Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 12.46 del 18 Dicembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Volpi: «Ambiente e beni comuni cardini del nostro programma»

Molti gli appuntamenti per il candidato di centrosinistra

#MASSA2018 • QUI CENTROSINISTRA
Volpi: «Ambiente e beni comuni cardini del nostro programma»
Massa - “Il metro con cui misurare l'azione di governo di questi cinque anni e soprattutto quella che proponiamo alla città per i prossimi cinque anni si chiamano sviluppo sostenibile e tutela della proprietà pubblica dei beni e dei servizi comuni” così il sindaco Alessandro Volpi, candidato del centrosinistra alla guida della città fa il punto sul proprio programma in vista del ballottaggio di domenica 24 giugno contro Francesco Persiani, candidato del centrodestra.

“Del resto sono convinto – dice il sindaco – che la premessa per la crescita del nostro territorio e per la diffusione del benessere della nostra comunità sia il principio dello sviluppo sostenibile e che quindi al primo posto ci sia da mettere il definitivo completamento dei lavori di messa in sicurezza idraulica, dal Frigido al Lavello, del nostro territorio. Nel 2013 la situazione era davvero grave, avevamo dovuto anche piangere dei morti. Oggi dopo il lavoro fatto certi rischi non li corriamo più ma tanto vogliamo fare ancora ad esempio completando la sistemazione del Ricortola, la messa in sicurezza del Fescione e realizzando le arginature dell’ultima parte del Frigido, evitando nel contempo le aperture di nuove foci al mare. Senza dimenticare lo sforzo fatto per l'allargamento e l'adeguamento della rete fognaria e per la depurazione delle acque ”. Ma l'ambiente è anche condizione per lo sviluppo della zona industriale e delle zone limitrofe. “Qui abbiamo fatto un gran bel passo in avanti col passaggio di vaste aree da Sin a Sir e successiva restituzione agli usi legittimi di tutta la zona che dall’autostrada arriva fino al mare nella fascia dal Frigido al Ricortola. E a questo dobbiamo aggiungere i 21 milioni per l'accordo per le bonifiche, con il decisivo passaggio della bonifica della falda, atteso da decenni, e lo stanziamento di 3 milioni per l’area Tinelli -Alteta e Colonia Motta. In quest'ottica – aggiunge Volpi – è sicuramente una buona notizia che il deputato massese Riccardo Ricciardi faccia parte della Commissione ambiente della Camera perché vogliamo costruire una sinergia costruttiva proprio sul dossier bonifiche. Del resto – spiega Volpi – in questi anni con il M5S su alcune battaglie di fondo, come ad esempio la difesa dell'ambiente e la tutela della proprietà pubblica dei beni comuni. ci siamo sempre trovati in sintonia”.

Attraverso il paradigma dello sviluppo sostenibile la coalizione che sostiene Volpi guarda anche alla questione cave. “Il marmo è una risorsa della nostra città ma non è una risorsa infinita - spiega Volpi – per cui dopo aver introdotto la pesa elettronica per il marmo e una continua attività di controllo, abbiamo in mente un piano cave coerente con la legge regionale in cui l'elemento cardine sarà la valorizzazione della filiera corta e quindi l' obiettivo di favorire chi lavora il marmo nella nostra città e crea occupazione ponendo come condizione indispensabile le misure di sicurezza per i lavoratori, la tutela paesaggistica delle nostre montagne e la corretta gestione dei residui della estrazione e della lavorazione”.

L'altro cardine sono i beni comuni. Sui rifiuti Volpi si pone l'obbiettivo di raggiungere con la raccolta differenziata la copertura di tutto il territorio comunale “premiando i comportamenti virtuosi e togliendo i cassonetti che purtroppo oggi incentivano i comportamenti incivili di chi abbandona i rifiuti”. Fondamentale quindi per Volpi è il mantenimento del controllo e della proprietà pubblica sulle aziende che gestiscono l'intero ciclo dei rifiuti. “Va riorganizzata Asmiu con un nuovo contratto di servizio per rendere la raccolta più coerente con l'attuale condizione della città – spiega - e vanno definite le funzioni del Cermec, come strumento utile a chiudere il ciclo dei rifiuti, eliminando il problema dei cattivi odori e riducendo il ricorso alla discarica, nell’ambito di un sistema di area vasta affidato a Retiambiente che è e rimarrà pubblica. Un'azione in cui vogliamo trovare anche una sinergia positiva con il Comune di Carrara”.

