Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
Contattaci
Ultimo aggiornamento ore 09.59 del 18 Giugno 2019

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Scomparso studente del Malaspina». Allarme sui social, ma è una bufala

La scuola smentisce: «È sempre buona norma controllare le informazioni prima di diffondere accorati, inutili e dannosi appelli in rete»

«fate girare»
«Scomparso studente del Malaspina». Allarme sui social, ma è una bufala
Massa - In poco più di un'ora è stato ricondiviso quasi 500 volte su Facebook, senza considerare il tam tam su Whatsapp. Stiamo parlando di un post con foto in cui si annuncia la scomparsa di uno studente della scuola media Malaspina di Massa che non sarebbe rientrato a casa. Il fatto è che si tratta di una bufala.

«Fate girare – è scritto nel post – (A.B.) studente di 2^ media dell'istituto Malaspina non è presentato all'uscita da scuola, non si hanno tracce dalle 13 del ragazzo. Chiunque lo avesse visto, contatti il numero (...) nei pressi di Massa. Grazie, fate girare».

Fortunatamente, come dicevamo sopra si tratta di una bufala, ma l'allarme sui sociale è stato talmente ampio da indurre l'istituto comprensivo Malaspina-Staffetti a pubblicare una nota di smentita.

«In relazione all'appello che sta circolando in queste ore sui social network, che denuncia la presunta scomparsa di un alunno della nostra scuola, si fa presente che: - non esiste nessun alunno iscritto alla nostra scuola con le generalità del presunto studente sparito (A.B.); - la foto, che è effettivamente stata fatta all'interno del cortile del plesso Malaspina della nostra scuola qualche anno fa, ritrae altre persone oggi maggiorenni, ma minorenni al tempo dello scatto, che non sono coinvolte in nessun caso di sparizione; - le locali autorità di pubblica sicurezza non hanno ricevuto nessuna segnalazione di sparizione di un minore con queste generalità; - il telefono riportato nell'appello non risulta attivo; - è sempre buona norma controllare le informazioni prima di diffondere accorati, inutili e dannosi appelli in rete».

Sottoscriviamo, in quanto operatori dell'informazione, quanto riportato nell'ultima frase dal comunicato della scuola: è sempre buona norma controllare le informazioni prima di diffondere certi appelli che girano sui social.
Venerdì 11 gennaio 2019 alle 21:59:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara





-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News