Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 14.56 del 27 Maggio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Il Pd chiede soluzioni concrete per "alleggerire" i commercianti dalle tasse

Il Pd chiede soluzioni concrete per `alleggerire` i commercianti dalle tasse
Massa - Situazione commercio, il Partito Democratico dice la sua. "Sono molti i Comuni che si stanno già attrezzando per affrontare la Fase 2 nel rispetto delle prescrizioni anti Covid. Le distanze imposte prevedono un distanziamento tra i tavoli tale da ridurre drasticamente i posti al coperto. Nel Decreto Rilancio è prevista l’abolizione della tassa per l'occupazione di suolo pubblico per tutti gli spazi aggiuntivi che baristi, ristoratori e titolari di pubblici esercizi in genere potranno utilizzare, in vista della riapertura già iniziata il 18 maggio, al fine di garantire il distanziamento sociale previsto - dice il Pd - Infatti non è un caso che molti Comuni già si stanno organizzando in tal senso concedendo più spazio per i tavoli prevedendo un iter più semplificato e celere per ottenere il nulla osta necessario per l'occupazione di suolo pubblico".

Secondo il Partito Democratico sono: "misure di buon senso che permettono di affrontare la riapertura nella fase 2 in maniera efficiente, rapida e nel rispetto delle prescrizioni anti Covid che impongono un congruo distanziamento tra i tavoli nelle attività di ristorazione". A nome e per conto del Partito, anche la sezione di Massa ha presentato due settimane fa alcune proposte per dare soluzione in questo senso per la realtà di Massa. "Riteniamo opportuno che il Comune si faccia carico della creazione di un percorso sburocratizzato per il rilascio della concessione di occupazione di suolo pubblico - dicono - che si riducano i tempi per il rilascio, ampliando al massimo possibile la superficie degli spazi esterni dati in concessione e prospicienti agli esercizi. Lo stesso Comune dovrebbe prevedere anche la sospensione del canone per la stessa occupazione di spazi e aree pubbliche (Cosap) per tutto il 2020. Incrementare il più possibile Apu e Ztl in tutta la fascia di costa, nelle frazioni montane con vocazione turistica come S. Carlo per tutti i giorni, a partire dal 29 maggio sino al 30 settembre 2020, in modo da permettere alle varie attività commerciali di utilizzare tali spazi pubblici, gratuitamente, per svolgere in piena sicurezza il proprio lavoro".

"Tutto il territorio massese dovrebbe diventare in tal senso un grande spazio aperto per il commercio" cosi il Pd si immagina la ripresa.
"Ad oggi - conclude il Partito - non vi è nessun provvedimento che vada in questo senso, al di là di quanto già previsto dalla normativa nazionale auspichiamo quindi, quanto prima, che anche la nostra città possa intraprendere questa strada perché un settore importante possa riprendere fiato e soprattutto l’intera cittadinanza possa essere la prima beneficiaria di tali provvedimenti per superare meglio l’emergenza Covid-19".
Giovedì 21 maggio 2020 alle 18:49:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Vota il miglior numero 9 della storia della Carrarese


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News