Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.44 del 15 Novembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Affido condiviso, cori e fischi alla Comasca per il senatore Pillon | Video

Contestato l'intervento tenuto dal leghista a Marina di Massa. Le manifestanti: «La proposta nasce da un’unica idea di fondo, vecchia come il mondo: siccome la donna è incapace di intendere e volere, qualcuno deve farlo per lei»

IL DIBATTITO SULLA FAMIGLIA
Affido condiviso, cori e fischi alla Comasca per il senatore Pillon<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/videogallery/famiglia-il-senatore-pillon-contestato-alla-comasca-204.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Video</a></span>
Massa - Poche famiglie e molti manifestanti all'incontro organizzato al parco della Comasca dal comitato “Difendiamo i nostri figli” in sinergia con “Generazione Famiglia” e “Famiglia scuola e educazione” di Pisa. Ospite d’eccezione il senatore della Lega Simone Pillon, primo firmatario del disegno di legge per l’affido condiviso. Il piano, al vaglio della Commissione giustizia in questi giorni, prevede la figura del mediatore familiare obbligatorio e a pagamento in caso di separazione della coppia, l’obbligo di tempi paritari e di doppia domiciliazione e residenza dei minori, il mantenimento diretto e l'introduzione del concetto di alienazione parentale. Una riforma che ha scatenato la protesta dei Centri antiviolenza di tutta Italia, che denunciano gli effetti negativi derivanti da un’eventuale approvazione del testo. E proprio in queste ore anche una relazione della Nazioni Unite richiama il Governo sui contenuti del disegno legge in quanto «introdurrebbe disposizioni che potrebbero comportare una grave regressione, alimentando la disuguaglianza e la discriminazione basate sul genere, e privando le vittime di violenza domestica di importanti protezioni». Relazione che il senatore commenta così: «Francamente mi fa sorridere. Di tutte le cose che deve fare l’Onu veramente si preoccupa di questo?».

Fischi e cori ad attendere il leghista, di cui sono note le posizioni apertamente antiabortiste e in difesa del modello di famiglia «naturale con un padre e una madre». A replicare con striscioni e cartelli circa 70 manifestanti: «la natura è bisessuale». «Più pillole, meno Pillon». «Pillon, più che un disegno un pastrocchio».

Con un comunicato i presenti, ma sarebbe il caso di dire "le" presenti data la larga maggioranza di donne, spiegano le ragioni della protesta: «La proposta di Pillon nasce da un’unica idea di fondo, vecchia come il mondo. O meglio, come il patriarcato: siccome la donna è incapace di intendere e volere, qualcuno deve farlo per lei. Solo così si spiegano le idee malsane scritte in questo decreto. La donna non è capace di stabilire se e con chi condividere la propria vita (la separazione non consensuale diventa un calvario sempre più costoso), non è capace di distinguere se è stata vittima di violenza oppure “era solo una litigata” quindi ci vuole un “mediatore”, non è capace di decidere se vuole un figlio o meno ma, una volta fatto, non sarà capace di comprendere cosa è meglio per lui e non è capace di amministrare denaro ne sa lavorare come un uomo, cosa evidente dal fatto che prende stipendi più bassi in un paese “emancipato” come il nostro».

Il senatore d’altro canto promette di «ascoltare» i centri antiviolenza prima di ufficializzare la proposta di legge. Ma obiettivo del comitato locale "No Pillon la mia strada la scelgo io" è proprio quello di contrastare l’approvazione del disegno di legge, sulla scia del movimento Non Una di Meno che ha lanciato due iniziative, una mobilitazione territoriale per il 10 novembre e un corteo nazionale il 24 novembre a Roma. Come annunciato, i movimenti anti-razzisti e anti-sessisti continuano a sostenere lo stato di agitazione permanente.
Sabato 27 ottobre 2018 alle 22:24:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video

27/10/2018 - Famiglia, il senatore Pillon contestato alla Comasca



Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Sei favorevole o contrario all'erogazione del reddito di cittadinanza per i più poveri?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News