Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Benedetti: «Regolamento lento, cambiamolo». Ma ad approvarlo è stato lui

Il presidente del consiglio Stefano Benedetti oggi discuterà di alcuni emendamenti contestati dall'opposizione

Politica
Benedetti: «Regolamento lento, cambiamolo». Ma ad approvarlo è stato lui
Massa - "Oggi, mercoledì, in consiglio comunale si voteranno diversi emendamenti di modifica al Regolamento per il funzionamento del consiglio comunale, approvato negli anni passati dalla maggioranza, ma ritenuto del tutto sbagliato ed utilizzato solo come strumento per mettere in difficoltà l' amministrazione". A dirlo è il presidente del consiglio, Stefano Benedetti. Il forzista commenta l'ordine del giorno che lui stesso ha presentato e che verrà relazionato dal medesimo Benedetti oggi in consiglio comunale, alle 18.

"Un regolamento non funzionale alla città - sostiene Benedetti - poiché crea degli ostacoli e rallenta costantemente i lavori del consiglio, l'assise che delibera e decide il futuro della città. E non modificarlo ora, significherebbe arrivare alla paralisi, storia già vista in passato, soprattutto durante l'era Volpi, quando si votavano le controdeduzioni al nuovo Regolamento urbanistico. I consiglieri Alberti e Dell'Ertole che oggi scalpitano ed urlano allo scandalo, sono molto esperti in materia e sanno perfettamente che con queste modifiche il consiglio comunale e le commissioni funzioneranno meglio e anziché sfruttare i soliti giochini per far mancare il numero legale, saranno costretti, loro malgrado, a confrontarsi seriamente sulle tematiche locali e quindi a svolgere un ruolo concreto in favore della cittadinanza". Peccato che il regolamento che Benedetti chiede di modificare è lo stesso che lui stesso, si perdoni il gioco di parole, ha votato in data 17 settembre 2018. A ricordarglielo è il collettivo Massa Città in Comune: "Il presidente del consiglio che non sa cose. Si lamenta che il regolamento del consiglio comunale non permette all'amministrazione di lavorare. Si dimentica però che l'attuale regolamento lo ha modificato l'attuale amministrazione il 17 settembre del 2018....forse a quel tempo c'era un'altra democrazia...".

Gli emendamenti in discussione oggi se approvati cambieranno diverse cose. In particolare il numero dei componenti delle commissioni consiliari, le sedute nelle quali amministrazione e opposizione si confrontano sui temi come l'ambiente, le attività produttive, l'urbanistica, le scuole. Se fino ad oggi le commissioni erano ripartite destinando 6 consiglieri alla maggioranza e 4 alla minoranza, con l'approvazione verranno ridefiniti gli equilibri dell'assetto. Il cambiamento prevede infatti di assegnare per ogni commissione un numero di componenti dispari, nella pratica questo si traduce con un consigliere in meno per l'opposizione: con l'approvazione diventeranno 6 i consiglieri rappresentativi della maggioranza e solo 3 quelli della minoranza. Benedetti, che quegli emendamenti li ha presentati, in una nota li interpreta così: "Non voglio entrare nel merito di tutti gli emendamenti, ma sottolineare solo quelli più importanti, in primis la modifica del numero dei componenti delle commissioni da pari a dispari, come stabilito dalla normativa vigente e ciò porterà inevitabilmente anche ad un risparmio, perché la proposta è quella di diminuire il numero dei componenti dai dieci attuali a nove ( 6 magg.+ 3 min. )".

Risparmio sì, ma solo a carico dell'opposizione. E quindi di quei cittadini che hanno votato Alternativa Civica, Movimento Cinque Stelle, Partito Democratico, Articolo 1 Mdp, la lista Volpi Sindaco, Uniti per la città e il gruppo misto.
Mercoledì 18 dicembre 2019 alle 15:07:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Chi è il miglior giocatore della Pontremolese?






















Chi è il miglior giocatore della San Marco Avenza?








































Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News