Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Ultimo aggiornamento ore 21.24 del 20 Settembre 2018

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

«Erba secca e cemento annaffiato» Sit-in di Italia Nostra nell'area non più verde

Protesta dell'associazione ambientalista per chiedere l'impegno preso dall'amministrazione di garantire il decoro urbano

APPELLO AL SINDACO PERSIANI
«Erba secca e cemento annaffiato» Sit-in di Italia Nostra nell´area non più verde
Massa - Piazza Garibaldi abbandonata come mai prima d'ora. A denunciarlo è Italia Nostra, associazione per la tutela del patrimonio storico artistico e naturale del paese. La sezione di Massa dell'ente, mercoledì mattina, ha messo su una protesta per chiedere all'amministrazione di Francesco Persiani di intervenire al più presto per riqualificare l'area verde della piazza e risistemare la fontana principale, che perde acqua a fiotti. Il risultato, al momento, è una piazza con erba secca e cemento ben innaffiato.

«Chiediamo all'amministrazione di procedere ad un nuovo impianto con alberature confacenti per ridare a piazza Garibaldi il suo antico aspetto, ombroso e lussureggiante per il piacere di tutti i frequentatori e in particolare delle mamme, dei piccoli e degli anziani, senza dimenticare l’aspetto estetico/turistico ed economico e quello di una piazza funzionale che dovrebbe agevolare la sosta piacevole e al recupero sociale».

A disposizione dell'amministrazione comunale lo studio finanziato da Italia Nostra con il parere di due esperti del settore che hanno approfondito le condizioni della piazza e proposto alternative per la sua riqualificazione: «Le palme messe a dimora recentemente in piazza Garibaldi ed in alcune aiuole di Marina offrono un triste spettacolo agli occhi dei cittadini che le osservano. Purtroppo non è più consigliabile mettere a dimora le Phoenix Canariensis che esistevano prima nella piazza suddetta a causa del punteruolo rosso che ha decimato tutte le palme della specie su tutto il territorio comunale. Comunque, se si vuole scegliere una specie di palma più adatta, basta ammirare le altissime Washingtonia esistenti nel giardino di fronte al Provveditorato agli studi in via Pascoli, oppure le stesse palme in fondo al viale Roma e nelle aiuole del viale lungomare lato monti.E’ buona norma, quando ci si accinge a scegliere una specie per il territorio, guardare le piante migliori che fanno bella mostra di sé già piantate. Gli esempi sono numerosi, come: la Lauro canfora all’inizio del viale Roma; i Celtis australis nel parcheggio adiacente a via Europa; gli aceri e le querce del Monte di Pasta; la quercia da sughero che esisteva nella piazzetta di fronte al cinema Astor, anche se ora è seccata per cause che andrebbero accertate.Altre piante adatte al nostro ambiente sono i lecci, i frassini, gli olivi e, naturalmente, gli aranci. Anche se la messa dimora di specie nuove per il nostro territorio non è da scartare, ma occorre che queste abbiano un aspetto lussureggiante e non triste, come le palme citate in premessa»

L'appello è rivolto al sindaco Francesco Persiani «anche in relazione alle dichiarazioni relative ad un suo impegno per promuovere un migliore arredo urbano».
Mercoledì 29 agosto 2018 alle 21:49:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News