Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

È l'ultimo giorno di campagna elettorale: tutte le notizie dai candidati

Potere al Popolo, Partito Democratico, Centrodestra, Articolo Primo, Punto Zero

MASSA AL VOTO
È l´ultimo giorno di campagna elettorale: tutte le notizie dai candidati
Massa - CENTRODESTRA:
"Le istituzioni, soprattutto le amministrazioni locali, non possono essere vissute dai cittadini come lontane, assenti o addirittura nemiche. Se questo accade è un danno per tutti e ne va del valore della nostra democrazia. Per questo dobbiamo fare di più - ha scritto in una nota Francesco Persiani, candidati sindaco di centrodestra - Abbiamo anche l’obbligo di dare alle generazioni più giovani dei modelli positivi in cui poter credere, in cui poter riporre nuova fiducia. Per questo ci teniamo a mettere nel nostro programma l’obiettivo di realizzare un’Amministrazione Amica, capace di stare a stretto contatto con il territorio, con i bisogni concreti dei cittadini, costruendo giorno dopo giorno risposte e soluzioni ai numerosi problemi".
"Molti sono gli aspetti su cui operare da subito: maggiore attenzione alla sicurezza, maggiore trasparenza e maggiore partecipazione. Meno burocrazia a tutti i livelli. Questo tra l’altro mi chiedono molte delle persone che ho il piacere di incontrare e ascoltare durante questa campagna elettorale - ha approfondito - Vogliamo un’amministrazione comunale amica dei cittadini e delle imprese che già operano sul nostro territorio e di quelle che cercheremo di attrarre per accrescere lo sviluppo economico, le opportunità di lavoro, soprattutto per i giovani. Ci impegneremo a dare risposte rapide e certe a ci vuole fare impresa".
"Dobbiamo ragionare sulla sburocratizzazione su più livelli - ha spiegato Persiani - bisogna rafforzare il principio per il quale l’amministrazione o chi per essa non deve chiedere più di quanto strettamente necessario alla pratica, inoltre deve essere assicurata la certezza dei tempi con il rilascio di una ricevuta al momento della presentazione della domanda, che indica la durata certa del procedimento. Semplicità, trasparenza e velocità. Questi sono i principi cardinali su cui far ruotare tutto. E sempre questi principi sono quelli che guarda un investitore quando studia e programma un eventuale investimento".
"L’appello che rivolgo alle nostre concittadine e concittadini - ha concluso il candidato - è quello di andare a votare il 10 Giugno per contribuire a un cambiamento storico, dopo decenni che hanno visto i politici e l’amministrazione comunale sempre più lontani dai bisogni della collettività. Oggi esiste un’alternativa, nuova, valida, fortemente civica, che chiede riconoscimento. Coraggio Massa."
Inoltre Persiani ha ricordato che stasera in Piazza Mercurio, alle 19, ci sarà l'occasione di incontrare ancora una volta i candidati, per ringraziare tutti i sostenitori e per un ultimo appello al cambiamento."Chi ha amministrato in questi anni Massa ha precise responsabilità su quello che non va: dal lavoro alla difesa dei diritti, dalla salute alla tutela dell’ambiente - ha dichiarato - Occorre dire basta a una politica arrogante, incapace di riconoscere mancanze ed errori. Il 10 Giugno deve essere l’inizio di un cambiamento civico, di un’alternanza politica ormai necessaria per il futuro della nostra città e per la stessa democrazia. La politica a Massa, in questi anni, ha tradito le promesse fatte alla gente, mettendosi al servizio di un sistema di potere che ha pensato più a se stesso che non ai bisogni della collettività. Il racconto che i soliti politici fanno sul loro operato non suona più credibile - ha aggiunto - la fiducia, per tanti anni smisurata, che la gente ha riposta in loro è stata dissipata a causa di un fare macchiato da “privilegi”, “superiorità” e “indifferenza”. Facciamo un esempio molto semplice: alla domanda sui tantissimi negozi che chiudono a Massa, il sindaco uscente ha risposto dicendo che comunque vi sono anche quelli che aprono. Ecco, questa è la sensibilità con cui sinora sono stati trattati i drammi di tante famiglie che hanno dovuto rinunciare al proprio lavoro, alle proprie sicurezze. Non funziona così, non si può più nascondersi dietro freddi numeri, dietro statistiche utilizzate ad arte per far tornare dei conti, ormai troppo sballati".
"Quello che serve, per dare risposte vere, concrete, è riportare al centro del dibattito pubblico la necessità dell’incontro. Nessuno può più permettersi di rintanarsi. Solo così è possibile recuperare la fiducia nell'altro e nelle istituzioni, precondizione indispensabile per un ritorno alla normalità - ha continuato - Negli ultimi 7-8 anni siamo stati governati, a tutti i livelli dagli stessi partiti, degli stessi personaggi politici che hanno potuto fare incontrastati tutto ciò che volevano, alzando verso ogni voce discordante muri su muri. Peccato che questi falsi difensori dei diritti abbiano invece alimentato la precarietà del lavoro, abbiano tolto servizi essenziali mettendo ko eccellenze come la nostra sanità, abbiano lasciato intere città nel degrado, abbiano accorpato tutto in centri di potere, rendendo i nostri territori sempre più periferici e marginali".
"Le votazioni del 10 giugno - ha concluso - rappresentano un’opportunità fondamentale per scardinare un sistema di potere vecchio quanto i problemi cronici che affliggono la nostra Massa. Le elezione amministrative possono realmente dare vita a un cambiamento storico che non possiamo mancare"
.

