Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 23.08 del 25 Settembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Primarie centrosinistra, ecco il documento condiviso da Volpi e Ortori

Preparata la base programmatica delle primarie del centrosinistra massese

PRIMARIE CENTROSINISTRA
Primarie centrosinistra, ecco il documento condiviso da Volpi e Ortori
Massa - Il centrosinistra massese si prepara alle primarie per scegliere il candidato a sindaco della coalizione. In lizza Alessandro Volpi e Simone Ortori. Andrà da solo, invece, l'altro candidato di area centrosinistra l'avvocato Sergio Menchini.

Le forze che hanno sottoscritto il documento sono Partito Democratico, Articolo Primo, Arancioni per Massa, Partito Repubblicano Italiano, Articolo Uno - MDP, Lavoro Etica Sviluppo, Alternativa Radicale, Associazione “Massa Città d’Europa”, Associazione “Lab-Dem Massa Carrara”.

Il Documento.
L’ormai prossimo appuntamento elettorale amministrativo a Massa ci impone di avviare un percorso che restituisca alla politica quel senso di ascolto e rappresentanza che abbiamo l'obbligo di interpretare. Anche l’esito delle elezioni politiche consegna a tutte le forze che si ritrovano nel centrosinistra la responsabilità di ritrovare e rinnovare i modi e le forme di ascolto e di partecipazione dei nostri concittadini.

Il centrosinistra ha oggi il compito di riunirsi per affrontare al meglio le sfide e le difficoltà che il nostro territorio presenta. Un impegno che superi le divisioni del passato e si proietti nel futuro, con una proposta politica e programmatica che possa promuovere il benessere dei propri cittadini e portare un rinnovato sviluppo sociale, culturale ed economico.

Partendo dai valori in cui ci riconosciamo e che derivano dalla tradizione e dal rispetto della nostra Costituzione, fondata sui valori della Resistenza, assieme ai principi di partecipazione e trasparenza, crediamo che la nostra unione possa rafforzare l'azione di governo del territorio all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità, partendo dalle capacità programmatica e progettuale già avviata.

Per noi L’Europa rappresenta un altro costante riferimento, un orizzonte determinante in termini di modelli e progetti da cui il territorio può trarre benefici, investendo su un senso di cittadinanza che sappia andare oltre le barriere geografiche e il futuro in cui vivranno i nostri giovani. Vogliamo un’Europa più attenta ai bisogni dei suoi cittadini così come vogliamo un Europa più solidale con l’Italia sul tema dell’immigrazione.

REGOLAMENTO URBANISTICO
Riteniamo fondamentale l’avvenuta approvazione del Bilancio di previsione e quella che dovrà riguardare la ratifica definitiva in tempi rapidi del REGOLAMENTO URBANISTICO, per dotare finalmente la città di strumenti adeguati e più attuali. La sua definitiva approvazione potrà aiutare il settore dell'edilizia in pesante sofferenza da diversi anni. In questo senso la programmazione delle opere finanziate e approvate dal consiglio rappresentano una architrave importante sia per risolvere alcuni dei problemi della nostra città (scuole, variante aurelia, periferie, ecc) e sia per dare un contributo pubblico all’esigenza di lavoro che è molto pesante nel nostro territorio.

LAVORO E SVILUPPO
La disoccupazione nella Provincia di Massa Carrara raggiunge percentuali elevate, le più alte della Toscana, nonostante la congiuntura nazionale ed internazionale facciano intravvedere segni di ripresa. Ancor più inquietante è il dato relativo alla disoccupazione dei giovani, dai quali dovremo ripartire sia sollecitando il governo nazionale e quello regionale affinché vengano predisposti progetti e risorse ulteriori per il nostro territorio, sia individuando politiche a sostegno delle imprese che aiutino a richiamare investimenti, superando una volta per tutte gli ostacoli alla reindustrializzazione della nostra Zona Industriale (bonifiche delle aree SIN e SIR), ma anche attivando quelle politiche di investimento da parte degli enti locali per poter offrire immediate nuove opportunità di lavoro.
La legge sull’ INDUSTRIA 4.0 è un opportunità che le nostre imprese dovrebbero utilizzare, per fare in modo che si sviluppi una forte innovazione necessaria a garantire una competitività sia a livello nazionale che internazionale. Compito dell’amministrazione sarà quello di informare e promuovere occasioni di confronto.

