Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«"Cantieri aperti" non deve morire». La Regione si "dimentica" del progetto

Parte la raccolta fondi per tenere viva la rassegna: cena di autofinanziamento giovedì 30 agosto

FESTIVAL DI ARTE CONTEMPORANEA
«`Cantieri aperti` non deve morire». La Regione si `dimentica` del progetto
Massa - Un festival d'arte contemporanea come pochi se ne vedono in giro. Un appuntamento ormai consolidato che ha permesso di ravvivare un borgo nascosto del Comune di Massa, riuscendone a valorizzare al massimo il patrimonio storico culturale. E un calendario ricco di eventi programmato per iniziare il primo settembre. Cioè fra 3 giorni. Eppure Cantieri Aperti, il festival che ogni anno spalanca le porte e le case di Borgo del Ponte ideato da Franco Rossi e dalla compagnia dei Semi Cattivi, rischia di non riuscire a farcela quest'anno. Tanto che amici e sostenitori della rassegna hanno lanciato un appello: Cantieri Aperti non deve morire.

Una gara che si gioca all'ultimo secondo per autofinanziare il progetto che la Regione Toscana, a pochi giorni dal suo inizio, ha praticamente abbandonato. «Stavamo chiudendo il programma di Cantieri Aperti – spiegano gli organizzatori - quando la Regione Toscana, dimostrando una miopia imperdonabile verso territori abbandonati come il nostro in cui la politica ha abdicato da quel pezzo, ha pensato di comunicarci – con un tempismo che ha dello scellerato (cioè a dieci giorni dall'inizio del Festival) – che non ci sarà alcun sostegno economico al nostro progetto benché Cantieri Aperti sia stato ammesso a finanziamento». E la faccenda ha dell'incredibile: «Hanno terminato i soldi sostenendo altre iniziative». Un contributo regionale limitato, spiegano, che però rappresentava il maggior sostegno dell'iniziativa. Un'ancora di salvezza che è venuta a mancare, ma che non ha scoraggiato gli organizzatori, da tempo impegnati nel progetto. «Abbiamo deciso di far sopravvivere Cantieri Aperti lo stesso, mantenendo una qualità che quest'anno ha dell'ambizioso, giusto per tenere acceso quel lumicino in un area – Massa Carrara - dove non vi è alcun progetto di arte contemporanea finanziato che produca in un quartiere periferico residenze, talk, laboratori, e per la valenza sociale (e politica) che l'iniziativa ha».

Per giovedì 30 agosto alle ore 21:00 è stata organizzata una cena di autofinanziamento con spettacolo di drag queen (per prenotazioni chiamare il 3396981617), in quell'occasione si terrà anche un’asta di due ‘Mutande da vino’, le opere site specifiche che Robert Pettena donò al quartiere di Borgo del Ponte in occasione della sua residenza d'artista per Cantieri Aperti. Inoltre sulla piattaforma produzionidalbasso.com si potrà decidere con diversi contributi, da 5 a 500 euro, di finanziare il festival e farlo sopravvivere «Lo facciamo per noi, per il territorio, per tenere acceso un lumicino in una notte buia e nera e soprattutto per i residenti che ce lo chiedono».
Mercoledì 29 agosto 2018 alle 16:53:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News