Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 08.31 del 22 Ottobre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Persiani: «Nessun apparentamento. Ci rivolgiamo direttamente a chi vuole cambiare»

Il candidato del centrodestra: «Ci aspettano due settimane impegnative». Esulta la Lega, Cella: «Siamo la forza trainante del centrodestra. Centrosinistra bocciato dagli elettori»

#MASSA2018
Persiani: «Nessun apparentamento. Ci rivolgiamo direttamente a chi vuole cambiare»
Massa - Nessun apparentamento. Il candidato a sindaco di Massa del centrodestra, Francesco Persiani, smentisce categoricamente le voci che girano in città circa un possibile sostegno a suo favore da parte di Sergio Menchini al ballottaggio del 24 giugno prossimo. «Come ho ripetuto fin dall'inizio di questa campagna elettorale, il centrodestra unito e le forze civiche che hanno condiviso il mio percorso intendono rappresentare un radicale cambiamento rispetto al governo della città degli ultimi decenni, non solo nei contenuti ma anche nei metodi. Per questo noi ci rivolgeremo direttamente alla stragrande maggioranza dei cittadini che hanno manifestato, attraverso il voto, la loro volontà di cambiamento rispetto alla giunta Volpi e alle amministrazioni a guida Pd. I cittadini massesi sono di fronte ad un'occasione storica: dare alla città un volto diverso dopo anni di malgoverno. Siamo aperti al confronto e al dialogo con tutti coloro che intendono cogliere questa opportunità: non ci interessano né accordi sottobanco né fantasiosi retroscena».

«Quello ottenuto – sottolinea Persiani – è un risultato molto positivo che ci fa ben sperare e che ci sprona a proseguire quanto fatto sinora, ancora più determinati. Penso che il voto dica molto sull'insoddisfazione dei cittadini massesi riguardo all'immobilismo dell'amministrazione uscente. Anche il calo dei votanti (rispetto alle ultime tornate elettorali) – prosegue Persiani – credo sia da collegare in gran parte a una politica incapace di dare risposte adeguate ai problemi della nostra collettività. Durante la prima fase della campagna elettorale anche altri validi candidati si sono fatti portavoce del malcontento, è mia intenzione portare avanti tali istanze anche al ballottaggio. D'altra parte, il centrodestra, presentandosi unito, insieme a un'importante componente civica moderata, ha rappresentato la vera novità e gli elettori sembrano proprio averlo compreso, esprimendo, con il loro voto, un grande desiderio di nuove proposte per Massa. Abbiamo avuto modo di ascoltare moltissime persone e un pò ovunque è emersa questa richiesta di cambiamento. In attesa di un'analisi più approfondita del voto, oggi, a nome di tutta la coalizione che rappresento, voglio ringraziare quei cittadini che hanno voluto darci fiducia, premiando le nostre idee, i nostri valori, la nostra visione di una città migliore, appunto la nostra proposta per il cambiamento. Ci aspettano ora due settimane impegnative da trascorrere tra la gente per arrivare a concretizzare, con il ballottaggio del 24 Giugno, un risultato storico. Coraggio Massa!».

Intanto la Lega esulta per il risultato del primo turno. «I massesi hanno avuto coraggio, l'obiettivo prefissato è stato centrato in pieno: d'altronde era impensabile vincere una roccaforte del centro sinistra al primo turno». Commenta così il segretario provinciale di Massa-Carrara della Lega, Andrea Cella, dopo una notte insonne passata ad aspettare e poi ad analizzare il risultato del voto massese assieme a tutta la sua squadra. Cella afferma: «In una competizione con 709 candidati al consiglio comunale e 10 candidati a sindaco, la Lega ha mantenuto fede alle aspettative, confermandosi forza trainante della coalizione di centro destra anche a livello locale e unica forza di coalizione a superare la soglia del 10% a queste elezioni amministrative. Nonostante il voto amministrativo sia da sempre più favorevole alle forze politiche di centro sinistra che da decenni governano la città, nonostante l'esercito di candidati che ha sottratto preferenze preziose, la Lega assieme a Fratelli d'Italia e Forza Italia ha compiuto un'impresa impossibile nei decenni scorsi: Francesco Persiani è al ballottaggio. Da notare il crollo del centro sinistra che rispetto a 5 anni fa ha dimezzato i voti, segno inequivocabile di una forte bocciatura del programma di Volpi. In queste due settimane concretizzeremo ancora di più l'alternativa seria e credibile che già si è formata attorno al nostro candidato a sindaco e di cui è prova anche l'ottimo risultato ottenuto dalla lista che porta il suo nome, diventata la seconda forza della coalizione. Lo spirito di squadra che si è cementato in questo mese di campagna elettorale è qualcosa di unico, sono orgoglioso in special modo del gruppo di candidati della Lega che ha dimostrato sul campo di saper ottenere centinaia e centinaia di preferenze: come Segretario Provinciale posso solo dire di avere il privilegio di poter contare su dei ragazzi fantastici, che mettono cuore in ciò che fanno. Con questo spirito, ci apprestiamo a pensionare definitivamente la tragica condotta delle amministrazioni che si sono avvicendate fin'ora. Non c'e' bisogno di alcun compromesso al ribasso, la nostra coalizione può benissimo recuperare i pochi punti di distacco che ci separano dal sindaco uscente perché è la massima espressione di ciò che la maggioranza dei cittadini massesi vuole: un cambiamento radicale».
Martedì 12 giugno 2018 alle 15:23:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News