Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 15.23 del 16 Luglio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Aria inquinata: «Comune e industriali finanzino uno studio»

Il collettivo Massa Città in Comune chiede conto della qualità dell'aria del centro storico in occasione della discussione sulla riapertura della Ztl

Aria inquinata: «Comune e industriali finanzino uno studio»
Massa - Ztl a Massa, riaprirla o non riaprirla? Il dibattito è ancora aperto. I commercianti del centro storico sono per la sua apertura, i lettori de Le Voce Apuana preferirebbero che restasse così com'è. E la politica che farà? Se il centro – destra sembra essere della stessa opinione degli esercenti locali, il centro sinistra continua a discuterne.... Mentre il Movimento Cinque Stelle propone l'idea di trovare una terza via, un compromesso fra le due parti. È del collettivo Massa Città in Comune, invece, la richiesta di uno studio sulla qualità dell'aria che respiriamo ogni giorno: «Crediamo che molti di noi percepiscano ogni singola giorno, quando portano i figli a scuola o si muovono a piedi per la città, la pesantezza dell’aria che respiriamo. In questi decenni in pochi hanno preso posizione convinta per il controllo della qualità dell’aria massese. Ricordiamo una centralina per il suo monitoraggio nei pressi di piazza del Mattatoio e oggi solo quella in Via Marina Vecchia. Siccome Persiani rivendica di essere “l’uomo della provvidenza”, che i massesi ci hanno donato con un voto democratico, chieda al Presidente Rossi di agire con un monitoraggio più attento della qualità dell’aria in una città invasa dal traffico pesante soprattutto dii camion legati all’industria estrattiva».

«Confcommercio – continua il collettivo - ha appena reso pubblici alcuni dati che rivelano come i negozi chiudano ovunque e il solo comune dove crescono è Pietrasanta. Non avevamo dubbio alcuno perché Pietrasanta ha puntato sul turismo dei ricchissimi, una categoria sociale che sta da due decenni vivendo sulle spalle di tutti gli altri, come tutte le statistiche mondiali rivelano quotidianamente. Massa non ha bisogno di più auto in centro. Perché se alcuni operatori del marmo non hanno problemi a elargire un consistente contributo in euro al Comune di Massa, sarebbero non meno di 50.000 per la manifestazione "Water Marble Experience”, questo vuol dire che hanno molta ricchezza da regalare e dunque il Comune potrebbe recuperare risorse per politiche volte a mitigare le differenze sociali, così evidenti nel nostro territorio, attraverso una redistribuzione del reddito che passi per una rimodulazione socialmente equa del sistema di tassazione del lapideo».

«Tutte le manifestazioni che la destra sta portando avanti nel centro storico confermano come la sua chiusura sia la principale risorsa nelle mani di una classe dirigente incapace di disegnare una città ambientalmente sana. Una classe dirigente si manifesta come tale quando crea un'opportunità da una trasformazione. Per questo sfidiamo Sergio Menchini, che si è candidato a leader di rinnovamento di fronte alla classe dirigente massese pochi giorni fa, a rilanciare la sua proposta di pedonalizzazione di Viale Eugenio Chiesa. Siamo favorevoli a un primo passo in cui si pedonalizza e riqualifica la parte a monte dell’Aurelia integrandola nella ZTL del centro storico, contemporaneamente il parcheggio di via Europa dovrà essere migliorato garantendone la proprietà pubblica senza project financing, abbiamo idee su come finanziarlo a costo zero per il bilancio comunale».
Domenica 7 luglio 2019 alle 17:02:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News