Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 21.35 del 18 Settembre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Elezioni, il presidente del Parlamento europeo Tajani a Massa

Ha inaugurato il nuovo ufficio del collegio del senatore Mallegni: «Il nostro paese ha bisogno di una politica economica diversa, non ha bisogno di litigi»

al voto il 26 maggio
Elezioni, il presidente del Parlamento europeo Tajani a Massa
Massa - E' arrivato questa mattina, sabato, a Massa, nel nuovo ufficio di collegio del senatore Massimo Mallegni in centro storico, il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani per sostenere il candidato alle elezioni europee del prossimo 26 maggio, Jacopo Ferri. "E' un onore, per noi, ospitare il presidente nella nostra terra, della quale conosce bene i problemi, che insieme cercheremo di risolvere" ha detto Ferri.

Ad aspettarlo c'erano numerosi politici della zona, la deputata Deborah Bergamini, il vice capogruppo Stefano Mugnai, il sindaco di Tresana Matteo Mastrini, il presidente del consiglio comunale Stefano Benedetti, i consiglieri Pier Giuseppe Cagetti, Antonio Cofrancesco, Giovanbattista Ronchieri e Sergio Bordigoni. Si definiscono "una famiglia riunita che porta avanti le istanze della libertà".

"Viviamo una stagione dove si è creato un grande spazio politico tra la Lega e il Partito Democratico, ma ci sono fette di elettori importanti che tra questi due partiti cercano punti di riferimento per avere una politica economica che permetta all'Italia di uscire dalle sabbie mobili nelle quali oggi si trova - ha detto Tajani questa mattina durante la presentazione - Servono persone affidabili, credibili e serve un progetto politico. Noi di Forza Italia, con questa nostra campagna elettorale, abbiamo allargato i nostri confini ad una serie di mondi con i quali dobbiamo lavorare nei prossimi anni per dar vita ad una grande forza che noi abbiamo chiamato "altra Italia"; stiamo cercando di creare un'alternativa a un governo che non ha risolto i problemi della nostra economia. Oggi - ha continuato - il nostro paese ha delle percentuali di disoccupazione altissima, ma non serve il reddito di cittadinanza, bisogna creare posti di lavoro aiutando imprenditori, agricoltori, commercianti, artigiani e professionisti per dare una speranza ai nostri figli. Allo stesso tempo, però, sono vittime di tre problemi: tasse, accesso al credito e burocrazia. Dobbiamo dar vita a un governo omogeneo che punti a sciogliere questi nodi, in questo modo l'imprenditore sarà in grado di assumere due giovani, invece di uno, e formarli. Il nostro obiettivo - ha sottolineato il presidente dell'Europarlamento - non è quello di far diventare gli imprenditori sempre più ricchi, ma vogliamo sostenerli perché sono coloro che possono creare benessere". Tra gli altri punti di campagna elettorale: rivedere la Bolkestein che tanto preoccupa i proprietari degli stabilimenti balneari, rivedere le infrastrutture come la Torino-Lione che secondo Tajani "bloccare i lavori significare bloccare il progresso, il turismo, il commercio".

"Il nostro paese ha bisogno di una politica economica diversa, non ha bisogno di litigi - ha concluso Tajani - Il voto di Forza Italia non è un voto truccato, chi verrà eletto andrà al Parlamento europeo. Ogni nome all'interno della nostra lista è una persona valida, affidabile e pronta a fare le valige e andare a Bruxelles dal giorno successivo all'elezione".
Sabato 18 maggio 2019 alle 17:27:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News