Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 07.06 del 21 Febbraio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Condanna unanime del Consiglio per l'aggressione subìta da Persiani e Ravagli | Video

La seduta di ieri dell'assemblea comunale massese ha visto la discussione di una risoluzione per esprimere solidarietà a sindaco e assessore e alle rispettive famiglie

solidarietà
Condanna unanime del Consiglio per l´aggressione subìta da Persiani e Ravagli<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/videogallery/il-sindaco-persiani-e-l-assessore-ravagli-aggrediti-con-sputi-e-spintoni-344.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Video</a></span>
Massa - Una risoluzione approvata all'unanimità per condannare l'episodio di violenza subito dal sindaco di Massa Francesco Persiani, dall'assessora Veronica Ravagli e dalle rispettive famiglie. È passata ieri, lunedì, in consiglio comunale a Massa ed è stata presentata da Fratelli d'Italia per poi essere condivisa da tutte le forze politiche presenti in sala 10 aprile. Il sindaco ha ringraziato per i messaggi di solidarietà ricevuti. "Dobbiamo superare questi eventi", è intervenuto in Consiglio dopo la breve ma significativa discussione che ha visto maggioranza e minoranza a confronto sulle parole scelte per condannare il gesto.

Secondo la minoranza il documento evidenziava in particolare "l'aggressione perpetrata da esponenti della sinistra antagonista". Non essendo ancora nota l'identità degli aggressori, l'opposizione contestava le parole "sinistra antagonista" richiedendo di condannare la violenza in generale. Il sindaco si è detto certo della connotazione politica degli aggressori di Firenze: "Sono delinquenti a scopo politico".

In sala era presente anche l'ex sindaco di Massa, Alessandro Volpi, che ha chiesto di elaborare in maniera condivisa il testo del documento. Dopo una pausa di 15 minuti, maggioranza e minoranza hanno approvato il seguente documento: "Visti i fatti accaduti nella giornata di sabato 30 novembre 2019 a Firenze che hanno visto vittima di un'aggressione fisica e verbale il sindaco di Massa Francesco Persiani e l'assessore Veronica Ravagli e i loro familiari, vista l'aggressione perpetrata da esponenti antagonisti presenti a Firenze per una contro – manifestazione, si è consumata mediante insulti verbali, sputi e spinte, visto che l'aggressione oltre al sindaco di Massa ha coinvolto la moglie, la figlia di quest'ultimo e l'assessore Ravagli che veniva insultata e spinta a terra, mentre si recevano ad una iniziativa politica del partito della Lega".

"Ricordato che nel precedente consiglio comunale abbiamo reso omaggio alla giornata contro la violenza sulle donne e considerato che l'episodio ha coinvolto il sindaco, figura che rappresenta tutti i cittadini, il consiglio comunale condanna l'episodio di violenza subìto dal sindaco di Massa Francesco Persiani, dall'assessore Ravagli e loro famigliari, ed esprime solidarietà al sindaco di Massa Francesco Persiani, all'assessore Veronica Ravagli e ai loro famigliari".

Contro corrente, e in significativo ritardo, la consigliera comunale Elena Mosti. Arrivata dopo la discussione della risoluzione, la consigliera ha tenuto a precisare la sua posizione: "Deploriamo quanto successo a Firenze. Nonostante questa amministrazione sia a favore dei porti chiusi, nonostante non abbia mai ascoltato l'Accademia della Pace, nonostante sia contraria a patrocinare il gay pride Toscana, nonostante abbia acconsentito a posizionare un'opera alla memoria della poesia di un podestà fascista concorde con le leggi razziali, nonostante sia favorevole al convegno di Verona, nonostante sia contraria all'iscrizione del Comune di Massa all'anagrafe antifascista, nonostante non abbia preso posizione quando un amministratore unico si è rivolto a una cittadina con parole indegne, nonostante non abbia preso posizione quando un altro amministratore unico è andato in una scuola comportandosi in modo non decoroso, nonostante non abbia chiesto delucidazioni in merito alle violente parole di un consigliere verso membri della minoranza, nonostante sostenga un leader che fino a pochi anni fa cantava "Vesuvio lavali col fuoco" riferendosi ai meridionali "puzzolenti", nonostante sostenga un leader che va su un palco per un comizio e rappresenta una avversaria politica attraverso una bambola gonfiabile. Deploro quanto accaduto a sindaco e assessora, che hanno subìto un'aggressione insieme alle loro famiglie a Firenze. Immagino che abbiano avuto paura e si siano sentiti amareggiati. Mi auguro che l'assessora dopo la caduta non si sia fatta male. Auspico che i fatti siano chiariti presto. A loro la mia solidarietà. È un momento politico pieno di odio, ma dobbiamo tutte e tutti resistere e dire No alla violenza".
Martedì 3 dicembre 2019 alle 20:19:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video

30/11/2019 - Il sindaco Persiani e l'assessore Ravagli: «Aggrediti con sputi e spintoni»



Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News