Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 22.01 del 15 Ottobre 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Aggredito dal branco. Uno dei picchiatori risiede a Massa-Carrara

L'episodio è accaduto in pieno centro alla Spezia. Un giovane è stato malmenato da 15 persone, ma è stato vittima di uno scambio di persona

tutti denunciati
Aggredito dal branco. Uno dei picchiatori risiede a Massa-Carrara
Massa - Lo hanno malmentato. Gli hanno spaccato il naso e ci metterà almeno un mese a guarire. Peccato che il destinatario delle percosse non era lui ma è finito comunque nelle grinfie di un gruppo di ragazzini che si sono mossi in branco. L'episodio è avvenuto alla Spezia e tra gli aggressori c'era anche un residente a Massa-Carrara.
Il ragazzo ferito è un 17enne albanese che è stato aggredito a più riprese in centro città da almeno quindici persone, la maggior parte minorenni, che non conosceva nemmeno di vista.
L'episodio di violenza risale al 12 settembre scorso. Il giorno successivo l'adolescente si è rivolto alla questura raccontando l'episodio della selvaggia aggressione.
Stando alla sua testimonianza precisava di avere avuto, quella sera, un appuntamento con un suo amico in centro città. Improvvisamente, aveva visto arrivare alcuni ragazzi a lui sconosciuti, che avevano iniziato ad insultarlo chiedendogli cosa avesse da ridere e le motivazioni che, il giorno precedente, lo avessero indotto a picchiare un loro amico. Quando i ragazzi avevano iniziato a colpirlo in Piazza Sant’Agostino, lui era scappato ma, dopo aver effettuato un breve tragitto, era stato dagli stessi raggiunto e picchiato nuovamente con violenza.
La successiva serrata attività d’indagine e la visione delle telecamere presenti nel luogo teatro dell’aggressione, permettevano di accertare che, a correre dietro alla parte offesa, era stato un folto gruppo di ragazzi, la maggior parte minorenni, alcuni dei quali sicuramente la inseguivano per colpirla, altri solo per curiosità.
Successivamente la vittima era stata raggiunta, accerchiata e colpita con calci e pugni senza che potesse in alcun modo difendersi.
Le indagini consentivano di chiarire che la parte offesa è stata vittima di uno scambio di persona in quanto ritenuta, erroneamente, responsabile di un’aggressione avvenuta il giorno precedente ai danni di un altro giovane, fatto col quale non aveva nulla a che fare e tuttora oggetto di approfondimenti.
La scrupolosa attività d’indagine, condotta dalla Squadra Mobile della Questura, ha consentito di individuare i responsabili della violenta aggressione, identificati in tre giovani: due diciannovenni, uno albanese residente in provincia di Massa e con precedenti penali e un marocchino residente alla Spezia; un diciasettenne italiano residente in città. Tutti denunciati alle competenti Autorità Giudiziarie per il reato di lesioni personali.

C.A.

Mercoledì 9 ottobre 2019 alle 11:43:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News