Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione massa carrara 0585 027167
PUBBLICITA'
pubblicità massa carrara Richiedi contatto
Edizione del weekend

Facebook La Voce Apuana Twitter La Voce Apuana RSS La Voce Apuana

Una biblioteca non adeguata agli studenti

I cittadini creano una petizione online per farsi sentire

Una biblioteca non adeguata agli studenti
Massa - “Anche stamani ti sei svegliato all’alba e sei tra i fortunati ad aver trovato un posto? Bravo! Attento pero, domani qualcuno potrebbe alzarsi prima di te!” è questo quello che c’è scritto su alcuni volantini che circolano nella Biblioteca Civica Giampaoli di Massa.

Ad oggi la città dispone di una biblioteca con uno spazio per la consultazione dei volumi e lo studio completamente non adeguato alla taglia della citta e al bisogno reale dei suoi cittadini. Cinquanta sono i posti totali di cui dispone l’edificio e che ogni mattina all’apertura vengono presi d’assalto, portando gli studenti a farsi “guerra” tra di loro. Così durante tutto il giorno molti ragazzi arrivano nel centro storico speranzosi di poter studiare e si trovano a dove ritornare a casa o, nel migliore dei casi, ad occupare i tavolini dei bar con ovvie conseguenze sull’efficacia delle ore di studio.

In questi giorni studenti e cittadini si sono fatti sentire tramite i social con una petizione online che, una volta raggiunte le mille firme, sarà consegnata al sindaco Alessandro Volpi, all'assessore Silvana Sdoga e alla direttrice della biblioteca Antonella Angioi. “Chiediamo che l’amministrazione della citta si impegni e prenda a cuore la richiesta di tutti noi nel chiedere che la cultura e il diritto allo studio siano presi in considerazione sempre e con impegno”.

Questo pomeriggio abbiamo ascoltato le lamentele di alcune studentesse: “Siamo arrivate stamattina alle sette e mezzo per poter trovare posto. Pensavamo di aver esagerato, ma una volta arrivate davanti alla porta c’erano almeno altre dieci persone che hanno avuto la nostra stessa idea. Siamo rimaste a dir poco sconvolte”. Un altro studente ha aggiunto “Ultimamente ci sono persone che lasciano sul tavolo i propri strumenti di lavoro durante la pausa pranzo così da non dover perdere il posto, negando ad altri ragazzi di poter studiare”. Ma sono emersi i problemi più vari, ad esempio, quando finalmente uno studente riesce a trovare un tavolo vuoto non riesce a sedersi perché non ci sono sedie per tutti”.

Venerdì 12 gennaio 2018 alle 21:33:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Massa Carrara




-


Sondaggio

Spiaggia libera o stabilimento balneare?
























Testata giornalistica registrata presso il tribunale di Massa n° 4/2017
Direttore responsabile: Matteo Bernabè

Contatta la Redazione

Privacy e Cookie Policy

Liguria News