LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Ad Arma di Taggia la Massese vede le streghe, ma Lombardi e Gioè la rianimano

Allo "Sclavi" di Arma di Taggia la squadra di Magrini va incredibilmente sotto per la doppietta di Ginatta, poi il neo entrato Lombardi e Gioè, con una doppietta, danno i tre punti ai bianconeri che ora si giocheranno i play off all'ultima giornata

Ad Arma di Taggia la Massese vede le streghe, ma Lombardi e Gioè la rianimano
Massa - Vede le streghe la Massese allo "Sclavi" di Arma di Taggia. L'Argentina già retrocessa, e con una situazione societaria alle spalle totalmente allo sbando, si porta infatti avanti sul doppio vantaggio grazie alla doppietta di Ginatta, ma un gol del neo entrato Lombardi fa partire la rimonta definitivamente concretizzata da Gioè. Vittoria che doveva essere e vittoria che è stata insomma, ma quanta, troppa fatica. I risultati dagli altri campi poi fanno ben sperare perché il Seravezza si impone a Viareggio e la squadra di Magrini si ritrova ad un solo punto da quel quinto posto valido per i play - off occupato proprio dalla squadra viareggiana.

Le scelte: Solo 19 i giocatori disponibili tra i rossoneri con la coppia offensiva formata dall'ex Viareggio Vitiello e dall'argentino Galesio, il cognato di Mauro Icardi centravanti dell'Inter. Squalificato capitan Fiuzzi guida la difesa Di Lauro con l'ex Imperia Trucco in porta e Ginatta a centrocampo, quest'ultimo, autore poi della doppietta rossonera, la scorsa stagione ha vinto la I Categoria ai play - off salendo in Promozione ligure Girone A con l'Ospedaletti. Magrini lancia Del Nero trequartista dal 1' minuto dietro la coppia offensiva Gioè - Benedetti. Remorini e Lombardi partono quindi dalla panchina.

Primo tempo: Inizio da incubo per la Massese che già al 10° rischia di finire sotto: Vitiello da destra crossa al centro per Galesio con il centravanti argentino che anticipa il proprio marcatore impattando di testa, ma la sfera finisce alta sopra la traversa. Sono le prove del gol che arriva comunque 8' minuti dopo quando una splendida azione dell'Argentina, partita dalla sinistra, sfocia nell'imbucata vincente per Ginatta che entra in area, supera due uomini e batte imparabilmente Barsottini per il vantaggio rossonero. Gran gol del centrocampista di casa. Massese tramortita e al 21° ecco l'occasionissima per il raddoppio armese quando Vitiello, a tu per tu con Barsottini, non riesce a sorprendere l'estremo difensore ospite con un pallonetto. Al 35° si vede finalmente la Massese che sfiora il pareggio con un'occasione clamorosa per Amico che devia di testa a due passi dalla porta, ma Cianciaruso respinge sulla linea la conclusione del centrocampista toscano e tutto rimane invariato al rientro negli spogliatoi.

Ripresa: Se il primo tempo era andato male, la ripresa si apre forse peggio per la Massese che al 65° subisce anche il gol del raddoppio. Dal corner di Ruggiero la sfera viene scaraventata a centro area e respinta dalla difesa bianconera, sul pallone si avventa Ginatta che pesca l'angolino irraggiungibile per Barsottini e sigla la doppietta personale. Magrini era già ricorso ai cambi inserendo tra gli altri Lombardi e le sue mosse sembrano almeno scuotere la formazione bianconera che al 68° va vicina a riaprire la partita con il gran tiro di Lucaccini dal cuore dell'area alla quale si oppone Trucco con un vero e proprio miracolo. Passano tre minuti e il gol tanto cercato arriva con un capolavoro di Lombardi (nella foto, ndr) che con un tiro al volo di destro da fuori area manda il pallone ad incastonarsi sotto la traversa scavalcando Trucco. Veramente una gran bella rete per il fantasista massese che rianima i suoi tanto che all'84° arriva il pareggio con Gioè che, pescato sul filo del fuorigioco, avanza palla al piede fino ad arrivare a tu per tu con Trucco e batterlo con un destro potente. Massese che ora si riversa in avanti alla ricerca della rete della vittoria che arriva quattro minuti dopo ancora con il centravanti che insacca la doppietta personale facendo esplodere la gioia dei compagni. Ma che Massese sarebbe senza l'ultimo sussulto finale? In pieno recupero, al 92°, infatti Di Lauro con un perentorio colpo di testa manda il pallone a incocciare la traversa che salva i tre punti per Zambarda & compagni.

Conclusioni: Primi 65' minuti della Massese veramente difficili da spiegare contro una squadra che non aveva più niente da chiedere a questa stagione e con una situazione societaria alle spalle drammatica. Poi la sveglia con la perla di Lombardi e tre punti che sono fondamentali per dare almeno un senso all'ultima giornata quando al "degli Oliveti" arriverà il Real Forte Querceta che la squadra di Magrini dovrà battere. Dopo aver ottenuto i tre punti sul campo si dovrà poi sperare nel risultato positivo della Lavagnese sul Viareggio per centrare i play - off.

Tabellino

Argentina - Massese 2 - 3
Marcatori: 18° e 65° Ginatta (A), 71° Lombardi (M), 84° e 88° Gioè (M)

Argentina: Trucco, Aretuso, Cianciaruso, Gaudio, Di Lauro, Padovani, Napoli, Ginatta, Galesio, Ruggiero, Vitiello. All. Casu
A disp.: Tuninetti, Martelli, Russo, Tardioli, Malafronte, Pape Lo, Pierini

Massese: Barsottini, Raimo, Angelotti, Massoni, Zambarda, Scalini, Amico, Spinosa, Gioè, Del Nero, Benedetti. All. Magrini
A disp.: Del Freo, Lecchini, Mosti, Vittorini, Crovi, Lucaccini, Remorini, Lombardi, Della Pina.

Arbitro: Sig. Gabriele Gandolfo della Sez. AIA di Bra
Assistente N°1: Sig. Sergiu Petrica Filip della Sez. AIA di Torino
Assistente N°2: Sig. Francesco Guarino della Sez. AIA di Novara
Domenica 29 aprile 2018 alle 18:10:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News