Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Treni in ritardo, pochi diritti e tanti disagi»

Massa città in Comune denuncia frequenti disservizi lungo la linea Pontremoli - Firenze

«Treni in ritardo, pochi diritti e tanti disagi»
Massa - Massa città in Comune raccoglie i malumori dei pendolari massesi e rivolge alle istituzioni un appello affinché si impegnino presso le sedi competenti per individuare delle soluzioni ai disagi ormai giornalieri che sono costretti a sopportare gli utenti del trasporto pubblico. «Da almeno tre giorni il treno regionale da Pontremoli per Firenze, che parte alle 6.53 da Massa, accumula pesanti ritardi mettendo in difficoltà tutti coloro che utilizzano quel treno per raggiungere il capoluogo della nostra regione per motivi di lavoro o studio», denuncia Mcc.

«Non garantire un servizio efficiente rende, Massa, non soltanto isolata dal resto della Toscana, abbassandone la qualità della vita e riducendone la competitività, ma soprattutto fa venire meno il diritto a un trasporto pubblico che sia tale e che connetta il nostro territorio al resto del paese».

Massa Città in Comune lancia un appello alle istituzioni politiche cittadine invitandole ad adoperarsi attraverso i canali competenti per ottenere una risposta adeguata alle esigenze dei pendolari massesi e dell’intera provincia. E invita i consiglieri regionali «uno dei quali nella mattinata di oggi era in stazione» a intervenire presso la Regione Toscana, mentre ai parlamentari di collegio chiede di «intervenire con un'interrogazione al ministro competente per chiedere conto delle difficoltà a garantire un servizio stabile dalle aree più remote della Regione Toscana verso Firenze».

«Per quanto ci riguarda - conclude Massa città in Comune - ci attiveremo attraverso i nostri canali per avere una pronta risposta dall'assessore regionale competente sullo stato e le condizioni del collegamento diretto Pontremoli-Firenze. Isolare un’intera provincia, che per accedere ai servizi del capoluogo regionale deve passare da Viareggio o Pisa, senza un collegamento diretto e stabile con Firenze accentua ancora di più la fragilità culturale ed economica e aumenta quell'esclusione che si genera con il divario nell'accesso rendendo più poveri e deboli coloro che già lo sono. Il trasporto pubblico locale locale fa acqua da tutte le parti e sono soprattutto i lavoratori e gli studenti a pagarne le conseguenze. Gli investimenti nell'alta velocità sono pagati dalle periferie della nostra regione».
Mercoledì 12 dicembre 2018 alle 23:03:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News