LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Reti Ambiente, M5S: Volpi spieghi le vere ragioni della sua posizione

" non si trinceri dietro una coerenza che non ha dimostrato"

Reti Ambiente, M5S: Volpi spieghi le vere ragioni della sua posizione
Massa - "Siamo contenti che Volpi e alcuni altri sindaci del PD abbiano cambiato rotta e abbiano espresso la loro contrarietà all'apertura al socio privato in RetiAmbiente spa, perché corrisponde alla posizione del M5S dichiarata da sempre. Certo non possiamo invece far passare la professione di coerenza fatta dal sindaco Volpi in Consiglio comunale e in commissione a motivazione della sua scelta, perché gli ricordiamo che appena a fine Marzo 2017, come riportato nel verbale, durante la seduta di Ato Toscana Costa venne presentato un -Documento d'indirizzi- sottoscritto anche dal Comune di Massa, con cui si proponevano delle direttive ribadendo "la necessità di dare corso alla procedura per la selezione di un socio industriale" e anche "la necessità di procedere il più rapidamente possibile agli ultimi conferimenti delle aziende locali in RetiAmbiente" dice la consigliera Mencarelli del M5S.

Questo atto risulta votato favorevolmente proprio da molti sindaci, compreso il delegato del Comune di Massa, nella stessa seduta del 31 Marzo, nonostante alcuni dei sindaci presenti avessero abbandonato l'assemblea con la motivazione di insufficiente informazione visto che il documento era stato portato a conoscenza dei presenti durante la seduta stessa.
"Accettiamo di buon grado che si possa cambiare idea, ma chiediamo che Volpi spieghi le vere motivazioni e non si trinceri dietro una coerenza che non ha dimostrato". Alla luce della sentenza del TAR Toscana dell'11 Novembre scorso, con cui accoglie il ricorso di ATO Toscana Costa contro il Comune di Livorno che aveva deliberato eliminando la clausola che prevedeva il conferimento del proprio gestore in house al gestore unico d'ambito, ci chiediamo se questa presa di posizione non serva a quei sindaci del PD per procrastinare a dopo le elezioni una scelta impopolare che è stato calcolato comporterà un aumento della tariffa e la mobilità dei dipendenti all'interno dell'ambito, tra l'altro già sottoscritta dai sindacati" conclude Luana Mencarelli
Lunedì 27 novembre 2017 alle 16:27:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





VIDEOGALLERY


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News