Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Volevo più vigili urbani e meno immobilismo, Persiani mi ha cacciato». Parla l'ex-vicesindaco

Guido Mottini interviene dopo la defenestrazione: «Il sindaco farebbe bene a farsi un esame di coscienza e dire ai cittadini che se il programma non è stato attuato la responsabilità è sua»

terremoto in giunta
«Volevo più vigili urbani e meno immobilismo, Persiani mi ha cacciato». Parla l´ex-vicesindaco
Massa - Dopo l'ex-assessore alla cultura, Eleonora Lama, rompe il silenzio anche l'ex-vicesindaco di Massa Guido Mottini. Riportiamo di seguito il suo intervento integrale sotto la cui firma Mottini spicca "Lega", come a voler dire che lui dal partito di Salvini non se ne va.

Leggo con enorme dispiacere che il sindaco Francesco Persiani nel dare le motivazioni della revoca del mio mandato a mezzo stampa ha fatto delle dichiarazioni del tutto generiche che lasciano adito a dubbi sul mio operato forse perché non ha ritenuto di aver argomenti validi per giustificare una presa di posizione così forte nei miei confronti e verso i cittadini massesi che anche grazie al mio contributo – innegabile credo, almeno questo – hanno votato il centrodestra.

Per quanto riguarda quelle che lui definisce “motivazioni di carattere personale” credo possa riferirsi ai ripetuti appelli che ho rivolto nei suoi confronti per ottenere interventi maggiormente incisivi sul territorio così da dare finalmente seguito alle promesse che abbiamo fatto insieme, fianco a fianco, in campagna elettorale. Appelli a cui il sindaco ha quasi sempre disatteso a scapito della città che continua a rimanere nell'immobilismo più totale. Tutte situazioni in cui c'è stato sì un confronto, ma sempre finalizzato al bene dei cittadini e al perseguimento delle politiche della Lega.

Sull'assetto della polizia municipale in particolare rigetto con fermezza le accuse che mi sono state formulate avendo lavorato a lungo affinché vi fossero il maggior numero possibile di agenti nelle nuove assunzioni deliberate dall'amministrazione. Affermo solo che il primo cittadino si sarebbe accontentato di 4 nuovi vigili urbani, mentre io ne chiedevo 20. Ne ho ottenuti 12 dopo un'estenuante trattativa con lui.

Ho inoltre tentato a più riprese, fin dal principio del mio mandato di far comprendere al sindaco quanto la città avesse bisogno di un Comandante che si occupasse a tempo pieno del Corpo di polizia municipale, raccogliendo peraltro la stessa richiesta da parte di numerosi agenti.
Avrebbe infine dovuto essere approvato a breve il nuovo regolamento di polizia municipale che ho contribuito a predisporre unitamente al Dirigente di settore.

Anche sul turismo credo che nulla mi si possa rimproverare, avendo instaurato dialoghi costruttivi con i comuni di Carrara e Montignoso dai quali è scaturito il documento firmato, peraltro, pochi giorni fa alla presenza proprio del sindaco Persiani, che permetterà al nostro Comune di partecipare in qualità Capofila a bandi Regionali, prima preclusi, e portare così più risorse economiche sul nostro territorio.

E' sotto gli occhi di tutti poi il lavoro svolto su Marina di Massa per quanto riguarda il decoro e la pulizia; progetto che avrei voluto completare prima dell'inizio dell'estate se me ne fosse stata data l'opportunità. Inoltre ritengo che tutti i cittadini ricordino la mia lotta contro l'abusivismo sulle spiagge e contro la prostituzione sul lungo mare, cui mi sono dedicato non appena insediato in perfetta linea con il programma del mio partito e le promesse fatte ai massesi.

Persiani forse farebbe bene a farsi un esame di coscienza e dire ai cittadini che se il programma elettorale non è stato ad oggi ancora rispettato la responsabilità è prevalentemente sua senza cercare capri espiatori.

Io pago oggi il fatto che di fronte al suo immobilismo non sono mai arretrato di un millimetro portando avanti le battaglie che in altri comuni amministrati dalla Lega costituiscono una priorità assoluta, cosa evidentemente a lui scomoda.

Concludo affermando di aver ricercato più volte una soluzione bonaria della vicenda anche e soprattutto nell'interesse della continuità amministrativa e di essermi trovato di fronte, per l'ennesima volta, ad una posizione di chiusura nei miei confronti. Ho infatti chiesto a più riprese incontri che mi sono stati negati. Preciso che la mia posizione, a differenza di quanto avvenuto con l'assessore Lama, è stata messa in discussione dal giorno alla notte, ossia senza neppure passare da preliminari richieste formali di dimissioni.

Ringrazio per l'attenzione riservandomi la possibilità nei prossimi giorni di approfondire ulteriori specifiche sul mio operato.

Cordialmente,
Guido Mottini
Lega
Mercoledì 20 marzo 2019 alle 20:08:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News