Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Blitz anti-abusivi, Bergamini (Forza Italia) critica la giunta di centrodestra

La deputata: «Non ha prodotto gli effetti previsti». Area 2018: «La maggioranza è in forte fibrillazione»

«SERVE UN LAVORO CONDIVISO»
Blitz anti-abusivi, Bergamini (Forza Italia) critica la giunta di centrodestra
Massa - “Il blitz anti abusivismo effettuato dalla giunta nei giorni scorsi sul litorale apuano pare non aver avuto l efficacia prevista. I frequentatori delle spiagge libere e degli stabilimenti balneari della costa lamentano la presenza di venditori abusivi ancora più insistenti e verbalmente molesti in caso di rifiuto di acquisto della loro merce da parte dei bagnanti”. Così la deputata di Forza Italia Deborah Bergamini, dopo aver parlato con diversi turisti e residenti della riviera apuana a pochi giorni dal blitz.

“La politica anti abusivismo adottata dalla giunta ad un mese dal suo insediamento non sta producendo l’effetto previsto e sperato dalla cittadinanza. Auspico che venga messo in atto al più presto un metodo di lavoro condiviso con tutte le forze di Centro Destra, nessuna esclusa, con l’ obiettivo di eliminare il problema alla radice, nel rispetto della sicurezza di turisti e residenti e nella salvaguardia della legalità.”

A commento dell'intervento della deputata azzurra, interviene Area 2018-Diem 25 che sottolinea che, visto questa uscita, "il centrodestra non esiste più". Lo riportiamo di seguito.
Che il blitz anti-abusivi sulle spiagge nostrane, fortemente voluto dall’assessore leghista nonché vice-sindaco Mottini fosse una pura e semplice sceneggiata “strappa applausi” è confermato dalla presa di posizione dell’onorevole di Forza Italia Bergamini che lo ha considerato, dal suo punto di vista, improvvisato e inefficace. Dal nostro punto di vista questa polemica politica tutta interna al centro-destra locale che vede Forza Italia contrapposta alla Lega è il segnale di una maggioranza che è già in forte fibrillazione.
E che, in mancanza di una strategia programmatica da avviare alla soluzione dei veri problemi della città, galleggia sull’invenzione molto pervasiva e distraente della lotta senza quartiere ai venditori di chincaglieria sul nostro litorale. Ma il Presidente del Consiglio comunale Stefano Benedetti non intende arretrare in termini di conservazione del consenso elettorale ad una Lega che, invece, è in continua crescita. E non lo vuol fare soprattutto su temi come quello dell’immigrazione e dell’accoglienza che lo hanno sempre visto in prima fila, in perfetta sintonia con le pulsioni più respingenti e retrive proprie della peggior destra sia di governo che di opposizione. Del resto le elezioni regionali sono già alle porte e quelle europee ancor di più! Forza Italia potrebbe venire cannibalizzata dalla Lega di Salvini, anche a Massa Carrara; il senatore Mallegni e il gruppo dirigente di FI sanno bene che, in Toscana, non possono correre il rischio di scomparire (elettoralmente parlando) sotto l’impetuosa crescita leghista. Ma in realtà il centro-destra è morto! Non esiste più. A livello nazionale FI è all’opposizione del governo Salvini-Di Maio. Localmente, il Sindaco “comparsa” Persiani fa il verso al premier Conte: invisibile e notarile.
C’è poi un Giunta che, al momento, brilla per anonimato ed inedia amministrativa. Infatti allo stato attuale sono i Dirigenti e gli uffici comunali che garantiscono l’ordinaria amministrazione e l’erogazione dei servizi alla cittadinanza. Esattamente come prima. In perfetta continuità con la precedente amministrazione. Per non parlare poi della qualità del Consiglio comunale e della sua prerogativa di indirizzo e controllo sugli atti amministrativi: imbarazzante. Altro che cambiamento! Sul Regolamento Urbanistico si è proceduto in completa sintonia con i deliberati del vituperato “centro-sinistra” stralciando in maniera assolutamente sospetta e in accordo con un pezzo di pseudo opposizione il comparto Ronchi-Poveromo. Su tutti i temi e le problematiche più sensibili non c’è nessuna proposta -ancorchè di indirizzo, su cui potersi confrontare.
Bonifiche SIR ferme. Periferie dimenticate. Turismo in arretramento. Zona industriale, artigianato, commercio e servizi in crisi. Lavoro e disoccupazione (soprattutto giovanile e femminile) con percentuali allarmanti nonostante la vergogna dei nuovi Voucher, l’inutilità del cosiddetto decreto Dignità e, nonostante le promesse –già disattese, di una nuova classe dirigente sia nazionale che locale di dilettanti allo sbaraglio. Sul tema delle “mottinate” in spiaggia noi di AREA 2018 DiEM 25 Massa Carrara, riproponiamo al Sindaco Persiani le seguenti domande: come intende procedere l’amministrazione comunale nell’opera di prevenzione (oltre che di contrasto) contro le organizzazioni criminali presenti sul territorio che “gestiscono” il mercato illegale della contraffazione, della prostituzione e dello spaccio della droga? Altro che venditori abusivi.
In attesa di risposte, non avendo nessun rimpianto del vecchio centro-sinistra a guida PD, ci chiediamo dove sta l’opposizione in questa città e, come AREA 2108 rilanciamo l’idea di costruire un LABORATORIO POLITICO che, dal basso, senza partiti, dirigenti di partito e vecchioceto politico che, con rinnovata credibilità, cominci a ricostruire un proposta di sinistra che torni ad essere dapprima convincete e poi, nuovamente, vincente. Partendo dai problemi veri del territorio e delle possibili soluzioni che ne il vecchio e colpevole “centro-sinistra” prima ne il finto centro-destra “unito” adesso sono stati e saranno in grado di trovare.

Sabato 18 agosto 2018 alle 14:36:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News