po' di rammarico da parte toscana per la grande occasione fallita al 91°. La Massese comunque è viva, anche perchè la squadra di Venuti si conferma compagine forte in ogni reparto e formazione che può ambire all'alta classifica.

I migliori: Tra i locali è l'ex professionista Basso a rubare la scena, oltre a siglare due reti importanti. Ottime anche le prove di Fonjock in mediana e del portiere Nassano. Nella Massese piace parecchio il tandem offensivo Frugoli - Benedetti che si cerca e si trova in diverse circostanze creando grattacapi alla retroguardia avversaria.

Tabellino

Lavagnese - Massese 2 - 2
Marcatori: 16° Frugoli (M), 41° [Rig.] e 56° Basso (L), 59° Benedetti (M)

Note: ammoniti Raggio Garibaldi (L), Fonjock (L), Sgambato (M), Zambarda (M), Fenati (M), Benedetti (M), angoli 2 - 6, recupero 2' e 5'.

Lavagnese: Nassano, Carta, Barsotti, Avellino, Ferrante (94° Brusacà), Fonjock, Basso, Raggio Garibaldi (82° Corsini), Croci, Rovido (79° Gnecchi), Cirrincione. All. Venuti.
A disp.: Tabokas, Bacigalupo, Di Pietro, Dotto, Fall, Bruzzi.

Massese: Barsottini, Raimo, Pasqualini, Sgambato, Zambarda, Fenati, Amico, Spinosa, Frugoli (89° Papini), Remorini, Benedetti. All. Zanetti
A disp.: Maccabruni, Gemignani, Buselli, Mosti, Grandoni, Lucaccini, Marcellusi, Taddeucci.

Arbitro: Sig. Stefano Belfiore di Parma
Domenica 15 ottobre 2017 alle 18:50:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




FOTOGALLERY



VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News