Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 22.44 del 18 Ottobre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Veniamo in pace ma non ci rispondono». Protesta sotto il Comune

Progetto Sprar, sit in a Massa dell'Accademia Apuana della Pace per chiedere un incontro al sindaco Persiani

Coinvolto il difensore civico regionale
«Veniamo in pace ma non ci rispondono». Protesta sotto il Comune
Massa - «Non veniamo ricevuti e non ci rispondono alle mail. Siamo qua per chiedere ufficialmente un appuntamento al sindaco». A parlare è Luca Marzario dell’Accademia Apuana della Pace. Da giugno l’ente cerca di mettersi in contatto con l’amministrazione di Francesco Persiani. Ma le chiamate effettuate dai pacifisti sembrano essere andate tutte a vuoto.

Il tema che tentano di portare all’attenzione del sindaco è quello del progetto Sprar, il piano di protezione richiedenti asilo e rifugiati che l’amministrazione Persiani sin dai primi giorni di insediamento ha manifestato di non voler rinnovare. «Il 29 giugno abbiamo chiesto un incontro urgente al sindaco, prima privatamente e alcuni giorni dopo – vista la mancanza di risposte – a mezzo stampa, allegando una lettera di spiegazioni per poterci confrontare, capire le motivazioni e provare a trovare una soluzione, ma il sindaco non ci mai concesso un incontro».

«Non abbiamo fatto polemiche e abbiamo proseguito per le vie istituzionali, richiedendo un incontro alla Conferenza dei capigruppo, rappresentativa dell’intero arco delle forze politiche presenti in consiglio comunale». Incontro che non è mai stato concesso, spiegano dall’Accademia, fino al 29 agosto quando l’ente è stato convocato alla Commissione affari istituzionali. Lo stesso giorno, però, l'appuntamento è stato rimandato a data da destinarsi.

«Ci siamo rivolti quindi al difensore civico regionale perché sollecitasse il sindaco Persiani ad incontraci. E infatti il 10 settembre il difensore ha invitato il sindaco a vederci». L’uscita dal sistema Sprar – fa notare il difensore civico nella nota indirizzata a Persiani – pare a questa difesa civica non costituire una (insindacabile) scelta di indirizzo politico, ma piuttosto una scelta idonea a provocare forti criticità nella gestione dell’attività amministrativa».

Richiamo caduto nel vuoto insieme agli altri dell’Accademia Apuana della Pace. «A tre mesi dalle nostre richieste siamo veramente dispiaciuti e sconcertati per questo silenzio, che non comprendiamo e che interpretiamo come una mancanza di volontà al confronto».

Sit in dunque dei pacifisti ai piedi di Palazzo civico questa mattina (venerdì 21). «Non accetteremo passivamente un comportamento che rifiuti il confronto, nel metodo e nel merito, su tematiche così importanti per la nostra comunità». La richiesta è quindi rivolta nuovamente al primo cittadino, affinché spalanchi le porte dell'edificio di via Porta Fabbrica e ascolti le ragioni dei pacifisti.
Venerdì 21 settembre 2018 alle 20:01:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News