VOLPI SINDACO:
Nessun comizio tradizionale, la coalizione che sostiene Alessandro Volpi ha deciso di chiudere la campagna elettorale in vista del voto di domenica con un appuntamento conviviale. Il titolo della serata sarà: "Fino all'ultimo minuto in Piazza dei Narcisi per il futuro", fra buona musica e “buon vino dei nostri produttori locali”. L'appuntamento è per stasera, venerdì 08 giugno, in Piazza dei Narcisi alle 21 e alla playlist c'ha pensato direttamente il sindaco Volpi che come è noto è un grande appassionato, oltreché studioso, della musica rock anni '60 e '70.
Ma al di là della colonna sonora dal comitato organizzatore delle sette liste che compongono la coalizione di Volpi (Pd; gli Arancioni di Uniti per la Città; Sinistra Progressista per Massa; Lista Volpi; Amare Massa, Articolo Primo e Sinistra-Massa Città d'Europa) si sottolinea come la scelta del luogo abbia un valore simbolico. “Perché per noi come coalizione – spiegano – Piazza dei Narcisi ha un significato politico perché simboleggia il lavoro che è stato fatto per costruire una coalizione unita sia sotto il profilo programmatico che politico. In questa piazza infatti ritroviamo i legami che, pur nelle differenze, hanno portato in questi anni alla rinascita di Massa a partire dal suo centro storico che non caso parte proprio dal primo piano che ha ridisegnato e rimesso a nuovo tanti nostri luoghi e che ha riqualificato un'area come quella dell'ex mercato coperto passando concretamente dalle parole ai fatti”. Insomma Piazza dei Narcisi per Volpi e le sue liste significa che Massa ha la possibilità “di costruire assieme il futuro” perché adesso ha basi solide (il bilancio in ordine, i finanziamenti e gli strumenti urbanistici come il regolamento urbanistico) su cui incardinare le prossime scelte programmatiche. E proprio con la parola futuro verrà fatto il gesto simbolico di unità della coalizione.
“Tutte le candidate e i candidati di tutte le nostre liste – spiegano gli organizzatori – porteranno in piazza il proprio bigliettino elettorale e unendoli gli uni agli altri verrà realizzato un grande puzzle a comporre la parola futuro”. Un modo, dicono, per mostrare che “la nostra proposta di governo della città è fatta dall'unione di tante persone capaci e per bene”. Del resto anche la scelta di evitare il classico comizio a favore di una serata conviviale servirà, aggiungono gli organizzatori, a creare “un momento di condivisone di tutto il percorso e lo sforzo fatto assieme sia dal punto di vista politico che programmatico. Un percorso non sempre semplice né scontato ma che oggi dopo anni vede riunite tutte le varie anime del progressismo massese riunite a sostegno di Volpi”.
Prima della festa in piazza, però, Volpi, farà qualche altro chilometro di campagna elettorale in giro per la città. In particolare alle 16,30 al parco di Villa della Rinchiostra per un dibattito assieme al presidente dei deputati Pd Graziano Delrio. All'incontro parteciperanno anche la deputata Martina Nardi, il consigliere regionale Giacomo Bugliani, il segretario provinciale Enzo Manenti Pd MassaCarrara e quello comunale di Massa Luca Perinelli.
Prima alle 16 Volpi è alla biblioteca in piazza Mercurio mentre alle 18,30 parteciperà a un incontro promosso dalla lista Sinistra Massa Città d' Europa presso il Caffè Montanelli nel viale Roma.