POLITICHE PER IL TURISMO
E’ questo un volano importante dell’economia massese, ogni anno il nostro territorio richiama una cospicua presenza di turisti e vede impegnata una forte mano d’opera. L’impegno dell’Amministrazione in questo settore dovrà essere costante sia per la promozione del nostro litorale e della nostra montagna - una promozione che deve essere integrata con il comprensorio Apuo-Versiliese e la Regione Toscana - sia per l’annoso problema dell’erosione della nostra costa. E’ giunta l’ora di reclamare una più forte presenza della Regione affinché si realizzino gli investimenti necessari, così come è oramai tempo per procedere alla bonifica di quelle parti del territorio marino (zona antistante alla colonia Torino e Buca degli Sforza).
E’ necessario riqualificare il nostro lungomare dalla Partaccia a Ronchi Poveromo a partire dalle colonie, dai campeggi e dagli stabilimenti balneari, con un Piano della Costa che tuteli l’ambiente, favorisca il sistema turistico ricettivo e la qualità paesaggistica e sociale, collegandolo più fortemente al nostro entroterra e alle Apuane. Perciò riveste un ruolo fondamentale il Parco delle Alpi Apuane che deve essere capace di promuovere una maggiore economia ambientale contrastandone anche il degrado qua e là presente in alcune zone.

CAVE
Va definito un piano CAVE coerente con la legge regionale ed è necessario contribuire e farsi promotori anche della costruzione di una filiera dall’escavazione alla lavorazione ed al riutilizzo delle terre.

DISSESTO IDROGEOLOGICO
Va proseguita con determinazione la messa in sicurezza del nostro territorio, dal mare ai monti, dai suoi fiumi e canali. Anche se in questi anni molto è stato fatto non possiamo negare che molto resta ancora da fare per riconsegnare serenità e tranquillità ai nostri concittadini (innalzamento degli argini del fiume Frigido, allargamento degli argini del Lavello, ricostruzione dei reticoli minori, interventi sulle frane delle nostre strade di montagna ecc.).
In quest'ottica sarà importante restituire all'ambiente la sua centralità anche rispetto alle politiche di sviluppo in funzione di una migliore qualità del lavoro, di rispetto del territorio mettendo al centro la qualità della vita e il benessere generale.

SOCIALE e SANITÀ
Particolare attenzione dovrà essere rivolta alle fasce più deboli della città mediante politiche rivolte all'aiuto alle famiglie e a sostegno dell'emergenza abitativa. Va realizzato un piano di utilizzo del patrimonio immobiliare comunale per fronteggiare l’emergenza abitativa.
Per ciò che riguarda le politiche della sanità dovremo sollecitare la Regione Toscana affinché metta in campo modalità per la riduzione dei tempi delle liste d’attesa, organizzando quella risposta territoriale che oggi manca alla nostra città. Continueremo a sostenere con determinazione l’Ospedale Pediatrico Apuano, una eccellenza sanitaria del nostro territorio.

CULTURA
Siamo fortemente convinti che la cultura rappresenti davvero, oltre che una crescita individuale, un volano per l’economia e lo sviluppo turistico. Sostenendo le iniziative già in atto è possibile dare ancora più valore a questo percorso mettendo in campo proposte concrete per la creazione di spazi nuovamente fruibili (es. portando a termine il progetto di recupero di Palazzo Bourdillon ampliando gli spazi della Biblioteca Comunale e la riqualificazione dei giardini del Pomario Ducale) ma anche prevedendone altri, utili alla riaggregazione dei cittadini attorno al loro borgo rivitalizzando così tutte le aree della nostra città. Andranno altresì incentivate le attività già avviate anche progettandone di nuove, fornendo così un sostegno sempre maggiore per tutte le attività di produzione culturale.