Quanto all'acqua la scelta pubblica di Massa è, per Volpi, “senza se e senza ma”. “So che a destra ci sono alcuni che pensano che su l'acqua e con l'acqua si possano fare affari. Per noi non è e non sarà mai così. L'acqua è un bene comune che è e rimarrà pubblico, anzi a Massa è pubblica, vedi Evam, pure l'acqua minerale. Faremo però interventi per migliorare la gestione dell'azienda pubblica Gaia puntando alla riduzione delle tariffe a carico delle famiglie massesi, cercando innanzitutto di rivedere il sistema di investimenti a carico degli utenti e opponendoci a ipotesi, come la cosiddetta autostrada dell'acqua, che facciano ricadere gli oneri sulle famiglie massesi. Casomai è necessario trasferire una parte del finanziamento degli investimenti sulla fiscalità generale togliendoli dalla tariffa”. Stessa filosofia sui trasporti. “C'è da investire di più nell’offerta pubblica, sollecitando l’Azienda dei Trasporti a ripensare una maggiore presenza dei mezzi pubblici nella nostra città – spiega Volpi – abbinando anche una spinta alla mobilità verde. Investiremo nuove risorse sia per costruire altri 8 km di piste ciclabili nel nostro litorale dal Cinquale a Marina di Carrara e già abbiamo fatto l'accordo con Enel per mettere in tutta la città colonnine di ricarica elettrica per bici, scooter e auto dotate di motori elettrici”.

Ad accompagnare Volpi in una possibile nuova amministrazione ci saranno anche tre giovani donne pronte a dare il loro contributo di novità ed entusiasmo: Claudia Faita, Ilaria Bertagna Ciregia e Elisa Battistini. Donne preparate legate dal denominatore comune dell’impegno, della competenza e della freschezza, a dimostrazione che il cambiamento sta arrivando e che le armi per conquistarlo sono quelle dalla cultura e della conoscenza. Convinte che la diversità sia una risorsa e non un nemico da combattere, Claudia, Ilaria ed Elisa sono pronte a mettersi in gioco portando in consiglio comunale la voce di tutti i cittadini che chiedono nuove opportunità di crescita e di sviluppo.

Claudia Faita evidenzia con entusiasmo l’importanza di utilizzare in modo adeguato i fondi ottenuti dall’amministrazione Volpi per la riqualificazione ambientale, che sia orientata a creare nuove forme di occupazione e nuovi modelli di sostenibilità. E’ convinta inoltre si debba lavorare in modo costruttivo sulle periferie per acuire il divario sociale alimentando così il processo di partecipazione democratica e di cittadinanza consapevole.

Ilaria Bertagna Ciregia sottolinea la peculiarità di interventi organizzativi all interno della struttura organica del personale dipendente per incentivare uffici e servizi ,rispondendo così in modo efficace ed efficiente ai bisogni della comunità. Uno dei temi prioritari é quello di investire sulle risorse umane,rafforzare le competenze e formazione, divenendo così strumenti strategici che muovono la leva del vero cambiamento indispensabile a realizzare tutti quei progetti su cui hanno già stanziato i dovuti finanziamenti nel Bilancio comunale e nel Piano degli investimenti.

Elisa Battistini, dalla lista civica Volpi alla sua prima esperienza in Consiglio, esprime soddisfazione per il suo risultato e per quello della lista dove ai primi tre posti risultano solo donne. Da mamma e professionista è certa che con la continuità dell'attuale amministrazione sarà possibile rilanciare un territorio che non abbiamo ereditato dai nostri genitori ma che abbiamo solo in prestito dai nostri figli.

Inoltre, mercoledì 20 giugno, il candidato di centrosinistra sarà in mezzo ai cittadini per qualche appuntamento prima del tanto atteso 24 giugno: Alle 10 si terrà un incontro al parco della Comasca con associazione "le maripose" di ginnastica ritmica che concorreranno a breve ai campionati nazionali. Alle 15,30 sarà allestito un gazebo in Piazza Betti, e si svolgerà una passeggiata con Barbara Lippi. Alle 18,30 Volpi e Articolo Primo incontreranno i cittadini al bar Beppina di Mirteto. Infine, alle 20,30 presso il parco di Ricortola si terrà l'ultimo incontro della giornata insieme ai consiglieri della zona: Elena Mosti, Luca Rufrano, Marco Mercanti e Luca Anghelè.
Mercoledì 20 giugno 2018 alle 08:03:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

A Massa tutte le sedute di Consiglio comunale si apriranno con l'inno nazionale. Sei favorevole o contrario?

Quanto spenderai per i regali di Natale?




























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News