Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 09.51 del 30 Marzo 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Edilizia scolastica, Pd:«La destra tolse 10 miliardi di euro alla scuola pubblica»

L'intervento del segretario del Pd di Massa Carrara, Enzo Manenti, sulla situazione delle scuole nella provincia apuana

Cultura
Edilizia scolastica, Pd:«La destra tolse 10 miliardi di euro alla scuola pubblica»
Massa - “La scuola è patrimonio di tutti perché è lì che si formano i nostri figli e quindi occorre per prima cosa scacciare qualsiasi tentazione demagogica quando si parla di scuola. Soprattutto occorre avere pudore da parte di chi, come gli esponenti dei partiti di destra, si dimentica troppo in fretta della condizione in cui ha lasciato la scuola pubblica dopo anni e anni di indecorosi tagli ai finanziamenti” così il segretario del Pd di Massa Carrara, Enzo Manenti, sulla situazione delle scuole nella provincia apuana.

“Per la prima volta – spiega Manenti – assistiamo a una decisa inversione di rotta per quanto riguarda i finanziamenti alle strutture delle nostre scuole provinciali. E questo è il frutto del lavoro del Presidente della Provincia Gianni Lorenzetti e della Regione Toscana, tramite il consigliere regionale Giacomo Bugliani. Come Pd non possiamo non apprezzare la scelta della Regione di destinare alla nostra Provincia 18 milioni di euro come certificato direttamente dall'assessore regionale all'istruzione Cristina Grieco. Soldi, è bene ricordarlo, che sono figli della scelta del Governo nazionale di aumentare i fondi per l'edilizia scolastica nella nostra regione”

“Il lavoro da fare è tanto, ma l'inversione di tendenza è netta e inconfutabile. Soprattutto – conclude Manenti – per l'eredità pesante che ci hanno lasciato i governi Berlusconi di cui facevano parte l'onorevole Meloni (era ministra per giovani) e la Lega di Salvini. In pochi anni quel governo riuscì a togliere alla scuola pubblica oltre 10 miliardi di euro".

"L’Ocse ha calcolato un taglio del 14% tra il 2008 e il 2013 che ha portato la spesa italiana per l’istruzione al 4% del PIL, rispetto alla media dei paesi Ocse del 5,2%. Una rotta invertita solo con i governi di centrosinistra a guida Pd, che hanno introdotto per primi la programmazione triennale per la distribuzione dei fondi per l’edilizia scolastica. Sarebbe quindi auspicabile che chi ha la responsabilità di aver cercato di smontare la nostra scuola pubblica, eviti oggi di dare lezioni a chi, come il presidente Lorenzetti e il consigliere regionale Bugliani, si è sempre battuto per ottenere i fondi necessari per le nostre scuole”.
Domenica 19 gennaio 2020 alle 08:52:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara







-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News