Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

"La Sinistra" verso le Europee: a Massa arriva Luciana Castellina

L'incontro domenica alle 11 al palazzo ex-Enel. Sabato, invece, Left organizza "Ristabilire l'ordine naturale? Un'agenda per l'Europa"

nel fine settimana
`La Sinistra` verso le Europee: a Massa arriva Luciana Castellina
Massa - Domenica 12 maggio la nostra provincia ospiterà Luciana Castellina, figura storica della sinistra italiana attualmente candidata alle elezioni europee nelle liste greche del Gue (Partito della Sinistra Europea), per parlare delle prospettive nazionali, europee e internazionali che la sinistra politica ha di fronte a sé nell’attuale contesto, e sostenere la lista “La Sinistra” che rappresenta il Gue in Italia.

L’iniziativa si svolgerà domenica mattina dalle ore 11:00 presso il palazzo ex-Enel di Via Cavour (n° 23) nel centro di Massa. Partecipano le forze aderenti alla lista a livello nazionale (Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista, i comitati di Liberi e Uguali), associazioni locali come Massa Città in Comune, e a livello provinciale il Movimento Giovanile della Sinistra, già attivo da più di un anno sul territorio.

Altra iniziativa a cui parteciperanno esponenti de “La Sinistra” si svolgerà sabato 11 alle 16.30 alla sede Anpi in piazzale Partigiani a Massa ed è organizzata da Left – Laboratorio politico Massa-Carrara. Riportiamo l'annuncio degli organizzatori.
Qual è il “filo nero” che lega assieme il Congresso mondiale sulla Famiglia di Verona, la raccolta firme e il rosario recitato in piazza Aranci contro la mostra di Giuseppe Veneziano a palazzo Ducale e la recente approvazione della risoluzione sulla famiglia tradizionale proposta dalla Lega di Salvini in Consiglio comunale a Massa?
Quel “filo nero” si chiama Agenda Europa.
Nel 2013, 20 attivisti statunitensi ed europei hanno iniziato a mettere a punto strategie su “obiettivi realizzabili” per far retrocedere i diritti umani in materia di salute sessuale e riproduttiva in Europa.
Di recente sono emersi documenti che rivelano una dettagliata strategia estremista chiamata RISTABILIRE L’ORDINE NATURALE: UN’AGENDA PER L’EUROPA, che mira a rovesciare le leggi esistenti sui diritti umani fondamentali legati alla sessualità e alla riproduzione come il diritto al divorzio; per la donna l’accesso alla contraccezione, alle tecnologie di riproduzione assistita o all’aborto; l’uguaglianza per le persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali o intersessuali (LGBTI) o il diritto di cambiare genere o sesso senza temere ripercussioni legali.
Il gruppo iniziale di attivisti è cresciuto fino ad attrarre oltre 100 organizzazioni contro i diritti umani, contro i diritti delle donne e anti LGBTI provenienti da oltre 30 paesi europei e ora si chiama “Agenda Europa”.
Agenda Europa è una rete di mobilitazione professionale ispirata dal Vaticano, i cui membri si incontrano in segreto e che è direttamente responsabile dell’attuazione di una strategia dettagliata per l’arretramento dei diritti umani.
La strategia di Agenda Europa sta producendo risultati concreti, come la legge polacca del 2016 per vietare l’aborto, il divieto di matrimonio omosessuale in diversi paesi dell’Europa centrale e oltre una dozzina di azioni simili a livello nazionale e in istituzioni europee con la finalità di limitare i diritti delle donne e delle persone LGBTI. In altre parole, con lo specchietto per le allodole della “difesa” della famiglia tradizionale, Agenda Europa punta in realtà al controllo sociale e del dissenso politico e culturale di chi si oppone alla “loro” visione “autoritaria” di società oscurantista e regressiva sul piano dei diritti e delle libertà acquisite.

All’incontro introdotto e coordinato da Vale Aurino, interverranno Silvana Agatone (presidente Laiga per l’applicazione della legge 194/78), Cathy La Torre (co-fondatrice di Gaylex – avvocati e attivisti per i diritti lgbti) e Marilena Grassadonia (attivista lgbti, ex presidente Famiglie Arcobaleno, capolista elezioni europee “Centro Italia” per La Sinistra).

Giovedì 9 maggio 2019 alle 12:04:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News