Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.55 del 8 Luglio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«No alle agevolazioni alle aziende che transitano da paradisi fiscali»

Massa - "Se oggi la sanità, ma tutto il comparto pubblico, non ha denaro per garantire la salute e i servizi ai cittadini, la colpa è anche di quelle aziende che praticano "l'ottimizzazione fiscale" spostando la sede di controllo in paradisi fiscali per non pagare tasse. Soldi che mancano alle casse pubbliche per garantire i servizi essenziali a tutti i cittadini, magari anche per comprare ventilatori di terapia intensiva". Cosi in una nota il partito della Rifondazione Comunista. Riportiamo il contenuto del documento qui di seguito:
"Ogni anno l'Italia perde circa 5,8 miliardi di tassazione dovuta all'espatrio di capitali che siginificano mancanza di servizi per i cittadini, minore sanità, più tasse per chi onestamente rimane. Si annunciano particolari attenzioni alle imprese che sono in difficoltà economica da parte dello stato e degli enti locali. Questi ultimi saranno chiamati ad utilizzare una delle poche leve a loro disposizione, cioè quella fiscale legata alle tasse locali. Anche nel nostro territorio operano aziende che hanno scelto di spostare il controllo economico o giuridico in stati con facilitazioni fiscali, togliendo di fatto ricchezza al territorio nel quale fanno profitto".
"Riteniamo che chi sceglie di non pagare le tasse nel nostro paese non debba avere nessun aiuto e nessuna agevolazione: chi utilizza sistemi di società incrociate per eludere gli utili e spostarli in altri paesi di fatto fa un danno al territorio.Per questo chiediamo all'amministrazione comunale di effettuare una verifica sulle aziende del territorio per verificare le effettive catene di controllo e non inserire nelle agevolazioni quelle che hanno sedi o controlli in paese ad "ottimizzazione fiscale", prevedendo contemporaneamente richieste per la garanzia dei lavoratori e delle lavoratrici".
"Chiediamo inoltre di rivedere eventuali concessioni di suoli pubblici o di demanio comunale che risultino fare capo a quel tipo di società. Ci è stato detto che in questa crisi siamo sulla solita barca: non è così, chi ha scelto di eludere il dettato dell'art 42 della costituzione si prenda la resposabilità di averlo fatto e pertanto non continui a mendicare quando sta viaggiano in prima classe sulle spalle di chi fatica ad arrivare a fine mese".
Mercoledì 29 aprile 2020 alle 22:13:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Contagi e vittime sono in calo da tempo in Italia e i numeri del Covid sono quelli che si registravano a febbraio nei primissimi giorni della futura pandemia. Voi quali sensazioni avete oggi?


















Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Liguria News