Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 16.07 del 22 Maggio 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Per la Liberazione di Massa una "Coperta della pace"

in piazza mercurio
Per la Liberazione di Massa una `Coperta della pace`
Massa - Con il 10 aprile, giorno che segna il 74esimo anniversario della liberazione della città dall’oppressione nazifascista, parte la “Coperta della pace”, un arcobaleno di colori che coinvolgerà tutte quelle persone che hanno a cuore un futuro di pace e serenità, contro le guerre, le violenze, la fame, la rassegnazione, l’abbandono, l’indifferenza e l’invidia. Il progetto nasce per volontà di due cittadine massesi, l’attivista Patrizia Fazzi e Angela Maria Fruzzetti, scrittrice e giornalista che da anni porta avanti il tema della pace e della memoria. In passato, le due donne sono state ideatrici e artefici della famosa Sciarpa rosa contro il cancro, grande iniziativa benefica in favore della Lega italiana per la lotta contro i tumori di Massa-Carrara.

E così, il progetto della “Coperta della pace” è stato proposto all’Accademia apuana della Pace: “Abbiamo accolto con piacere questa proposta – commenta Luca Marzario, dell’AadP - sia per il valore simbolico e cioè che la pace, come la coperta, si costruisce un pezzetto per volta con la collaborazione di tutte e di tutti, sia per l'aspetto concreto di tendere una mano a chi si trova in difficoltà. E' inoltre un modo per tenere sempre viva l'attenzione verso un tema fondamentale per l'umanità come quello della pace e della convivenza tra popoli, ricordando anche che la pace che noi oggi viviamo è stata pagata con il sacrificio di molte cittadine e cittadini innocenti”. Tramite la coperta si affronta dunque il tema della pace quale diritto attraverso un percorso di riflessione sulla guerra che ha macchiato anche la nostra Provincia del sangue di persone innocenti.

“Vorremmo ricordare – sottolineano Angela e Patrizia - gli eccidi nazifascisti perpetrati nel nostro territorio, creare una rete fitta di maglie affinché non si dimentichi l’orrore patito dalla popolazione apuana e gli orrori che ancora oggi macchiano il mondo. La coperta sarà realizzata con tante “mattonelle” di 50 centimetri per cinquanta, lavorati con la lana e l’uncinetto. Saranno inseriti anche mattonelle della stessa misura realizzate con avanzi di tessuto, in nome della pace di tutti i popoli”.

Le coperte hanno una loro finalità, che sarà soprattutto quella di presenziare ogni commemorazione dei vari eccidi. Non ha una misura standard ma si potrà lavorare all’infinito. L’appuntamento conclusivo sarà il 10 aprile 2020, nella celebrazione del 75esimo anno della liberazione di Massa. Nobile obiettivo, sarà quello di donare le coperte ai poveri, agli emarginati e ai senzatetto. Le prime mattonelle della coperta saranno presentate oggi pomeriggio, 10 aprile, in piazza Mercurio.
Mercoledì 10 aprile 2019 alle 14:27:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News