Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 12.49 del 14 Novembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Servono 10 milioni per sistemare l'Alberghiero. La questione in Parlamento

La deputata Pd Martina Nardi ha presentato interrogazione al Governo: «Gravi problemi strutturali, chiuse 5 delle 9 aule presenti»

mercoledì la risposta del ministro
Servono 10 milioni per sistemare l´Alberghiero. La questione in Parlamento
Massa - Istituto Minuto: Nardi (Pd) “Per salvare l’alberghiero se ne discute in Commissione Cultura, ma Bergamini (Fi) e Ricciardi (M5S) non hanno appoggiato la nostra interrogazione”.
Mercoledì in aula la risposta del Ministro alla prima interrogazione presentata dalla Nardi sui fondi da destinare alla scuola

E’ stata depositata nei giorni scorsi una nuova interrogazione a firma della deputata Pd Martina Nardi, per discutere delle gravi condizioni in cui versa l’istituto alberghiero Minuto di Massa, dopo il sopralluogo del Partito Democratico nazionale e regionale, avvenuto nella sede della scuola.

“Avevamo chiesto ai parlamentari locali, Riccardo Ricciardi del Movimento 5 Stelle e Deborah Bergamini di Forza Italia- spiega Martina Nardi- di firmare l’interrogazione e di condividere l’iniziativa del Pd, volta a salvare un’eccellenza del territorio, di cui anche loro sono rappresentanti. Ma nessuno dei due deputati ha risposto al mio appello. Quindi, nella prossima Commissione Cultura, discuteremo l’interrogazione senza il loro appoggio”

Nell’interrogazione la deputata ripercorre la storia dell’eccellenza della scuola, e dei suoi attuali problemi: “Tale istituto- continua la Nardi- realizzato negli anni 30 del secolo scorso, presenta inevitabilmente gravi problemi strutturali legati alla attuale normativa antisismica degli edifici; i locali dell'istituto sono oggetto di interventi di messa in sicurezza delle pareti portanti che hanno comportato la chiusura di 5 delle 9 aule presenti (circa il 40 per cento dello stabile) e lo svolgimento di lezioni in luoghi alternativi come corridoi o ingressi. Tale situazione sta creando gravi problemi alla continuità delle attività didattiche per studenti, professori e personale tecnico-amministrativo. Nello specifico: a causa dei cantieri aperti sia nella sede centrale che nella succursale, le 18 classi del biennio, ospitate già da anni presso la sede Toniolo di via XXVII Aprile a Massa, sono state attualmente trasferite, nella sede del Toniolo di Massa”.

Il progetto di riqualificazione dell'istituto Alberghiero “G. Minuto” è al 29esimo posto della lista trasmessa dalla Regione Toscana al Miur, nell’ambito dei finanziamenti per l’edilizia scolastica, e prevede un finanziamento di 10 milioni e 600mila euro. La Nardi chiede “Se il Ministro sia a conoscenza della grave situazione relativa all'Istituto alberghiero “G. Minuto” e quali interventi urgenti intenda assumere al fine di salvaguardare la continuità didattica”. La Nardi chiede anche “perché non è stato ancora emanato, e quando verrà emanato, il decreto con il quale viene approvata la programmazione nazionale e se il decreto interministeriale di autorizzazione all'utilizzo delle risorse stesse, disposto dal Decreto 3 gennaio 2018, n. 47, verrà emanato entro il 30 dicembre 2018”

“Credo che gli onorevoli Bergamini e Ricciardi avrebbero potuto firmare con me questa richiesta di aiuto e attenzione per una scuola che hanno detto più volte di considerare una eccellenza, ritenendosi i rappresentanti dei cittadini apuani. Intanto mercoledì il ministro o il sottosegretario mi risponderanno in aula sulla prima interrogazione presentata alla Camera, dove chiedo conto delle risorse finanziarie da destinare alla scuola pubblica ”.
Giovedì 1 novembre 2018 alle 17:36:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Sei favorevole o contrario all'erogazione del reddito di cittadinanza per i più poveri?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News