Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Rifiuti abbandonati, a Massa arrivano le "sentinelle del decoro"

In arrivo raccomandate ai cittadini che lasciano alberi e siepi all'incuria. Porzano: «Non siamo sceriffi ma esiste un regolamento». L'assessore Lama: «Giornata importante»

anche un ufficio reclami
Rifiuti abbandonati, a Massa arrivano le `sentinelle del decoro`
Massa - L’obiettivo finale è quello di rendere decoroso il Comune di Massa. E per farlo l’amministratore unico di Asmiu Lorenzo Porzano, sostenuto dalla giunta Persiani, ha in programma di realizzare una mappatura delle zone più degradate della città. Il piano prevede di rendere i dipendenti della municipalizzata delle vere e proprie “sentinelle del decoro”. Un team che sarà formato da Michele Crudeli, Giancarlo Battistini, Giorgio Franchi, Andrea Lorieri e Emilia Pitanti (3 capi servizio, 1 responsabile capi, 1 addetto alla parte amministrativa).

Sono loro, infatti, che ogni giorno monitorano, e in qualche caso attraversano, le strade del territorio comunale. Chi sarà in servizio su strada da ora in poi avrà anche il compito di tenere gli occhi aperti sugli eventuali stati di degrado che incontra lungo il cammino. Poi, segnalarli all’ufficio decoro: un nuovo punto che avrà sede in via dei Limoni, nei locali di Asmiu. Pur non essendo ancora attivo, la sua struttura ha delle basi che l’amministrazione, nell’assessorato al decoro di Eleonora Lama, ha già reso note, per informare la cittadinanza di come sta cambiando la gestione dell’azienda di igiene urbana.

«È una giornata importante per l’assessorato al decoro – ha commentato l’assessora Eleonora Lama - possibile grazie alla collaborazione dell’amministratore unico Lorenzo Porzano. L’amministratore ha sposato in pieno il progetto della Lega per l’avvio del regolamento di polizia urbana, per quella parte del regolamento che è legata al decoro. Un regolamento che è oggetto di attenzione di uffici e consiglieri comunali. E che prevede di vagliare il territorio suddividendolo in zone, concentrandosi sulle aree di maggior degrado. L’ufficio decoro riceve la segnalazione di degrado e invia un avviso al soggetto proprietario dell’area. Prima attraverso una raccomandata, in cui compare il termine all’interno del quale verrà data la possibilità ai cittadini di mettersi in regola. Contemporaneamente verrà inoltrata un’informativa al corpo di polizia municipale che avrà il compito di verificare se il problema è stato risistemato entro il termine indicato».

Durante la conferenza stampa di giovedì è avvenuto il dono delle felpe firmate Asmiu all’assessora e ai due consiglieri comunali presenti, anche membri della commissione ambiente, Irene Mannini e Luca Guadagnucci. «Stiamo valutando – ha spiegato Guadagnucci – un aumento delle tariffe del regolamento del verde, per evitare che coloro che devono fare interventi dispendiosi preferiscano pagare sanzioni irrisorie piuttosto che ottemperare all’ordine di ripristino».

«Non siamo sceriffi ma esiste un regolamento – ha detto l’amministratore di Asmiu, Lorenzo Porzano – e dobbiamo fare di tutto per farlo rispettare. Pensate alla gente che ha fuori dal proprio cancello siepi e alberi che arrivano in strada. La percezione dello sporco diventa maggiore».

Il servizio segnalazioni verrà gestito e curato dagli operatori di Asmiu. L’amministrazione ha evitato di creare un canale diretto fra cittadini e ufficio decoro onde evitare «liti di vicinato». Per l’attivazione del servizio verrà firmata una convenzione con la municipalizzata, che dovrà ora essere recepita attraverso un atto di giunta.
Giovedì 31 gennaio 2019 alle 21:38:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News