ARTICOLO PRIMO
Le primarie hanno prodotto buoni frutti, perché una generazione si e' assunta nuove responsabilità a partire dal regolamento urbanistico.
Potevamo scegliere diversamente. Potevamo andare ancora avanti a discutere o rinunciare addirittura a votare le osservazioni entro la fine del mandato. Potevamo non approvarlo e fare saltare tutto. La città sarebbe stata più debole.
C'è un tempo per discutere ed uno per decidere.
Noi di articolo primo abbiamo da tempo tracciato una rotta che aveva nella votazione delle osservazioni entro la fine del mandato uno dei suoi obiettivi, fra l'altro elevato a priorità assoluta nel recente patto di lealtà verso la città che ho convintamente sottoscritto assieme ad Alessandro Volpi e le forze politiche che hanno reso possibile le primarie.
Ci siamo assunti la responsabilità di una scelta in nome degli interessi generali della città, provando ad apportare tutti i miglioramenti che i tempi ci consentivano.
Non perchè il regolamento urbanistico sia la risoluzione di tutti i mali, ma perchè la sua approvazione rappresenta la condizione per la ripartenza economica della città.
Un risultato reso possibile dalla responsabilità di chi ha scelto di stare in consiglio comunale, anche con posizione duramente critiche e di coloro che intendono condividere con noi nuovi ed importanti obiettivi, proprio a partire dal miglioramento del RU, rendendo più forte una comunità politica che dalle primarie a oggi ha avuto la forza di un "colpo di reni" in grado di consegnare questo importante risultato al giudizio della città.


POTERE AL POPOLO:
Nei giorni scorsi Potere al popolo si è impegnato in due serate con temi importanti, da un lato l‘incontro con le associazioni che di occupano delle disabilità, dall’altro quello con Renzo Ulivieri, presidente dell’associazione allenatori di calcio italiani che ha voluto portare il suo sostegno alla nostra lista e al progetto di Pap.
All’incontro sulle disabilità hanno partecipato molte associazioni:il presidente e un rappresentante della Consulta provinciale per la disabilità, l’Associazione Autismo Apuano, Anfass, Afaph Onlus e anche semplici cittadine/i che vivono quotidianamente a contatto con le persone disabili, da genitori, fratelli a insegnati passando per gli operatori e le operatrici.
"E’ stato un incontro che voleva approfondire le nostre proposte e soprattutto ascoltare le loro esigenze: uno sportello unico dell’handicap, la costituzione di una consulta comunale e l’impegno da parte della nuova amministrazione a garantire la continuità didattica attraverso il servizio dell’educativa territoriale - ha dichiarato Nicola Cavazzuti, candidato di Potere al Popolo - Quando si parla delle disabilità non parliamo di una malattia ma di una condizione di vita che coinvolge non solo la scuola, le famiglie e i servizi sanitari, ma la comunità tutta. In questo abbiamo trovato piena sintonia con le associazioni nell’individuare in stereotipi e mancanza di informazione uno degli scogli maggiori che si frappongono tra la persona disabile e la piena attuazione dei propri diritti. Spesso infatti quello che per gli “altri” sono cose scontate, per un disabile sono percepite come favori concessi". "Noi ci opponiamo a questa logica e pensiamo che un cambiamento culturale sia non solo necessario ma dovuto - ha continuato - Un cambiamento culturale che riconosca processi di inclusione come indiscutibile diritto della Persona con disabilità ma anche come dovere etico di una Comunità. Riteniamo che il sindaco debba assumere la responsabilità di questo".

PUNTO ZERO
Ore 20:00, Ristorante Bellavista, San Carlo a Massa. Festa di chiusura della campagna elettorale. Il candidato sindaco Bertilorenzi, i suoi candidati ed amici, si incontreranno per festeggiare il percorso fatto insieme in campagna elettorale.
Venerdì 8 giugno 2018 alle 17:34:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Sei favorevole o contrario all'erogazione del reddito di cittadinanza per i più poveri?

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News