Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Accordo tra Comune e sindacati

Modifica dell’aliquota Irpef e l’abbassamento delle tariffe degli asili e delle mense per le persone meno abbienti sono alcune delle novità

Accordo tra Comune e sindacati
Massa - Amministrazione comunale, associazioni sindacali confederali Cgil, Cisl, Uil e pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp Massa, hanno sottoscritto il 17 marzo scorso l’accordo sulla contrattazione integrata per il bilancio di previsione 2018. Si tratta dell’atto finale di un percorso di condivisione di strategie che l’Amministrazione e le forze sindacali portano avanti dal 2014 nella convinzione che solo attraverso un dialogo costruttivo tra tutte le forze operative sul territorio si possano definire risposte realistiche e più vicine ai bisogni delle persone.
L’accordo mostra da un lato gli obiettivi, concreti, raggiunti in questi anni di confronto ed impegna la Giunta ed il Sindaco a nuove sfide.

Sulla base delle istanze promosse dalle Ooss, la Giunta, si è fatta portatrice di progetti che il Consiglio comunale, coerentemente alle linee di mandato, ha accolto nei bilanci di previsione su politica fiscale e distribuzione delle risorse.

Le novità più importanti dal primo punto di vista sono state la modifica dell’aliquota Irpef, da scaglione unico a scaglioni differenziati in base al reddito; l’abbassamento delle tariffe degli asili e delle mense per le persone meno abbienti; la lotta all'evasione contraddistinta da percorsi innovativi (utilizzo banche dati informatiche e rilievi sul territorio per allargare la base dei contribuenti) e da risultati storici con il recupero evasione oltre 2 milioni di euro per anno. L’impegno per l’anno in corso è quello di elevare le fasce di esenzione per mense ed asili fino a 10.000 euro di Isee, dagli attuali 5 mila.

Per quanto concerne la distribuzione delle risorse, i sindacati hanno evidenziato la necessità di potenziare i servizi sociali, richiesta di cui l’Amministrazione si è fatta carico portando nel corso degli anni la spesa del welfare locale da 7 a quasi 9 milioni di euro, con un impegno non solo nella tutela di anziani, disabili e persone con difficoltà economiche, ma attivando politiche attive del lavoro con i progetti Rugiada e Spaesati che hanno consentito di dare opportunità a 39 persone nel biennio 2017 e 2018. Su questo fronte, l’Amministrazione ha concordato con le OOSS la necessità di istituire uno specifico pacchetto di ”misure anti crisi” per le famiglie che devono fare i conti con un licenziamento improvviso.

Nell’accordo si affrontano anche i temi dei diritti sociali, come unioni civili e biotestamento, del ruolo della sanità territoriale con l’impegno ad avviare un tavolo di confronto per la zona distretto per favorire lo sviluppo di un nuovo sistema di welfare che possa integrare quello attuale, intercettando risorse, come fatto per l’attivazione della Fondazione Pelù, definite in sede regionale.

Un occhio di riguardo è stato riservato al tema del lavoro sia sollecitando l’impegno a tutelare il lavoro delle cooperative sociale, sia in tema di appalti e per la sicurezza dei luoghi di lavoro. Il Sindaco ha confermato che in bilancio sono stati previsti stanziamenti per gli ex Lsu e che nelle gare ove possibile si è abbandonato il criterio del massimo ribasso in favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

"Il Comune di Massa - dichiarano i firmatari - è stato il primo della Provincia a dare sostanza alla contrattazione sociale. I cittadini possono toccare con mano i risultati e questo è il primo dato importante del percorso avviato nel 2014. L’impegno di tutti è far conoscere le opportunità che il comune mette a disposizione e sollecitare la giunta a trovarne di nuove nella convinzione che l’attuale quadro istituzionale deleghi ormai solo ai comuni la lotta alle povertà e il compito di rilanciare i territori. E’ un lavoro che dovrà continuare perché nell'accordo 2018 sono fissati importanti obiettivi che riguardano il presente e futuro della città".
Martedì 10 aprile 2018 alle 17:33:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News