LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Bonifiche, Mencarelli (M5S): Le risposte di Volpi confermano le nostre dichiarazioni

""Andando a leggere la lunga lista di opere elencata da Berti ci si può infatti rendere conto che cita progetti “preliminari” da presentare e approvare, temporalmente già due cose diverse"

Bonifiche, Mencarelli (M5S): Le risposte di Volpi confermano le nostre dichiarazioni
Massa - “Le risposte del sindaco Volpi alla nostra richiesta di immediata operatività in tema di bonifica del territorio e il piccato elenco dell'assessore Berti hanno confermato le nostre dichiarazioni, perché nonostante il loro governo facesse parte dell'intera filiera, PD a livello locale, regionale e nazionale, ancora parlano di accordi di programma e conferenze” così inizia l'articolata e puntuale risposta a sindaco e vicesindaco della Consigliera M5S Luana Mencarelli sull'argomento delle bonifiche che continua "Andando a leggere la lunga lista di opere elencata da Berti ci si può infatti rendere conto che cita progetti “preliminari” da presentare e approvare, temporalmente già due cose diverse. I cittadini però non essendo addetti ai lavori non sanno che per essere finanziati i progetti devono essere almeno “definitivi” e per essere cantierabili devono essere “esecutivi”, quindi aver superato i tre livelli di progettazione ed essere previsti nel documento operativo regionale (DODS) che ad esempio non prevede il progetto da 6,5 milioni di euro per il Frigido come invece affermato dal vicesindaco.
Sui 21 milioni non vorrei tornarci, visto che 2 mesi fa avevamo già dimostrato che fosse un dato infondato e che nella relazione della conferenza citata dall'assessore ne sia chiaramente data spiegazione. Anche il riferimento alla riduzione dell'area SIN di ben 1500 ettari viene fatta passare come un risultato positivo, come se il nostro territorio fosse stato alleggerito dall'inquinamento attraverso bonifiche, invece questa drastica riduzione si è ottenuta con “un gioco di prestigio” ossia cambiando nome alla zona interessata, da SIN a SIR, e intestandone così la competenza alla Regione spiegando ai cittadini che bonificare sarebbe stato più veloce, ma si è solo provveduto a togliere vincoli edilizi, di fatto sulle decontaminazioni siamo ancora al 5% del totale.


I lavori che verranno effettuati sul Lavello invece ci trovano soddisfatti, anche se riteniamo non si possa considerare la soluzione definitiva di quel canale, ma quello che ci gratifica maggiormente è che il 7 settembre scorso denunciammo durante il nostro sopralluogo che, dati alla mano, la Regione non aveva ancora stanziato risorse nonostante il progetto esecutivo depositato dal Consorzio di Bonifica e che i cittadini lo richiedessero da tempo immemore, se ora invece lo ha fatto non possiamo che esserne soddisfatti.

Un altro termine di paragone di efficienza e credibilità è la bonifica del terrapieno di fronte alla ex Turimar. Dall'Accordo di programma, ai quali piace molto far riferimento, risultava che sarebbe dovuta partire la rimozione di quei rifiuti per un metro di profondità e successivamente completare l'intervento solo se si fossero rese disponibili eventuali risorse, ma dal Luglio 2016 non è stata mossa una sola pietra. Quindi?” Chiude la Consigliera “I cittadini si diano da soli delle risposte.”
Sabato 23 settembre 2017 alle 21:37:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




FOTOGALLERY



VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News