LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Massa Libera, presenta la candidatura di Francesca Chiaramonte

Massa Libera, presenta la candidatura di Francesca Chiaramonte
Massa - “Buongiorno, sono lieto di vedere che siamo diversi. Che insieme si possa diventare più grandi della somma di entrambi. Questa è una famosa frase di Leonard Nimoy e da qui voglio partire”. Continua la presentazione dei candidati al consiglio comunale per Massa Libera. Francesca Chiaramonte psicologa e operatrice OSE ha deciso di abbracciare le idee di Massa Libera per portare il suo contributo per avvicinare le persone alle realtà presenti nel mondo dell'educazione.

Con la citazione che ha tenuto a scrivere Francesca crede che gli argomenti per cui si batterà sono di interesse per ogni cittadino di Massa, “indipendentemente dallo schieramento o "la filosofia" politica di ciascuno di noi”- afferma Francesca- Viviamo in una realtà sociale che ci mette ogni giorno alla prova con ciò che è diverso da noi, mette alla prova le nostre capacità di essere empatici e attenti a tutto quello che ci circonda. Lavoro nella scuola di secondo grado da due anni, dopo svariate esperienze in ambito educativo in una realtà sicuramente più grande e complessa della nostra, Roma. Attualmente sono Operatrice Socio Educativa e ogni giorno – continua Chiaramonte- da due anni a questa parte, mi metto alla prova, trovo strategie, cerco di trovare un modo di dare un vero valore alla parola autonomia, un valore che sia pragmatico, fatto di progetti, soluzioni, inventando, stando a stretto contatto con questa realtà che ha sicuramente bisogno di molti cambiamenti. La parola d’ordine è precarietà ed investe alunni e operatori del settore. Non possiamo lasciare indietro l’educazione, la cultura e il futuro dei ragazzi, di tutti i ragazzi, poiché sono il nostro futuro e soprattutto perché hanno diritto a un buon futuro, sicuramente diverso da quello che stiamo vivendo noi, i precari della scuola, tutti coloro che lavorano silenziosamente dietro le quinte, a volte anche senza troppi strumenti, ma che si impegnano per trovarli, per inventarli dove non ci sono e per metterli a disposizione. Sono due i punti fondamentali su cui bisogna puntare e lavorare: l’integrazione nella scuola e l’integrazione nel “dopo di noi”: l’importanza di dare agli alunni la possibilità di iniziare il percorso scolastico annuale insieme, creare progetti di inclusione con alternanze scuola-lavoro, intervenire laddove ci siano doti musico-artistiche-sportive con progetti specifici che facciano si che ragazzi normodotati e con disabilità collaborino, permettere agli Operatori del settore di poter lavorare con gli strumenti adatti, compresa una posizione non più di precariato ma adatta al ruolo ricoperto.- conclude- Nessuno deve rimanere indietro e tutti devono poter conoscere la propria libertà, soprattutto intellettuale”. “Sono felice che Francesca abbia accettato la nostra sfida- afferma Lorenzo Pascucci- perché la nostra lista ha nel sociale uno dei suoi principali punti di riferimento. Avere con noi una persona che quotidianamante opera con professionalità e umanità in quel campo è un piacere ed un onore”.

Domenica 13 maggio 2018 alle 11:18:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News