Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Dai 5Stelle di Massa solidarietà all'ambientalista Franca Leverotti

Mencarelli: «La richiesta di 5 milioni di danni da parte del sindaco di Vagli è attacco all'attivismo»

Dai 5Stelle di Massa solidarietà all´ambientalista Franca Leverotti
Massa - All'attivista Franca Leverotti arriva la solidarietà dei pentastellati di Massa. Il sindaco del Comune di Vagli Mario Puglia ha chiesto cinque milioni e mezzo di risarcimento all'ambientalista per alcune mail inoltrate a diversi enti che partecipano alle conferenze dei servizi e alla Regione. Leverotti intendeva sincerarsi della regolarità delle procedura di attivazione delle cave nel comune. "Dichiarare #IostoconFranc, in seguito alla richiesta di cinque milioni di risarcimento danni rivolta dal sindaco di Vagli a Franca Leverotti – scrive Luana Mencarelli del Movimento 5 stelle – ha diverse motivazioni: in primis perché crediamo fermamente che esercitare un diritto come quello dell'accesso agli atti non possa essere etichettato come diffamazione e danno d'immagine di un Comune. Non si capisce infatti la relazione che possa esserci tra la vocazione turistica di un territorio e la richiesta interna di copia di atti rivolta ad alcuni enti pubblici. Preoccupa anche, e non poco, che l'atteggiamento di un'istituzione possa essere quello del risentimento nei confronti dei cittadini che utilizzando strumenti legittimi vogliano approfondire l'operato amministrativo di questo o quel Comune, quando obblighi degli organi istituzionali sono la trasparenza e la facilitazione della partecipazione."

"Allarma inoltre il fatto che tale richiesta di risarcimento, che definire sproporzionata è sempre poco, possa funzionare da deterrente per chiunque voglia essere un partecipante attivo nella vita politica, costituendo eventualmente un precedente pericoloso per lo sviluppo democratico di una società. Insomma chi non ha nulla da temere, dovrebbe avere tutto l'interesse ad aprire alla consultazione degli atti e forse questo atteggiamento potrebbe essere una vera e bella pubblicità per rendere attrattivo un territorio," conclude Mencarelli.
Lunedì 1 ottobre 2018 alle 20:02:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News