Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 19.17 del 16 Ottobre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Silent book e graphic novel: la "bibliodiversità" vi travolgerà

Editori indipendenti da tutta Italia uniti per l'inclusione sociale

Cultura
Silent book e graphic novel: la `bibliodiversità` vi travolgerà
Massa - Percorsi di diversità in Biblioteca è un progetto che prevede laboratori culturali e pedagogici, mostre e attività formative per la promozione del libro e della lettura in forme alternative. Gli incontri, a partecipazione gratuita, si svolgeranno, tra la metà di ottobre a la fine di novembre nelle biblioteche della Provincia.

L’assessora alla cultura Eleonora Lama e la direttrice della biblioteca di Massa Susanna Dal Porto hanno presentato in conferenza stampa gli appuntamenti già programmati su Massa basati sulla bibliodiversità e le pari opportunità d’accesso alle strutture e alla lettura.
Si parte martedì 16 ottobre alle 17,30 con un incontro sui silent book organizzato in collaborazione con l’editore Carthusia specializzato nei libri senza parole riconosciuti come strumenti di narrazione visuale. A corredo dell'incontro sarà esposta una mostra con le stampe delle migliori illustrazioni tratte dai libri per l'infanzia stampati da Carthusia .
In generale si tratta di appuntamenti che aprono le porte delle biblioteche a un nuovo potenziale bacino di utenza, mirano ad offrire un servizio inclusivo con attività guidate da esperti e spazi diversificati per le esigenze di quegli utenti che hanno difficoltà nella comprensione del testo scritto, nella lettura in caratteri tradizionali, sono ipovedenti o hanno ritardi d’apprendimento.

«Acquisteremo nella biblioteche della rete dei romanzi di graphic novel e graphic journalism, un genere nuovo che vogliamo valorizzare», spiega la dirigente Susanna Dal Porto. «La conoscenza di tutte queste strumentazioni – ha commentato l’assessore alla cultura, Eleonora Lama - consente a soggetti che potrebbero rimanere esclusi dalla lettura e dalla biblioteca, un’inclusione nell’organizzazione della vita sociale della città».

In programma anche percorsi dedicati all’editoria indipendente e alle case editrici locali per dare spazio alla pluralità delle voci che si affacciano in questo mercato.
Bibliodiversità vuol dire dunque promuovere nuovi strumenti di lettura: dai graphic novel agli audiolibri, dagli ebook ai libri in simboli, dai testi in braille all’edicola digitale, dai silent book all’editoria di qualità per l’infanzia e porre attenzione alla piena accessibilità degli spazi in biblioteca anche con una segnaletica adattata in simboli .

Percorsi di diversità in Biblioteca ha infatti coinvolto editori e associazioni locali, in particolare l’Associazione Italiana Ciechi e Ipovedenti, sez. di Massa-Carrara, che realizzerà un progetto per l’apprendimento del sistema Braille con gli alunni di una classe di Massa ed una di Carrara.
L’editore Biancoenero, che stampa secondo i principi dell’alta leggibilità ed il Centro Stella di Massa, specializzato in disturbi dell’apprendimento, proporranno incontri per avvicinare alla lettura anche gli utenti con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA).

La dott.ssa Francesca Andreazzoli ed il dott. Alberto Fiorito, esperti nel campo dell’educazione alimentare, proporranno il percorso intitolato "Stile di vita, alimentazione e salute: un legame indissolubile" con la partecipazione dell’editore Terra Nuova specializzato su questi temi.
Un altro percorso in programma, dedicato alla comunicazione visiva nell’autismo ed in altre forme di disturbi della comunicazione, si avvale della partecipazione dell’editore Uovonero che pubblica libri in simboli ed è specializzato nella Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA).

L’editore realizzerà per le biblioteche aderenti al progetto una segnaletica in simboli per facilitare l’accessibilità di questi spazi pubblici. Il progetto ideato e promosso dalla Rete provinciale delle biblioteche (Re.Pro.Bi.) con la civica Giampaoli di Massa tra i soggetti coordinatori, ha ottenuto dalla Regione un finanziamento di 35.800 euro nell’ambito di un bando sulla cooperazione
Venerdì 12 ottobre 2018 alle 14:17:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




VIDEOGALLERY

-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News