Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 09.13 del 12 Dicembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Disabilità, tutti contro le barriere architettoniche

Dall'associazione Afaph soddisfazione per le linee programmatiche di Persiani

«consulta fondamentale»
Disabilità, tutti contro le barriere architettoniche
Massa - Il presidente dell'associazione famiglie portatori di handicap, Daniele Carmassi, esprime soddisfazione per le linee programmatiche dell'amministrazione di Francesco Persiani. Linee che dovranno passare al vaglio del Consiglio comunale entro la fine dell'anno. E che Afaph sottolinea di apprezzare particolarmente per l'impegno preso dall'amministrazione nell'eliminazione delle barriere architettoniche presenti nel Comune di Massa.

«Siamo molto soddisfatti che questa amministrazione comunale abbia preso coscienza di quelle che sono le problematiche legate alla disabilità. Quest'ultima va considerata in un iter progressivo che passa dall'asilo, alla vita adulta e che poi segua il disabile anche nell'ambito lavorativo. La cosa fondamentale - scrive Carmassi - sarebbe quella di abbattere le barriere architettoniche facendo in modo che i tecnici preposti abbiano una elasticità tale a livello mentale al punto di effettuare una progettazione sulla disabilità più completa possibile, coinvolgendo dal non vedente, al sensoriale, disabili intellettivi o fisici. Tutti i progetti dovrebbero essere finalizzati, non con un generale "rattoppamento", ma ideati secondo un percorso che permetta ai disabili di accedere a tutte quelle che sono i servizi basilari di Comune, Asl, uffici pubblici. Le barriere architettoniche non sono soltanto i marciapiedi, gli autobus, ma le fermate stesse dei trasporti pubblici. L'obiettivo è quello di superare il muro invalicabile che spesso osteggia i portatori di handicap soprattutto con l'Asl. Un'altra priorità sono le spiagge, come avete scritto nelle linee programmatiche, che andrebbero migliorate e poste ai vertici del turismo accessibile».

«La Consulta è un punto fondamentale che riparte. La Consulta dovrà lavorare a stretto contatto con quella Provinciale e, a mio modesto parere, questa amministrazione dovrà essere incisiva a livello anche politico per il bene dei disabili, anziani e per tutto ciò che concerne delle persone fragili. Il “Dopo di Noi” è una delle cose basilari per i portatori di handicap intellettivi, in prospettiva di un futuro sempre più al pari dei normodotati. Oltre a “Dopo di Noi” sarebbe opportuno aprire altri progetti e servizi che vadano a coinvolgere le famiglie e non. Lo scopo sarebbe di fare, non un dopo di noi, ma un insieme a noi, coi genitori e figli che renderà il trauma del distacco dalla famiglia».

Da Afaph la richiesta rivolta all'amministrazione di lasciar gestire lo sportello unico direttamente alle persone che presentano delle disabilità:«Lo sportello Unico è assai importante e dovrebbe essere posto in una area accessibile ogni giorno e secondo il mio parere sarebbe opportuno un contatto diretto con i servizi sociali , lavori pubblici preposti che riceverebbero direttamente le segnalazioni in tempi brevi o non dover attendere tempistiche burocratiche inutili. Pensando ai diversamente abili, sarebbe opportuno che lo sportello unico fosse gestito da questi ultimi in quanto, essendo essi stessi portatori di disabilità sarebbero più vicini, per sensibilità e attenzione, a quelle che sono le reali problematiche».

«Un punto molto importante su cui bisognerebbe investire e lavorare costantemente - conclude l'associazione - è quello dello sport, che rappresenta sicuramente uno dei maggiori pilastri del percorso di crescita mentale/autostima del disabile. Lo sport è necessario per abbattere le barriere come fanno già diversi enti quali Coni, Cip e svariate federazioni. Apprezzando il vostro intento di crescita per sopperire alle difficoltà che coinvolgono la vita dei portatori di handicap, auspico che questa amministrazione si adoperi nel tempo e segua un percorso ad hoc per il bene di tutti».
Mercoledì 28 novembre 2018 alle 14:53:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News