Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 15.11 del 19 Novembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

San Domenichino, aperto il bando per i giovani poeti

Sette sezioni: poesia edita o inedita, silloge inedita, libro di poesia, racconto breve, narrativa inedita, narrativa edita, testo teatrale

San Domenichino, aperto il bando per i giovani poeti
Massa - Fervono i preparativi per la 60esima edizione del concorso letterario San Domenichino - Città di Massa 2019, organizzato dall’associazione culturale San Domenichino. Tante le novità in programma e che, ovviamente, saranno svelate nel corso di questi mesi di preparazione.

L’associazione, di cui è presidente l’avvocato Giacomo Bugliani, annuncia il bando di questa sessantesima edizione, che sarà una vera e propria festa della poesia e della letteratura. Il prestigioso premio San Domenichino è molto radicato sul territorio e trae le sue origini nel lontano 1914, quando veniva festeggiato “San Domenichino”, il giorno dopo San Domenico, con una “sagra” popolare dove venivano recitati anche versi in vernacolo. I Padri Cappuccini, nel 1947 circa, realizzarono in loco la costruzione di una cappella per comodità dei molti popolani che nel frattempo si erano lì insediati. E nel 1959, nasce il “Premio letterario San Domenichino” di cui Padre Gesualdo Grassi è l’ispiratore ed organizzatore per ben sei edizioni, fino al 1963. Le basi del premio furono gettate dal comitato promotore e fondatore composto da Padre Grassi, da Giuseppe Bertozzi, Lino Steli, Lino Marchi, Giovanni Ravera, Mario Cagetti, Giovanni Bugliani e dal segretario Decimo Del Fiandra. La prima edizione comprendeva due sezioni, poesia e prosa nel solo dialetto massese, sette i poeti partecipanti, tutti apuani, in premio: tre fiaschi di vino e 5.000 lire.

Il San Domenichino viene dunque da lontano, dall’umiltà e dalla bellezza della gente apuana e dall’ arte della poesia. Tanti sono i personaggi di prestigio nazionale che hanno ricevuto il riconoscimento alla cultura, come il poeta Mario Luzi, il cardinale Ersilio Tonini, lo scrittore Sergio Zavoli, la prof. Rita Levi Montalcini, l’attore Giorgio Albertazzi, il poeta Dino Carlesi, lo scrittore Manlio Cancogni, lo scrittore Arrigo Petacco ed il professor Giuseppe Benelli, e di seguito il premio alla carriera al tenore Andrea Bocelli, al giornalista Aldo Forbice e a Marcello Lippi. Insomma, di strada ne ha fatta tanta e tanta rimane da fare per un premio che ogni anno richiama nella nostra città centinaia di poeti e scrittori di grande prestigio. Presidente della giuria prescelta dai promotori del premio è Alessandro Quasimodo, che da trent’anni onora la manifestazione. “Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana”, il premio ha il patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Massa-Carrara, del Comune di Massa, Cciia di Massa Carrara nonché il sostegno di enti pubblici e privati. Ma vediamo il nuovo bando che si articola in 7 sezioni: poesia edita o inedita, silloge inedita, libro di poesia, racconto breve, narrativa inedita, narrativa edita, testo teatrale . Per informazioni più dettagliate sul bando del concorso consultare il sito www.sandomenichino.it.
Martedì 6 novembre 2018 alle 16:24:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-

























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News