Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 13.32 del 23 Gennaio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Scuola infermieri e Serd a rischio chiusura. «Devono restare a Massa»

È il grido d'allarme di Eleonora Cantoni presidente della commissione sanità del Comune: «Realtà da difendere con orgoglio e con tutti gli strumenti a disposizione»

polo universitario
Scuola infermieri e Serd a rischio chiusura. «Devono restare a Massa»
Massa - "È stata fortemente rimarcata la volontà di tutelare il polo universitario ed è stata ribadita l'esigenza di doverlo potenziare ulteriormente sul territorio comunale." Sono le parole di Eleonora Cantoni, presidente della commissione consiliare sanità del Comune di Massa, sul rischio di chiusura in città di Serd e scuola infermieri. Quest'ultima, negli anni recenti è sempre stata data in via di trasferimento a Carrara (prima a Monterosso, poi Avenza), come previsto dal Pal, ma la cosa non si è mai concretizzata, nonostante l'assessore regionale alla sanità Stefania Saccardi l'avesse ribadito più volte e la politica carrarese vedrebbe di buon occhio questo arrivo.

"La decisione – prosegue Cantoni – nasce dall'analisi che stiamo svolgendo sulle esigenze e criticità evidenziate dai tecnici del settore delle scienze infermieristiche, tra cui la dottoressa Venturini, dirigente del polo stesso, la quale ci ha invitato nel novembre scorso, insieme al sindaco Francesco Persiani, in occasione della premiazione dei neolaureati, a visitare la struttura. In quella giornata abbiamo potuto constatare la realtà virtuosa che essa riveste nel territorio. È un arricchimento culturale e formativo per la città in quanto è l'unico polo universitario presente nel nostro comune; è attrattivo per il territorio, perché richiama studenti dalle zone limitrofe permettendo la frequentazione e la conoscenza della nostra zona; incide positivamente sull'offerta occupazionale in un settore in cui la domanda è ancora alta, formando lavoratori specializzati che trovano sbocco immediato nel mondo del lavoro".

"Per questi tre motivi principali – sottolinea la Cantoni – abbiamo voluto affermare con forza la necessità della presenza di questa realtà nella nostra città: realtà da difendere con orgoglio e con tutti gli strumenti a disposizione. Per quanto concerne la seconda problematica sopra esposta, per continuare il percorso tracciato sullo studio della lotta alle dipendenze che ci ha portati ad incontrare il dottor Varese, dirigente del Ser.D e che ci condurrà a visitare a breve la Comunità Monte Brugiana, abbiamo rimarcato l'esigenza che il distretto di Massa non venga spostato dal nostro territorio: l'alta densità abitativa del nostro comune deve avere la necessaria copertura di un centro contro le dipendenze per non correre il rischio di sottrarre alle terapie adeguate chi ne ha davvero bisogno, il quale, data la delicatezza della situazione sociale, psicologica, talvolta economica, in cui si trova, mai si recherebbe in una città limitrofa per curarsi, con conseguenze peggiorative a livello socio/sanitarie e con ripercussioni anche gravi sulle problematiche della città stessa, ragioni per cui abbiamo rimarcato la nostra contrarietà nell'eventuale chiusura del distretto stesso. Nel corso della discussione - conclude - sia il sindaco Persiani che la dottoressa Guglielmi si sono mostrati disponibili, attenti e concordi con noi sulle argomentazioni che abbiamo esposto: in considerazione anche della conferenza zonale che si è svolta da poco, riponiamo la nostra fiducia nella risoluzione delle problematiche da noi segnalate, nell'esito positivo per il nostro territorio delle decisioni concernenti il futuro del polo infermieristico e del Ser.D e nel raggiungimento concreto degli obbiettivi che sono stati posti in essere durante l'incontro."
Venerdì 21 dicembre 2018 alle 13:46:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News