Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 08.32 del 23 Gennaio 2020

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Torna la 61esima edizione del Premio letterario SanDomenichino

Tante novità a partire dal nome, al sottotitolo, fino alla location

L'INIZIATIVA
Torna la 61esima edizione del Premio letterario SanDomenichino
Massa - Il tradizionale Premio Letterario SanDomenichino, un appuntamento ormai consolidato su tutto il territorio nazionale e conosciuto anche oltre confine, che negli anni ha potuto contare sulla massiccia partecipazione di poeti e scrittori conosciuti e non, con una giuria presieduta da Alessandro Quasimodo (figlio del premio nobel Salvatore Quasimodo), è giunto alla sua 61esima edizione.

A partire dal 2020, però, saranno diverse le novità. Come potete leggere “San Domenichino” è scritto tutto attaccato, e no, non è un nostro sbaglio, ma una decisione dell’intera associazione culturale che ormai da anni cura in ogni dettaglio il Festival. Ma anche il sottotitolo è cambiato: non si chiama più “concorso letterario” bensì “festival della letteratura”, perché? “il premio deve essere una vera e propria festa per tutti, nessuno escluso” ha spiegato questa mattina il direttore artistico, la professoressa Rosaria Bonotti. La novità più grande, però, è la location: per la prima volta la premiazione non si svolgerà più nella chiesa di Poveromo, da cui prende il nome, ma si sposterà sulla spiaggia, precisamente allo stabilimento balneare “Sara”. La 61esima edizione, infatti, oltre al patrocinio della Regione Toscana, della Provincia e del Comune di Massa, vedrà protagonista assoluto il Consorzio Balneari Massa, creando così “un connubio tra cultura e turismo” come lo ha definito il presidente dell’associazione culturale SanDomenichino, Giacomo Buglani.

Numerose anche quest’anno le sezioni per le quali è possibile concorrere: poesia edita e inedita, silloge inedita, libro di poesie edito, racconto breve inedito, narrativa inedita e narrativa edita, e teatro inedito o edito. Numerosi anche i premi per ciascuna delle sette sezioni in cui si articola il concorso, consistenti in assegni di denaro, diplomi, opere artistiche in marmo e pubblicazione delle opere.

Ad annunciare l’apertura ufficiale del bando 2020 per i partecipanti, il presidente dell’Associazione culturale San Domenichino Giacomo Bugliani; il vicepresidente Franco Tortorella; il segretario Dino Eschini; il direttore artistico Rosaria Bonotti; il consigliere massese Giovanbattista Ronchieri in rappresentanza del Comune ma anche come membro del direttivo; la presidente del Consorzio Balneari, Itala Tenerani; e il proprietario dello stabilimento balneare “Sara” di Ronchi-Poveromo, Stefano Gazzoli.

Per sapere i dettagli delle modalità d’iscrizione e presentazione del materiale è necessario visitare il sito web oppure recarsi personalmente presso la sede dell’Associazione in via Carducci 40 a Massa. Il termine per la spedizione degli elaborati è il 10 maggio 2020. I nomi dei vincitori finalisti verranno resi noti a partire dal 15 luglio e la premiazione è fissata per sabato 29 agosto dalle ore 17 alle 20 al Bagno Sara. In caso di pioggia la cerimonia di premiazione si terrà al Centro congressi di Marina di Massa.
Sabato 7 dicembre 2019 alle 20:36:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News