Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.33 del 18 Febbraio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Con 400 famiglie in attesa, a Massa assegnate 3 case popolari all'anno. Pd vergognoso»

Mangiaracina all'attacco
«Con 400 famiglie in attesa, a Massa assegnate 3 case popolari all´anno. Pd vergognoso»
Massa - "Leggere le parole di questi signori mi ha fatto capire quanto falsa e opportunistica sia la politica del Partito Democratico - ha scritto in una nota il presidente di "Tutto per Massa", Francesco Mangiaracina - Gli stessi che in questi giorni presenteranno una mozione in consiglio comunale sono quelli che hanno portato Massa ad essere assieme a Livorno la città che maggiormente soffre di emergenza abitativa. Va bene c’è crisi a livello nazionale e ci sono poche risorse, ma la gestione delle passate amministrazioni, rappresentate anche da Alberti e Carioli, ha fatto pena".

"In barba alla sofferenza dei cittadini infatti, le giunte di sinistra pre Persiani hanno accumulato ritardi su ritardi. Quella Volpi ad esempio, ha pubblicato dapprima la graduatoria e poi il bando per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica con ritardi di oltre 1 anno, ingessando così di fatto la macchina delle assegnazioni e facendo crescere il numero di richieste anno dopo anno. A proposito di assegnazioni, la cosa vergognosa di questi signori e che dimenticano che la loro media di assegnazione degli alloggi è stata quella ridicola di 2 alloggi l’anno.. avete capito bene, sí, 2 massimo 3 alloggi assegnati all’anno con oltre 400 famiglie in attesa - ha continuato - Gli alloggi sfitti ci sono ormai da diversi anni e quando qualcuno a destra si è permesso di farglielo notare, gli è sempre stato risposto che non c’erano le risorse necessarie. Inutile dire che non sono stati in grado di assegnarli, anche se per farlo sarebbe solamente bastato dare alle famiglie assegnatarie l’onere dei piccoli lavori di ristrutturazione".

Inoltre - ha specificato - una delle pagine più tristi e vergognose della gestione casa/sociale scritta da Alberti, Carioli e i loro compagni scalda scranni, è quella relativa al progetto “Comune Garante”. Uno dei più grandi buchi economici che, non solo non ha risolto il problema dell’emergenza abitativa ma, dando una mano ai palazzinari amici della sinistra al governo, ha obbligato e obbliga ancora oggi il comune di Massa a pagare le spese di affitto, bollette, e imposte per decine di famiglie. Negli anni mi sono confrontato con ben 5 diversi assessori e, a testimonianza di quanto siano andati in tilt con una gestione del sociale e della casa mai così lontana dai bisogni dei cittadini, la giunta Volpi ne ha ad esempio cambiati 3 in un solo mandato. Mentre tutti quelli che oggi organizzano proteste faziose e pretestuose contro la giunta Persiani erano impegnati nelle battaglie civili e nell’organizzare sagre di partito e feste nei locali occupati, io e i miei ragazzi abbiamo lottato con le unghie e con i denti contro sfratti a volte vergognosi per il totale disinteressamento della sinistra al potere. Una su tutte, non posso dimenticare la storia di Maria Giovanna Mazzi, da mesi prima in graduatoria ma sfrattata con i suoi due figli perché Erp e comune di Massa non avevano trovato il tempo di procedere alla sua assegnazione, magicamente e repentinamente effettuata dopo una nostra vigorosa protesta. Tutto questo - ha concluso Mangiaracina - fa male a chi come me ha basato la sua intera esperienza politica nella difesa degli italiani in difficoltà. Dove erano Alberti e Carioli quando la situazione di crisi odierna veniva a crearsi e per scelte scellerate si è trasformata in un una vera e propria emergenza? Sono convinto che la giunta di Francesco Persiani, già operativa con diverse iniziative sul tema (modifica bando e recupero/trasformazione strutture inutilizzate), metterà in atto una politica di cambiamento positivo rispetto al passato. I politici del Pd tornino ad occuparsi di diritti civili e immigrati, delle cose importanti per i massesi se ne occuperanno quelli che oggi governano una città lasciata allo sbando dalla sinistra apuana".

Lunedì 4 febbraio 2019 alle 22:17:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News