Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 22.44 del 18 Ottobre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Sindaco, ripensaci: lo Sprar porta benefici ai nostri concittadini»

Un gruppo di cittadini scrive a Francesco Persiani: «Con la cancellazione di questo progetto è Cristina, insegnante di italiano per stranieri che resta a casa». Martedì manifestazione dell'Accademia Apuana della Pace

LETTERA APERTA
«Sindaco, ripensaci: lo Sprar porta benefici ai nostri concittadini»
Massa - «Sindaco, ci ripensi, il sistema Sprar porta benefici a nostri concittadini italiani». A dirlo è un gruppo di cittadini che hanno firmato una lettera aperta indirizzata al primo cittadino, Francesco Persiani e «ai cittadini del comune di Massa». Una questione quella dello Sprar che farà di nuovo scendere in piazza i cittadini nel sit-in indetto per domani, martedì 25 settembre, dall'Accademia Apuana della Pace di fronte a Palazzo civico. Riportiamo di seguito la lettera e i nomi dei cittadini firmatari.

Come cittadini sentiamo il dovere di ricordare cos’è e come funziona lo S.P.R.A.R.

Il sistema SPRAR - Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati-, introdotto nel 2002 con la Legge 189 Bossi- Fini - prevede che il Comune che aderisce, riceva dal Governo il 95% delle risorse necessarie per l’attuazione del programma, e che versi di tasca propria solo il 5%
Per ogni 100 euro, 95 li riceve dal Governo, 5 li prende da risorse del Comune. Soldi che il Comune impegna per assunzione di personale Italiano o per l’uso di locali, ad esempio biblioteche e centri sociali dove sono impegnati Insegnanti di Italiano o altri professionisti ; soldi che servono, a dare lavoro a nostri concittadini Italiani.
Quindi con la cancellazione dello SPRAR è Cristina, Insegnante di Italiano per stranieri che resta a casa. Non esistono risorse risparmiate da destinare agli italiani. È solo una perdita di risorse pubbliche a vantaggio di cittadini Italiani.
Occorre chiarire anche la famosa , ma non correttamente diffusa , questione dei 35 Euro spesi al giorno per ogni migrante: di questi soldi al richiedente asilo va quello che viene chiamato pocket money, solo 2,5 euro! Al giorno.
Il resto della somma è usato per pagare personale Italiano, per lo più giovani laureati in giurisprudenza, scienze politiche o dei servizi sociali e psicologia.
In altri casi servono per pagare affitti di piccole strutture di proprietà di Italiani.
Chi accede allo SPRAR- ricevendo quindi i 35 euro al giorno per migrante - ha poi l'obbligo di investire risorse nella formazione e nell'integrazione dei richiedenti asilo e rifugiati
che ne permettono, così, l' emancipazione, con riduzione di microcriminalità e di "migranti per le strade senza fare nulla"!
Lo SPRAR inoltre, secondo le indicazioni del Ministero dell' Interno, permette al singolo Comune di utilizzare la "clausola di salvaguardia" che consente di rifiutarsi dall’accogliere nuovi migranti e protegge le comunità da nuovi arrivi indiscriminati. Chi non ha lo SPRAR infatti, deve sottostare a decisioni del Prefetto e accettare nuovi migranti.
Inoltre i Comuni aderenti allo SPRAR hanno diritto al "bonus gratitudine" , 700 euro annui trasferiti dal Governo centrale da spendere liberamente per ogni richiedente asilo accolto, 700 euro per ogni migrante che quindi possono anche esser spesi dal Comune aderente allo SPRAR per Italiani disoccupati o indigenti!"
Ci è quindi davvero incomprensibile la dichiarazione di voler uscire dallo SPRAR del Primo Cittadino, così facendo il “prima gli Italiani” si traduce in un danno e non in una tutela.

Sottoscrizioni "lettera aperta S.P.R.A.R."

Rita Lucchesi, Anna Valeria Aurino, Rosanna Liggio, Patrizia Fazzi, Enrica Fazzi, Severino Meloni, Elena Mosti, Luigi Bianchi, Nina Pucci, Agnese Bondielli, Carlo Alberto Bernieri, Tamara Viaggi, Anna Bongi, Aladino Landi, Oriele Bassani, Augusto Antonioli, Luigi Cherubini, Antonella Testori, Giovanna Santi, Maria Giulia Mainardi, Giuseppe Iacopini, Franco Maria Rossi, Lorenzo Mosti, Giuliano Crosilla, Alessia Giacobbi, Carmela Monaco, Riccardo Bardoni, Paola Bertipagani, Laura Del Monte, Giuseppe Ianni, Daniela Mosti, Carla Luisa Susini, Ivana Bertonelli, Manola Ceccarelli, Fabio Pieraccioni, Patrizia Benedetti, Enrica Mussi, Giuliana Bonini, Aldo Fialdini, Gabriele Bontempi, Fabiola Belletti, Laura Mignani, Norberto Riccardi, Dante Pistorello, Roberto Tognocchi, Alfredo Aurino, Giovanna Bitonti, Alfonso Baldi, Samuele Biagioni, Paris Mazzanti, Pier Luigi Belle,' Giovanna Bagnoni, Ernesta Esse, Giusi Benedetti, Mirko Dell' Amico,
Alberto Della Tommasina, Greta Mulinelli, Claudia Faita, Franca Zanni, Sabrina Bertelloni, Luigi Turri, Maria Riccarda Grassi, Mauro Ottonello, Sebastiano Muzio, Lory Quarantotto, Chiara Pedrinzani, Michele Borgia, Davide Ronchieri, Maria Gemma De Angeli, Riccardo Agugliaro, Sandro Giuffra, Ilaria Furfori, Claudia Giuliani, Donatella Berti, Ermanno Biagi, Beatrice Marovelli, Antonella Bertozzi, Simone Landi, Anna Lalli, Marcello Antonio Nicolini, Laura Leotta, Francesca Puccinelli, Maria Adele Barberi, Marcella Marcuccetti,
Silvio Riccardi, Elena Vatteroni, Marisa Antonioli, Lucia Ceccarelli, Adriana Riccardi, Alberto Bondielli, Vanessa Pardi, Sara Ciccarelli,Umberto Faita, Adriana Razzolini, Francesco Escini, Valentina Ascione, Chiara Rivieri, Luca Giannantoni, Nicola Fruzzetti, Carmen Rivieri, Paolo Guidi, Liliana Pezzotta, Giovanna Pezzotta, Luigi Pepe, Antonella Vitaloni, Gisberto Ianni, Elena Santini, Maria Grazia Giusti, Gaetano Vacca, Nicoletta Ghilarducci, Massimo Bernieri, Pietro Bianchi, Chiara Catalano, Chiara Pieroni, Mimma Piera Manfredi, Stefano Alberti, Gabriele Carioli, Amedeo Guadagnucci, Massimo Peri, Enzo Ricci, Alfredo Soldani, Christian Sparavelli, Renata Gianni, Irene Crapisi, Alessandro Palmieri, Simona Vignali, Manuela Boni, Angela Vita, Mariangela Brunelli, Carla Borghini, Maria Cleofe Stefanini, Alfredo Iacopini, Gherardo Ghelardi, Danika Tognotti, Giulio Tonelli, Fiorella Nari, Sandro Tonante, Ambro Pask, Valeria Pizzi, Sara Della Pina, Roberta Ginocchi, Jewa Youssef, Ilaria Bondielli.
Lunedì 24 settembre 2018 alle 13:33:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News