SCUOLA FORMAZIONE E SPORT
L’edilizia scolastica, gli impianti sportivi scolastici sono un settore di intervento di vitale importanza per i nostri giovani studenti. Lavoreremo quindi per un loro adeguamento e rinnovamento investendo risorse pubbliche, così come per la stessa qualità dell’offerta formativa. Le attività sportive non si esauriscono solamente con l’offerta scolastica, comunque da incrementare, infatti un impegno enorme in tal senso è dovuto alle associazioni sportive che offrono ai nostri giovani opportunità diversificate. Con la collaborazione di queste avvieremo un costante confronto per dare alla città luoghi adeguati a partire dalla Piscina Comunale che necessita di importanti interventi di riqualificazione.

RECUPERO DELLE PERIFERIE
Intervenire sulla nostra periferia (Romagnano, area della Stazione,……) con opere di riqualificazione sarà una nostra priorità. Costruiremo i progetti necessari per ottenere finanziamenti statali ed europei, per il centro e per la montagna, assieme ai cittadini attraverso reali percorsi di partecipazione per dare un nuovo volto al tessuto sociale e urbano, costruendo un rafforzato senso di comunità prestando particolare attenzione al tema fondamentale della sicurezza.

RIFIUTI E RACCOLTA DIFFERENZIATA
L'obbiettivo è quello di proseguire il lavoro iniziato dall’Amministrazione al fine di raggiungere con la raccolta differenziata la copertura di tutto il territorio comunale, promuovendo e continuando a premiare i comportamenti virtuosi in un'ottica di gestione dei rifiuti per il pieno rispetto dell'ambiente e degli spazi e superando le criticità ancora presenti in quelle parti della città dove la raccolta è già iniziata.

AZIENDE PUBBLICHE
Nei prossimi anni ci troveremo di fronte ad una riorganizzazione DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI che prevederà una maggiore integrazione in un ambito sovra comunale. Questa integrazione dovrà essere capace di mantenere un ruolo forte del pubblico e prevedere la valorizzazione dell’impiantistica presente nel nostro territorio. Sarà necessario fin da subito costruire nel nostro territorio una azienda unica, così come sarà importante il progetto di riqualificazione dell’area del Cermec che preveda impianti capaci di eliminare anche i cattivi odori.
Per quanto riguarda il capitolo dell’ACQUA che ha visto protagonisti molti comitati di cittadini confermiamo la nostra indisponibilità alla sua eventuale privatizzazione. L’acqua è uno di quei beni che deve rimanere nelle mani del Pubblico.

MOBILITÀ
La mobilità sarà uno dei punti qualificanti del futuro prossimo: investire di più nell’offerta pubblica, sollecitando l’Azienda dei Trasporti a ripensare una maggiore presenza dei mezzi pubblici nella nostra città, ma ci sarà anche bisogno di realizzare quei parcheggi scambiatori previsti dal Piano del Traffico comunale che ci consentirebbero una riorganizzazione della mobilità individuale a favore di quella pubblica dando anche un contributo al miglioramento della vivibilità e della sostenibilità ambientale. Essenziale sarà la costruzione del capolinea alla Stazione dove dovranno essere previsti adeguati parcheggi che vadano incontro alle esigenze dei pendolari e degli studenti, riqualificando un’area importante della città che è il biglietto di ingresso anche di molti turisti ed aumentando la sicurezza di una zona che è in costante tensione. Così come sarà importante la realizzazione della variante Aurelia da parte dell’ANAS che migliorerà l’accessibilità alla città e nello stesso tempo metterà in sicurezza un territorio come quello di Turano.

INNOVAZIONE e DIGITALIZZAZIONE
L’innovazione è una sfida importante in un presente in continua evoluzione e dovrà essere declinata per migliorare la vita dei cittadini, dalla digitalizzazione dei servizi e dell’amministrazione, al rafforzamento dei processi partecipativi sino agli strumenti che possano agevolare il lavoro e lo stesso funzionamento della burocrazia in termini di qualità e semplificazione.
Martedì 10 aprile 2018 alle 20:02:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News