LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Massa Libera dice no all'appello di Benedetti

Pascucci: "Ho rifiutato le proposte che mi sono arrivate da diverse fazioni politiche e continuerò a farlo perché non posso tradire le persone che credono in Massa Libera come progetto per il rilancio e il cambiamento di questa città"

Massa Libera dice no all´appello di Benedetti
Massa - “Rifiuto la richiesta di unirmi ad altre forze politiche nella corsa alle amministrative e rilancio facendo un appello a tutte le donne e gli uomini che vogliono credere nel progetto e nel programma di Massa Libera ad unirsi a noi. La nostra porta è sempre aperta”. Lorenzo Pascucci, candidato sindaco per la lista civica Massa Libera, risponde all'appello del consigliere comunale uscente di Forza Italia Stefano Benedetti in cui chiedeva a Pascucci di unirsi al centro destra per le elezioni del prossimo 10 giugno.

“L'appello che ci è stato rivolto è stato gradito, anche per le parole spese nei miei confronti da parte di Stefano Benedetti- continua Pascucci- ma la nostra lista civica è
assolutamente apartitica, siamo senza colore e non abbiamo alcun riferimento con le coalizioni
esistenti. Abbiamo deciso di fare una politica differente e il 10 giugno, indipendentemente da come andrà, sarà per noi soltanto un punto di partenza. Sono fiero di essere a capo di una lista di sognatori e guerrieri che credono fermamente che Massa possa veramente cambiare. Siamo altresì convinti di ottenere un buon risultato il 10 giugno, grazie al lavoro che stiamo facendo in mezzo alle persone, ai lavoratori e con i ragazzi più giovani alla prima votazione. Vogliamo lasciare un segno e “combattere” questa battaglia a prescindere dalla difficoltà. La nostra politica
- prosegue il candidato sindaco di Massa Libera- sarà, non contro qualcuno, ma contro qualcosa come: degrado, insicurezza e mancanza di speranza. Le donne e gli uomini di Massa Libera sono un gruppo eterogeneo con differenti sensibilità politiche, sociali e culturali".

""Ho rifiutato le proposte che mi sono arrivate da diverse fazioni politiche e continuerò a farlo perché non posso tradire le persone che credono in Massa Libera come progetto per il rilancio e il cambiamento di questa città. Quindi- conclude Pascucci- rilancio e invito tutte quelle persone che non si sentono più rappresentate dalle forze politiche esistenti, ad unirsi a Massa Libera e scendere in campo insieme a noi per cercare veramente di cambiare la nostra città”.
Martedì 24 aprile 2018 alle 17:55:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News