LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

È ballottaggio Volpi-Persiani, si deciderà tutto tra due settimane

Dopo 25 anni Massa vivrà il duello centrosinistra-centrodestra. Delusione 5 Stelle. Adesso saranno determinanti le indicazioni di voto e gli apparentamenti degli otto esclusi

#MASSA2018
È ballottaggio Volpi-Persiani, si deciderà tutto tra due settimane
Massa - Il 24 giugno sarà sfida centrosinistra-centrodestra. Erano 25 anni che non accadeva. Il sindaco uscente Alessandro Volpi sfiderà il candidato di Lega e Forza Italia, Francesco Persiani. Il primo ha ottenuto il 33% circa dei voti, mentre l'avvocato sfiora il 29%.

Subito dietro Luana Mencarelli del Movimento 5 Stelle (15%) e Sergio Menchini al 13% circa.

Tra due settimane dunque i cittadini massesi saranno chiamati di nuovo alle urne e dovranno scegliere se continuare con l'attuale primo cittadino o cambiare direzione. Saranno determinanti le indicazioni di voto e gli eventuali apparentamenti degli otto candidati esclusi dal ballottaggio.

Se Volpi e Persiani non parlano, una reazione a caldo è da registrarsi nel Movimento 5 Stelle, col deputato massese Riccardo Ricciardi che su Facebook ha scritto deluso: «Stanotte, a tutte quelle persone che lottano nei Consigli comunali, che studiano ogni atto, che tutte le settimane ascoltano la gente, che formulano proposte per cercare di migliorare la vita dei propri concittadini, verrebbe voglia di dire: state a casa, il lavoro non serve a nulla, tanto poi accade come a Massa. Accade che un sindaco riunisce intorno a sé molti di coloro che lo hanno massacrato per cinque anni, sbeffeggiandolo come Pinocchio in manifestazioni di piazza (e che si spaccheranno di nuovo, una volta eletti) e che una coalizione che non è esistita per anni, con zero presenza sul territorio (se non quella di un consigliere che, oltretutto, è stato praticamente in silenzio per tutta la campagna elettorale) si giochino il ballottaggio. Però non è giusto dire così: dobbiamo rimetterci in marcia, cinque anni sembrano lunghissimi e non ci dobbiamo arrendere. Il voto si accetta sempre e non è corretto incolpare gli elettori quando si perde ed esaltarli quando si vince: Massa ha voluto questo. Io, da parlamentare del territorio, farò comunque tutto il possibile per portare i grandi problemi del nostro territorio ai tavoli governativi e cercherò di fare il possibile per risolverli, chiunque sia il sindaco, a cui auguro, fin da ora, di lavorare al meglio per il bene di tutta la nostra comunità».
Lunedì 11 giugno 2018 alle 05:08:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News