LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.55 del 21 Settembre 2017

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Un libro su Carlo Sforza sarà presentato Venerdì al Museo della Resistenza

Presenti l'autore Andrea Lepore e Paolo Bissoli e Massimo Michelucci dell'ISRA

Un libro su Carlo Sforza sarà presentato Venerdì al Museo della Resistenza
Massa - Venerdì 15 settembre 2017, alle ore 21,00, al Museo della Resistenza sarà presentato il libro di Andrea Lepore "Carlo Sforza, Alto Commissario per l’Epurazione - Le sanzioni contro il fascismo", edito da Pacini Pisa per l’Istituto della Resistenza Apuana. Saranno presenti Paolo Bissoli e Massimo Michelucci dell’Isra e l’autore.

"Sono tempi davvero giusti per questa presentazione – si legge nella nota dell'ANPI Massa – tempi di apologie, che molti ritengono anche ridicole, ma che non per questo loro carattere non sono preoccupanti, quali sintomi di una malessere, o meglio di un mal sentire, che pervade purtroppo la nostra società".

"Si potrà così spiegare cosa si deve intendere per antifascismo – prosegue il comunicato – Si racconterà infatti di come un antifascista non comunista come Sforza (che era repubblicano) si impegnò, nel 1945, a perseguire non i poveri fascisti di base e di strada, ma quelli che “contavano” sia per i loro ruoli politici, economici e sociali, sia per le loro responsabilità nelle guerre".

"Si racconterà anche di come un antifascista comunista come Togliatti, fu il ministro di un governo democratico artefice, nel 1947, di una amnistia verso i fascisti, che certo però escludeva coloro i quali si erano macchiati di crimini che sono chiamati contro l’umanità e che perciò sono imperscrittibili. Si proverà a spiegare ed a far capire come, attraverso tali atti ed azioni, l’Antifascismo attuò già per tempo il progetto di pacificazione del paese verso i fascisti, del quale non si ricordano, o meglio non si vogliono ricordare i cosiddetti nostalgici, quelli che continuano a pensare sotto sotto che il fascismo liberticida, violento, guerrafondaio e razzista fosse al fondo comunque anche una buona cosa," conclude la nota.
Mercoledì 13 settembre 2017 alle 15:51:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





FOTOGALLERY


VIDEOGALLERY
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Via Fratelli Rosselli, 33 - 19121 La Spezia
Direttore responsabile: Luca Borghini

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News